Investire 5000 euro: come riuscirci in modo profittevole e in totale sicurezza

Molte persone sono alla ricerca di informazioni su come investire soldi in modo profittevole e possibilmente non troppo complesso e rischioso. Ci sono interessanti opportunità anche per chi dispone di cifre non particolarmente elevate, come ad esempio 5000 euro.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Come investire 5000 euro?

Come possiamo oggi investire al meglio 5000 euro, senza correre troppi rischi e con rendimenti che risultino comunque interessanti? Leggere la nostra piccola guida vi aiuterà a scoprirlo.

Quando si affronta un investimento ci sono sempre alcune importanti linee guida che è bene conoscere e seguire a dovere. Ci sono aspetti importanti che vanno adeguatamente considerati e mai sottovalutati per evitare spiacevoli problemi.

Porsi domande su come e dove sia meglio investire è già un primo passo nella giusta direzione, bisogna infatti cercare di compiere sempre scelte che siano attentamente ragionate.

Fare il punto della situazione finanziaria

Ancor prima di iniziare anche solo a pensare a come possiamo investire 5000 euro (o qualsiasi altra cifra), dovremo fare attentamente il punto della nostra situazione finanziaria.

Non sarà facile, anche perché la scuola nel nostro paese non forma alla gestione delle proprie finanze e questo è un problema non da poco. Per fortuna su Internet si può trovare del buon materiale da cui partire, per capire come procedere nella definizione della propria situazione finanziaria personale.

Prendere consapevolezza di quale sia la propria attuale situazione finanziaria ci aiuta a capire il budget adatto da destinare a investimenti e anche a fissare obbiettivi strategici per il futuro. Analizzando entrate e uscite potremo definire che cifra riservare alle nostre speculazioni, senza che destinarla a questo possa causarci in nessun caso dei problemi, nell’immediato o magari sul lungo periodo.

Definire un piano di investimento

Una volta definita la nostra situazione attuale potremo passare alla definizione di un preciso piano di investimenti per il nostro futuro. Bisognerà definire dove e come investire il nostro denaro e per quanto tempo farlo. In genere è bene diversificare gli investimenti per ridurre i rischi il più possibile al minimo.

Anche l’orizzonte temporale delle nostre operazioni sarà una variabile molto importante, senza dubbio protagonista di un buon piano. Dovremo porci delle domande precise e cercare di rispondere essendo onesti con noi stessi, anche se non sempre sarà facile.

I 5000 euro che andiamo ad investire sono importanti per noi? Abbiamo spese che ci attendono a breve? Se sbagliamo e perdiamo parte del nostro denaro quanto questo ci potrà causare dei problemi?

Come vogliamo far aumentare il nostro capitale nel giro di 1, 5, 10 anni e perché ci poniamo questi obbiettivi? Quali sono i nostri sogni, le nostre aspirazioni, i nostri progetti nel cassetto?

In base alle risposte che avremo dato potremo iniziare a pianificare con maggiore consapevolezza le operazioni più adatte a noi, sotto vari punti di vista. Capire quale sia la nostra propensione e disponibilità al rischio, focalizzare le nostre necessità, nell’immediato e nel prossimo futuro, potrà guidare le nostre scelte finanziarie.

euro currency symbol

Dove investire 5000 euro?

Ogni cifra ci apre a differenti possibilità, nel caso di 5000 euro dove potrebbe avere senso investire per non perdere tempo, opportunità e denaro.

Una cifra come questa non è particolarmente elevata, ma neppure troppo bassa, la gran parte degli investimenti più classici si iniziano a valutare proprio a partire da questo tipo di cifra. Le opportunità per investire, se si hanno a disposizione 5000 euro ci sono e non sono neppure poche, non tutte però danno rendimenti significativi, bisognerà quindi informarsi e compiere poi delle scelte.
Una cifra di questo tipo può dare delle soddisfazioni, ma molto dipenderà come è facile capire da quanto siamo disposti a rischiare e dalla durata nel tempo del nostro investimento.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Investire 5000 euro in banca: quale opzione scegliere?

Se teniamo i soldi in banca, sul nostro conto corrente, non possiamo parlare di investimenti. Tuttavia va anche detto che non tutti i conti bancari sono uguali e funzionano allo stesso modo.

Ci sono conti correnti pensati per l’operatività quotidiana, che spesso non prevedono spese per le operazioni più comuni, come prelievi, pagamenti bancomat o bonifici, ma non danno alcun interesse. Anche se spesso hanno spese contenute, se teniamo i soldi fermi su un conto come questo, i nostri risparmi poco a poco verranno erosi dalla banca.

Altri conti, definiti come di deposito o di investimento, non sono strutturati per offrire servizi o operazioni, ma principalmente per tenere i soldi fermi e al sicuro e dare qualche interesse in più. Ad ogni modo, anche optando per un conto deposito, avendo a disposizione una cifra come 5000 euro non potremo mai attenderci interessi particolarmente significativi.

Le cifre che potremo guadagnare andranno a coprire l’inflazione e i costi del conto stesso, dando quindi ben poche soddisfazioni se ci si pone come un investitore.

Investire 5000 euro in immobili, è sufficiente?

Le operazioni immobiliari sono qualcosa di senza dubbio interessante, ma se disponiamo solamente di 5000 euro questo settore ci sarà sostanzialmente precluso.

Se il mattone ci affascina, potremo usare una cifra come 5000 euro per investire sulla nostra formazione, seguendo corsi o acquistando libri che ci diano le informazioni base per muoversi in questo mondo. Sarà importante selezionare solo risorse di qualità, che non ci facciano perdere tempo e denaro. Purtroppo ci sono molti sedicenti guru che promettono risultati, ma sono sostanzialmente dei bluff.

Investire 5000 euro in un’attività professionale

Investire su se stessi, sulla propria formazione e sulla propria professionalità è potenzialmente in grado di dare ottime soddisfazioni, umane ed anche economiche. Se si vuole avviare un’attività professionale, in molti casi con un budget di 5000 euro potremo partire senza troppi problemi.

Bisognerà tenere le spese iniziali basse, ma questo non sarà un grosso problema se lavoreremo da casa, sfruttando la tecnologia e offrendo ad esempio servizi come la consulenza nel settore di nostra competenza.

Potremo investire 5000 euro per la realizzazione di un sito web che ci aiuti a farci conoscere, per stampare biglietti da visita e magari qualche volantino. Oppure investire i nostri risparmi per una campagna pubblicitaria online, che ci faccia raggiungere un target più ampio, così da trovare i primi clienti, che potranno poi portarne altri attraverso il sempre efficace passaparola, se lavoreremo bene.

Anche destinare parte del budget alla nostra formazione e aggiornamento continui, così come all’acquisto di strumenti, come un telefono o un computer, utili alla nostra attività lavorativa, è senza dubbio una buona idea.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Investire 5000 euro in Borsa quale soluzione scegliere?

Un cifra come 5000 euro può rivelarsi una sufficiente base di partenza per investire in borsa. Non tutti concordano sul fatto che questo budget sia sufficiente per questo tipo di investimento, ma senza dubbio basta per muovere i primi passi.

Investire in borsa è ormai da qualche anno, un’attività decisamente più democratica che in passato, grazie a vari siti web che consentono di iniziare ad investire anche con poche centinaia di euro.

Per avvicinarsi a questo mondo, come detto, bastano cifre molto contenute, ma senza dubbio se abbiamo un budget maggiore, come i 5000 euro del nostro esempio, avremo più margine di manovra e potremo raggiungere migliori risultati.

Da dove cominciare?

Come possiamo iniziare a muovere i primi passi se ci interessano gli investimenti in borsa? Come per ogni investimento dovremo informarci e formarci a dovere?

Ci sono molti siti web che consentono di investire sui mercati, rapidamente, con semplicità e spesso anche con basse commissioni. Inizialmente si potrà anche investire in modalità demo. Effettuare una simulazione ci permetterà di familiarizzare con la piattaforma scelta e naturalmente con i mercati stessi, evitando costosi errori di valutazione. Tra i siti che si rivelano tra i più semplici da usare, anche per i neofiti c’è senza dubbio quello del broker eToro, vediamo quindi come registrarsi proprio su questa piattaforma.

Aprire un conto di trading: la nostra guida

  • Registrarsi sul sito eToro inserendo un nome utente, email e password e accettando i termini del servizio;
  • Verificare la propria identità inviando la documentazione richiesta a eToro;
  • Effettuare il primo deposito di denaro sul proprio conto di trading;
  • Iniziare a investire in modalità demo;
  • Iniziare a investire veramente su eToro, anche con la modalità copy trading.

Aprire un conto su questo sito è un’operazione semplice, l’aspetto che richiede un po’ più di tempo e attenzioni è la verifica della propria identità. Questo passaggio è fondamentale e permette di operare in piena legalità e sicurezza. Nessuna piattaforma serie permette di operare anonimamente.

Quali tipi di asset acquistare sul mercato azionario con 5000 euro?

Sui mercati ci sono diversi asset che potrebbero rivelarsi scelte interessanti per chi dispone di un budget di 5000 euro, quali sarà meglio scegliere?

Vediamone alcuni, dividendoli per macro categorie, così da iniziare subito a fare un po’ di chiarezza.

Azioni

Ci sono parecchie azioni interessanti e a prezzo non altissimo, che possono rivelarsi decisamente in budget se si hanno 5000 euro a propria disposizione. Potrete così creare il vostro piccolo portafoglio azionario, con ad esempio titoli di: Apple, Microsoft, Amazon, Google, Fca, Netflix o Walmart.

In base ai propri interessi, alla propria strategie e al già citato piano di investimento che avremo dovuto fare, potremo scegliere differenti titoli. Se ad esempio siamo interessati e affascinati dal mondo della tecnologia, potremo investire sui titoli delle più note aziende di quel settore. Se cerchiamo azioni solide, dal buon prezzo e dai risultati piuttosto certi, potremo orientarci sulle aziende “storiche” con queste caratteristiche.

Se vogliamo invece guadagnare tanto in tempi rapidi e qualche rischio non ci spaventa, siamo gli investitori giusti per scegliere azioni che sono state protagoniste di una rapida ascesa o che riteniamo possano esserlo a breve.

Siccome nessuno prevede il futuro, sarà bene scegliere azioni appartenenti a più categorie differenti, in maniera che se una delle nostre scelte si rivelasse poco felice, saremo comunque riusciti a tenere al sicuro parte dei nostri fondi.

Indici

Oltre che su singole azioni, fondi o pacchetti di azioni di una data compagnia, si potrebbe anche investire in indici formati potenzialmente da centinaia di azioni. A far variare il valore di un indice è l’andamento delle azioni che lo compongono. Se è formato da centinaia di azioni, la sua variazione sarà il risultato dell’andamento di tutte queste.

Investire su indici presenta senza dubbio rischi limitati, visto che solo alcune azioni che lo compongono possono andare male, difficilmente tutte. Tra gli indici azionari più famosi troviamo: Dow Jones, S&P 500 e Nasdaq. Questi e molti altri sono in genere disponibili sulle più note piattaforme di trading online.

Forex

Il Forex è il mercato valutario, sul quale si scambiano dollari, euro, yen, ecc. Si tratta del mercato più grande al mondo per volumi movimentati e numero di operazioni fatte dagli investitori. Il Forex è il principale protagonista del trading sul web, la gran parte dell’utenza che fa trading da siti o app. dedicate si concentra proprio su questo mercato.

Il suo notevole successo si spiega anche con la sua semplicità, c’è solo una scelta che va fatta e spesso l’interfaccia grafica ci aiuta ad esprimerla in tempi e modi molto rapidi e semplici. Selezionata una coppia di valuta basterà esprimere la propria previsione, cliccando su una freccia orientata verso l’alto o verso il basso.

La semplicità di azione non deve però far credere che si tratti di un gioco d’azzardo, nel quale ci si affida unicamente alla buona sorte. Ci sono molti dati e informazioni da analizzare, attraverso differenti approcci, per cercare di capire se il dollaro aumenterà o meno di valore. Non è un caso se i trader esperti hanno percentuali di successo molto più elevate di chi invece procede per tentativi.

Se tutto si basasse unicamente sulla fortuna o magari su delle intuizioni basate sul nulla, non si noterebbero differenze così apprezzabili tra chi ha studiato e chi improvvisa.

Materie prime

Le migliori piattaforme per investire consentono di farlo nelle più note e diffuse materie prime, come metalli preziosi o petrolio. Spesso si parla dell’oro come di un bene rifugio, una proprietà che mantiene il suo valore stabile nel tempo e che anzi spesso aumenta di prezzo.

Questo potrebbe far pensare ad una certa staticità di investimenti in oro e in genere in materie prime, ma in realtà non è affatto così. Come per azioni, indici, etf e altri asset, anche l’oro si presta ad operazioni a lungo, breve e magari brevissimo termine.

Sulle piattaforme di trading c’è chi apre e chiude operazioni anche di giorno in giorno o magari nel giro di poche ore o addirittura minuti. Si parla di trading intraday proprio per indicare l’abitudine sempre più diffusa di acquistare e vendere asset nel corso della stessa giornata.

Criptovalute

Le criptovalute sono decisamente molto di tendenza, tutti ne parlano, in tanti le vogliono, ma in pochi le conoscono veramente. Facciamo quindi chiarezza: Bitcoin, Ethereum e altre popolari criptovalute sono oggi sempre più presenti sulle varie piattaforme e app. di trading dei migliori broker.

Spesso vengono scambiate come fossero normali valute, ma essendo molto più volatili rappresentano una scelta interessante anche per chi ha un elevato profilo di rischio.

Anche in questo caso, l’orizzonte temporale sarà una delle variabili più interessanti sulle quali concentrare la propria attenzione. La tendenza, come abbiamo visto, è oggi quella di investire rapidamente, ma alla fine, le maggiori soddisfazioni con i Bitcoin le hanno avute chi ha saputo tenerseli per anni, capendone le potenzialità sin da subito.

cryptocurrency investment

Quali altri investimenti sono possibili?

Tra le principali forme di investimento alternative a quelle già citate, possiamo valutare le obbligazioni di Stato, buoni e titoli pubblici, che vengono emessi periodicamente dal Ministero dell’economia.

Questi titoli sono strumenti finanziari emessi per saldare il debito pubblico e vengono rimborsati alla scadenza dell’obbligazione. Hanno un rischio basso, ma una durata abbastanza lunga, di almeno 10 anni, per ottenere un guadagno che si riveli minimamente apprezzabile.

Altra forma di investimento è il conto deposito, strumento finanziario molto diffuso e già citato in precedenza, attraverso il quale una somma di denaro va accantonata per un breve periodo. Così tendenzialmente si ottengono interessi che sono spesso inferiori all’1% l’anno, quindi avendo 5000 euro non particolarmente interessanti.

I prestiti tra privati (P2P lending) sono un altro strumento finanziario interessante e piuttosto nuovo in Italia per investire con prudenza, senza rinunciare a un rendimento che sia comunque superiore all’inflazione media del nostro paese. Detta modalità consente di ottenere un rendimento più elevato rispetto anche ai Btp, senza dover investire per 10 anni o magari anche di più.

Si tratta di uno strumento che consente di prestare i propri soldi ad altre persone, le quali rimborsano l’importo ogni mese con la maggiorazione di un tasso di interesse. A gestire il tutto sono aziende che vanno rigidamente regolamentate e devono operare quindi nella piena legalità.

Si tratta di un ottimo esempio di quella che viene definita economia circolare o della condivisione. Viviamo in un mondo dove c’è sempre meno intermediazione e anche il settore bancario si sta evolvendo. Gli etf sono strumenti finanziari a gestione passiva legati ad un indice azionario. Il cfd è invece uno strumento finanziario il cui prezzo deriva dal valore di altre tipologie di strumenti.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Investire 5000 euro: come scegliere?

L’investitore deve compiere delle scelte, la correttezza delle stesse si potrà tradurre in dei buoni guadagni nel corso del tempo. Scegliere dove investir ire il denaro che è frutto di duro lavoro e sacrifici non è certo facile, ma è un passo decisivo per dare una svolta alle proprie finanze.

Abbiamo tante opportunità per investire, anche con rischi praticamene azzerati, non farlo limiterebbe di molto le nostre possibilità di raggiungere un migliore livello economico. Spesso abbiamo parlato  di diversificazione, prevederla anche per le proprie entrate è importante per farci vivere con maggiore serenità.

Possiamo avere un’entrata rappresentata dal nostro lavoro, ma se riusciamo ad affiancare delle rendite o degli importi derivati da investimenti, la nostra situazione senza dubbio migliorerà non poco.

Conclusione investire 5000 euro: i nostri consigli per iniziare

Come abbiamo visto nell’articolo 5000 euro si può rivelare un capitale assolutamente adatto per iniziare ad investire, individuando con attenzione dove. Per chi desidera iniziare ad investire ci sono importante consigli che vanno senza dubbio conosciuti e seguiti con un certo rigore.

Per prima cosa bisogna pianificare con la massima cura la propria attività, capendo dove siamo e dove vogliamo andare. Ponetevi buoni obbiettivi, magari ambiziosi, ma sempre realistici e impegnatevi a raggiungerli, studiando, testando, imparando, in primis dagli inevitabili errori che si commettono strada facendo.

FAQ investire 5000 euro

Chi ha un budget piuttosto contenuto per avviare i suoi primi investimenti spesso di pone, giustamente, molte domande. I dubbi non devono frenarci, basterà cercare le giuste risposte e prendere di conseguenza le scelte migliori per noi e il nostro portafoglio, considerando sempre a dovere anche costi e commissioni.

✅ Come essere sicuri di fare la giusta scelta di investimento?

Possiamo avere la certezza di aver fatto la giusta scelta di investimento? Rispondere a questa domanda è veramente qualcosa di molto complesso. Non esiste un investimento che si possa rivelare sicuro al 100% e uno che sia adatto e quindi corretto, per una persona, non è detto lo sia anche per un’altra. Parlare di “sicurezza” quando si affronta la tematica investimenti non è eticamente corretto. Tuttavia ci sono delle buone pratiche che, se rispettate, vi consentono di dormire sonni più tranquilli.

✅ Come scegliere quanto investire in quale progetto?

Diversificare il proprio portafoglio è come abbiamo ribadito più volte davvero molto importante per ridurre i rischi connessi agli stessi. Se abbiamo a disposizione 5000 euro non dovremmo mai investirli tutti in un unico progetto, ma quali e quanti sceglierne?

Abbiamo parlato di azioni, fondi, oro, etf, cfd e varie altre soluzioni proposte dai diversi broker. Più frammenteremo la cifra, destinandola a vari piccoli investimenti e più terremo sostanzialmente al sicuro il nostro capitale, a patto di scegliere progetti con vari livelli di rischio, compreso quello più basso.

✅ Investire 5000 euro: È abbastanza per iniziare a investire?

Molti si chiedono quale sia l’importo giusto per iniziare a investire. Una cifra contenuta, come 5000 euro, basta?

La risposta è affermativa, ma merita un approfondimento.
Cinquemila euro non sono poi così pochi, certo non potremo pensare di dare una svolta alla nostra vita grazie al rendimento di una cifra di questo tipo, ma potremo comunque farla fruttare nel medio o lungo periodo.

Far “lavorare i soldi” al nostro posto porta a ottime soddisfazioni e si rivela anche un’attività decisamente formativa sotto vari punti di vista. Possiamo iniziare a capire meglio come funzionano gli investimenti avendo a disposizione 5000 euro o potenzialmente anche meno.

✅ Come rischiare il meno possibile?

Non tutti gli investitori amano il rischio alla stessa maniera, c’è chi vuole far fruttare il proprio denaro, ma tenendolo il più possibile al sicuro. Se si vuole rischiare poco, ci si dovrà accontentare di piccoli rendimenti, in particolare se la cifra investita è limitata, come nel nostro esempio.

Per cercare di guadagnare di più, tenendo comunque sotto controllo costi, commissioni e rischi, possiamo optare per prodotti finanziari misti, che al loro interno abbiamo una componente azionaria e una obbligazionaria.

Affidarsi ad un consulente, dopo essersi informati e formati con il materiale recuperato sul web, è un valido approccio per individuare opportunità dal basso rischio che possano comunque dare piccole soddisfazioni nel tempo.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.


Per saperne di più sui tipi di investimenti possibili, consulta le nostre guide dettagliate in base al tuo budget: