iBroker: Recensione e opinione

iBroker
  • Sicurezza
  • Rendimento
  • Formazione
  • Assistenza
  • Prelievo rapido
4

Rencensione

Registrarsi su iBroker è una scelta ideale per chiunque di voi stia cercando una piattaforma di investimento rispondente agli standard della Comunità Europea attraverso l’autorizzazione del MiFid, questo perché parliamo di una realtà spagnola che detiene anche un’iscrizione alla Consob: in poche parole il massimo sia della sicurezza che della trasparenza in fatto di investimenti online con futures

ibroker trading online

  • Autorizzato Banco de Espana,MiFid,Consob
  • Tanti prodotti di trading, futures e CFD
  • Sicuro e serio da tutti i punti di vista
Rendimento
Deposito minimo € 0,01
Conto di demo validazione (€50.000)
Assistenza validazione

Il nostro team non raccomanda questa piattaforma

Crediamo che sia meglio andare con un broker rispettabile con una licenza regolamentata

Deposito minimo
200€

Conto di demo
100.000€

Rendita massima
-%

67% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

 

Iniziamo a scoprire insieme i servizi di iBroker? Parliamo di un sito di nazionalità spagnola che offre un ampio spettro di prodotti di trading adatti ad operatori di qualsiasi livello di esperienza, un portale che ci ha molto colpito quando lo abbiamo scoperto.

Presentazione di iBroker

Fare un’analisi dei servizi offerti da iBroker, sito di trading online interessante al punto da convincerci subito a fare un approfondimento dettagliato, non può che cominciare dalle garanzie che il portale offre in termini di sicurezza.

Parliamo di un broker europeo che sottostà alle linee guida della MiFid e che risulta autorizzato ad operare direttamente dal Banco di España, Paese nel quale ha sede.

Ma oltre alla sicurezza ci sono anche i prodotti finanziari: forex, futures, CFD, CFD su criptovalute e tanto tanto altro, tutto attraverso piattaforme di trading di primo livello capaci di accogliere chiunque.

Andiamo a scoprirlo.

screenshot presentazione ibroker

La nostra esperienza con iBroker

Prima di procedere alla recensione vera e propria vogliamo cogliere anche questa volta l’occasione per ricordare che il nostro metodo di analisi si basa su di un’esperienza diretta che maturiamo provando in lungo ed in largo tutte le sezioni in cui si compone il portale del broker.

Un lavoro lungo e minuzioso che facciamo esclusivamente per garantirvi informazioni di qualità.

iBroker è affidabile?

Naturalmente sì, parliamo di un broker assolutamente affidabile che, come abbiamo già accennato e come presto approfondiremo, tutela i clienti attraverso tutte le garanzie delle realtà regolate secondo i dettami della Comunità Europea, nel particolare attraverso l’appartenenza alla MiFid, alla CNMV e alla Consob.

Oltretutto iBroker offre anche la copertura del FOGAIN, un ente di investimento che, come spiegheremo meglio più tardi, assicura ogni trader per € 100.000,00 verso qualsiasi eventuale mancanza da parte del sito di trading.

L’offerta di iBroker

Curiosi ora di vedere nel dettaglio quella che è l’offerta di iBroker? Andiamo subito a scoprire quali tipologie di conto offre, quali prodotti di trading e soprattutto a fronte di quali costi e commissioni.

Tipo di conto

iBroker non prevede dei profili account differenti tra di loro, per lo meno non nell’ottica di condizioni variabili a seconda della tipologia di conto che si sceglie: le uniche differenze previste sono tra Conto Privato e Conto Aziende, che naturalmente vedono vari dettagli differenti tra cui la leva massima (1:30 per gli utenti privati ed 1:200 per le attività professionali).

Inoltre il sito mette a disposizione anche un Conto Demo, che è una possibilità molto interessante visto che offre l’opportunità di operare con € 50.000,00 virtuali con cui simulare tutti i tipi di trading a cui si è più interessati. I benefici del Conto Demo durano per 7 giorni, ma se poi si procede alla registrazione di un account reale ecco che tornano a disposizione del cliente.

Borse e prodotti finanziari

L’offerta di prodotti finanziari di iBroker è assolutamente vasta e permette fondamentalmente di operare attraverso CFD e Futures su sei differenti asset di riferimento:

  • Indici
  • Forex
  • Azioni
  • ETF
  • Criptovalute
  • Materie Prime

Tutto questo facendo riferimento, con quote differenti, a molte delle più importante borse valori, nel particolare con CFD su moltissimi titoli italiani presenti nel FTSE MIB, titoli europei ed americani quotati sia sul NYS che sul NASDAQ.

Da sottolineare la possibilità di operare con CFD sul mercato LMAX autorizzato direttamente dalla Financial Conduct Authority (FCA) che permette di investire in modo trasparente e neutrale a prescindere dalla “forza” alle spalle del trader.

Commissioni e costi

Un capitolo sempre importante da affrontare è quello relativo ai costi ed alle commissioni del broker preso in analisi e da questo punto di vista troviamo che iBroker si comporti un’altra volta ancora in modo tutto sommato virtuoso.

Molto virtuoso è ciò che riguarda i costi, che sono quasi completamente nulli: non ci sono né aprire il conto né per mantenerlo o eventualmente chiuderlo.

Per quanto riguarda le commissioni il discorso è più articolato e dipendono fondamentalmente dal prodotto di trading che si prende in considerazione, per i CFD per esempio hanno delle commissioni variabili, mentre per il mercato Forex sono previste commissioni fisse.

Nel particolare si segnalano commissioni particolarmente convenienti sui futures, dove iBroker si attesta come una delle piattaforme di trading più interessanti.

Per farvi qualche esempio eccovi le commissioni sui CFD legati al mercato azionario, variabili in funzione della borsa su cui si opera:

  • Azioni americane: commissione di $ 0,0125 cad azione
  • Azioni europee: commissione dello 0,08% del valore investito
  • Azioni italiane: commissione dello 0,12% del valore investito

In qualsiasi caso tutte le commissioni di riferimento per ciascuna possibilità di trading sono pubblicate e facilmente consultabili sul sito di iBroker.

Piattaforme di trading

Passando alla parte tecnica del processo di investimento possiamo dire con iBroker è possibile utilizzare sia delle piattaforme proprietarie di altissimo livello che piattaforme esterne da collegare ad hoc con il proprio conto di trading, questo rendendolo accessibile tanto da desktop e web quanto da mobile.

Da sottolineare il fatto che sia possibile operare con Trading View, una delle piattaforme più utilizzate ed avanzate al mondo che si integra perfettamente con il conto iBroker.

Offerta mobile

Per tenere sempre tutto sotto controllo in qualsiasi momento iBroker ha anche messo a disposizione un’app per smartphone di ottima qualità che potete trovare gratuitamente sia su Apple Store per i dispositivi iOS che su GooglePlay Store per quelli Android: un software ottimamente concepito che permette di accedere a tutti i dettagli del proprio conto e di operare attraverso la piattaforma mobile.

screenshot piattaforme ibroker

Registrazione

Aprire un conto su iBroker è un’operazione piuttosto semplice e rapida e possiamo descriverla come del tutto in linea all’apertura di un account su di un qualsiasi altro broker online.

Una condizione necessaria (ma che immaginiamo vedere già “a posto” tutti quanti) è l’avere un conto corrente valido che permetta di appoggiare i servizi di trading del sito, questo sia che si intenda aprire un conto come persona fisica che come entità giuridica nel caso di una società.

Altre prerogative particolari non ce ne sono, è sufficiente compilare tutta la propria anagrafica completa ed appunto collegare il proprio conto bancario a quello di trading, dopo di che non servono altro che una firma digitale per validare il tutto, l’invio del proprio documento di identità sotto forma di copia digitale ed una copia del proprio estratto conto bancario per confermarne il nostro possesso.

Una volta completato l’invio dei documenti necessari ecco che la registrazione risulta completa e non resta che procedere al primo versamento di fondi mediante bonifico bancario, ricordandovi che il deposito minimo sul sito è di soli € 0,01: solo per questo primo deposito sarà necessario inviare copia di avvenuto bonifico, operazione che non sarà mai più necessaria in seguito.

Sicurezza e Metodi di pagamento

Parlando delle “referenze” relative ad iBroker possiamo innanzitutto dire che il portale fa capo a iBroker Global Markets SV, società finanziaria con sede a Madrid che gode dell’autorizzazione e della regolamentazione del Banco de España e che viene monitorata dalla CNMV, l’ente iberico che svolge un ruolo identico alla nostra Consob, alla quale è comunque iscritta attraverso gli accordi europei MiFid.

Tutto questo mettendo i propri utenti sotto la tutela anche del FOGAIN, ovvero il fondo che garantisce gli investimenti sulle realtà spagnole attraverso una copertura di € 100.000 per ciascun trader: una vera e propria assicurazione pronta a risarcire per tale cifra qualsiasi inadempienza di iBroker verso i suoi investitori.

La sicurezza del portale è anche garantita sotto il profilo tecnico ed informatico, questo grazie ad una protezione in termini di crittografia molto avanzata che tutela alla perfezione i dati personali dei clienti, così come anche i metodi di pagamento supportati ne aumentano l’efficacia, perché potendo usare solo il bonifico bancario si aggiungono anche le tutele della propria banca.

Formazioni

Altro aspetto di lustro dell’offerta di iBroker è la sua sezione tutta dedicata alla formazione dei trader attivi sulla piattaforma: si tratta di un’area del sito che sembra quasi un mondo a parte tanto è il materiale disponibile, sia in termini di webinair che della cosiddetta “formazione on demand”.

Che si parli dell’uso della piattaforma stessa o di qualsiasi possibile sfaccettatura del trading in generale, grazie ai contenuti proposti (che siano videolezioni o testi di varia natura) è possibile studiare, approfondire e arrivare a dominare qualsiasi aspetto degli investimenti online accrescendo notevolmente la propria cultura specifica.

Assistenza clienti

Preoccupati di sapere a cosa si va incontro se si verifica un qualche problema o si necessita di informazioni particolari non facilmente evincibili? Davvero nessun problema perché la qualità di iBroker passa anche attraverso un servizio di assistenza clienti dello stesso alto livello.

Ottenere tutte le risposte necessarie è facile ed il più delle volte non c’è nemmeno bisogno di contattare l’assistenza vera e propria visto che nella sezione FAQ è già possibile trovare una soluzione a tutti i problemi più comuni, ma quando serve una mano in più è presto fatto, ecco a voi i metodi di contatto disponibili:

  • Live Chat: operativa 24/7 direttamente dal sito
  • Telefono/Whatsapp: +39.02.8292.0022
  • Email: clienti@ibroker.it

iBroker: le nostre conclusioni

Come concludere se non riassumendo una volta per tutte in un ultimo breve elenco le qualità che più ci hanno colpito di iBroker? Si tratta di un portale sicuro, che si integra alla perfezione con il conto bancario diventandone la perfetta piattaforma di investimento, offre prodotti eccellenti per qualità e varietà… il profilo perfetto del broker giusto.

Un sito che vi consigliamo di approfondire andando a dare un’occhiata a tutti i dettagli che propone, inclusa un’ottima spiegazione della mission aziendale.

FAQ – Domande frequenti

✅ Come investire con iBroker?

Investire su iBroker è assolutamente semplice, questo perché si integra alla perfezione con il conto bancario rappresentando una piattaforma di investimenti accessibile tanto dal proprio pc quanto dai dispositivi mobili.

✅ Cosa offre iBroker che i suoi concorrenti non offrono?

Tra tutte le peculiarità di iBroker le caratteristiche che lo elevano rispetto ai concorrenti, o almeno su una grossa parte di essi, sono la sua rispondenza alle linee guide MiFid e la sua regolamentazione da parte del Banco di España, caratteristiche che gli permettono anche di essere registrato Consob.