Comprare Dogecoin: scherzo di internet o una vera opportunità?

Internet ci ha sicuramente abituati a storie bizzarre che ogni tanto si rivelano fiammate senza seguito mentre altre volte sfociano in vere rivoluzioni e noi vogliamo scoprire da che parte stia il comprare Dogecoin in un momento come questo: cosa sono? Una barzelletta, un gioco sfuggito di mano, oppure un’opportunità da cogliere al volo?

Ci stiamo dedicando molto attentamente a tutte le possibilità per investire in criptovalute ed i Dogecoin oggi come oggi ne sono un elemento di spicco che deve per forza attirare la curiosità di chiunque cerchi di trarre il massimo profitto da questa tipologia di trading.

Scopriamoli.

Cos’è il Dogecoin?

C’era una volta un thread su Reddit nel quale come ogni tanto succede ha cominciato a diventare ricorrente giocare su di una ipotetica criptovaluta da chiamare Dogecoin a cui dare “volto” con un’immagine di un cane, un gioco così ricorrente che ad un certo punto questa criptovaluta è nata sul serio.

doge logo

Sulle prime anche comprare Dogecoin (DOGE) è stato un “gioco tra nerd” che ha lasciato il valore della criptovaluta sempre più o meno stabile e più o meno basso, questo fino a quando Elon Musk non ha deciso di spendere qualche parola in proposito attraverso alcuni dei suoi tweet con cui comunicava che ne avrebbe acquistati: l’effetto dei tweet di Musk è stato pazzesco ed ha portato ad un aumento del valore di Dogecoin che ha raggiunto il 12.000% rispetto al suo punto di partenza.

Che sia una bolla generata dalla “Fear of Missing Out” o una vera e propria di entrata di forza da parte del Dogecoin per imporsi stabilmente nell’Olimpo delle criptovalute ce lo dirà solamente il tempo, ma ora come ora è doveroso chiedersi se valga o meno la pena investirci su.

Si tratta di un argomento che ci interessa molto e sul quale abbiamo investito tempo e risorse per un approfondimento dettagliato che ora vogliamo condividere con voi.

Tanto per cominciare bisogna dire che Dogecoin (DOGE) utilizza una tecnologia del tutto simile a quella di Litecoin, il che permette di vedere spesso queste due criptovalute associate nelle operazioni di mining, che avviene (sia nel caso del DOGE che del LTC) in modo più rapido e meno avido di risorse da parte dell’utente.

In questo momento di DOGE ne stanno circolando circa 130 miliardi a fronte di un incremento di circa 5 miliardi per anno: un quantitativo al quale (almeno per adesso) non è stato posto un limite massimo e che potrebbe presto o tardi portare ad una forma di inflazione.

Ma non è tutto, perché come scopriremo ora i Dogecoin sono anche un ottimo asset di trading online grazie ai prodotti offerti da grandi siti come eToro e tutti i broker top.

Inizia a fare trading con eToro

Come comprare Dogecoin?

Chiaramente coloro che più hanno giovato nel comprare Dogecoin sono stati proprio quelli che erano “stati allo scherzo” acquistandone immediatamente ad un valore praticamente simbolico al prezzo del quale comprarsi più il piacere di far parte di questa storia che il sogno di un grande investimento, un valore che oggi come oggi è cresciuto esponenzialmente ma che non è ancora proibitivo come nel caso dei bitcoin.

Comprare Dogecoin in questo momento potrebbe avere ancora molto senso anche per i piccoli investitori, ma difficile dire in quanto tempo potrebbe riuscire la speculazione visto che il valore di questa criptovaluta sembra essere così suscettibile a qualsiasi ventata di voci.

In qualsiasi caso grazie al trading online ora è possibile investire in Dogecoin anche utilizzandoli come asset di CFD ed altri prodotti di trading proposti dai migliori broker, tanto che adesso per comprare Dogecoin esistono fondamentalmente due modi: acquistarli sui siti exchange (come per esempio Binance) per poi custodirli nel proprio wallet di criptovalute ed appunto sceglierli come mercato di riferimento per il propri investimenti di trading online (come per esempio eToro).

La prima ipotesi è sicuramente molto interessante ma come dicevamo risulta avvolta in vero punto di domanda: è molto difficile dire se e quando ci sarà un nuovo “flame” capace di far schizzare di nuovo il valore di questa criptovaluta, sarebbe quindi difficile pianificare il momento in cui venderle per trarne il maggior profitto.

Nel secondo caso invece è possibile sfruttare anche i più piccoli cambiamenti di valore per fare operazioni di trading rapide e potenzialmente molto remunerative, questo perché i CFD proposti da broker di qualità come per esempio eToro hanno proprio queste caratteristiche.

Dogecoin: funzionamento e usi

Il Dogecoin (DOGE) è una criptomoneta a tutti gli effetti ed è quindi caratterizzato da tutte le peculiarità di queste valute: è criptato, è facilmente scambiabile, ha un suo andamento di mercato e gode di caratteristiche incentrate su di una grande rapidità di transazioni a fronte di costi comunque bassi.

L’algoritmo su cui si fonda è Scrypt, lo stesso che come abbiamo accennato prima rende Dogecoin tanto tecnologicamente vicino a Litecoin tanto per cominciare in fase di mining, che avviene in modo molto semplice dando luogo a produzioni anche molto importanti.

Il principale utilizzo di questa criptovaluta è sicuramente lo scambio di DOGE nell’ottica di trarre il maggior profitto possibile dalla crescita del suo valore di mercato, che come abbiamo già detto ha vissuto delle impennate incredibili che hanno fatto la fortuna di molti, ma oggi come oggi è anche possibile utilizzarli come valore di riferimento per le attività di trading online come i CFD o gli ETF proposti di maggiori broker i circolazione.

Sceglierli come asset su cui operare è tutto sommato semplice perché tutto sta nel seguire l’andamento del valore dei DOGE cercando di sfruttarne anche le più piccole oscillazioni per fare trading rapido e “chirurgico” capace di ottimizzare al massimo le possibilità offerte dai prodotti di investimento presenti sulle piattaforme di trading.

Se vi interessa questa possibilità di acquistare DOGE in questo modo c’è una sola grande raccomandazione che vi vogliamo fare, cioè di scegliere sempre e solo broker di qualità capaci di garantire la loro sicurezza attraverso una o più delle maggiori autorizzazioni internazionali: broker come eToro, una piattaforma che propone sicurezza e qualità sotto tutti i punti di vista e che eccelle anche nelle criptovalute in generale e nel comprare Dogecoin in particolare.

Aprire un account eToro significa avere libertà totale nell’acquistare crypto a fronte di commissioni bassissime e di un deposito minimo di pochi euro basso abbastanza da accogliere tutti quanti: questo senza contare che aprire un account è una questione di minuti e che le crypto non sono che alcuni dei tanti asset con cui operare, che vanno dalle azioni alle materie prime abbracciando tutti i più importanti.

Dogecoin vs altre criptovalute: la valuta “meme” può competere?

E’ davvero difficile stabilire un ordine di competizione tra Dogecoin e le altre criptovalute, anche perché dipenderebbe innanzitutto da quale tipologia di comparazione interesserebbe di più: è difficile immaginare che Dogecoin possa un giorno raggiungere il valore di Bitcoin o l’approccio smart di Etherum, ma è vero che la sua tecnologia lo avvicina a Litecoin (criptovaluta già di ottimo successo) e che la sua storia dimostra già in partenza come nel mondo delle criptovalute tutto sia davvero possibile.

Una caratteristica di cui tenere conto è che il prezzo unitario di Dogecoin (DOGE) sia ancora basso abbastanza da giustificare “spari nel buio” sperando proprio che nuovi rumors ne stravolgano il valore in positivo un’altra volta ancora, il che naturalmente li rende ancora un ottimo investimento potenziale.

Se poi parliamo di trading online il discorso diventa ancora più interessante perché proprio nel paragone dell’andamento del mercato di Dogecoin rispetto alle altre criptovalute che si nascondo le migliori possibilità di trading, questo rendendoli dei veri e propri protagonisti sulle piattaforme dei migliori broker.

Conclusione: vale la pena comprare Dogecoin?

Per concludere vogliamo riepilogare tutte le nostre opinioni riassumendole in un’ultima domanda, vale quindi la pena comprare Dogecoin? Secondo noi sì, se si parla dell’acquisto di criptovaluta secondo noi è ancora il caso di investire (magari piccole somme di denaro) nella speranza che un altro tweet di Elon Musk (o chi per lui) ne mandi il valore alle stelle oltre tutte le previsioni come già successo.

In quanto al comprarli sotto forma di asset per il trading online la nostra opinione non può che essere del tutto positiva: sono un mercato davvero molto interessante che offre possibilità di investimento sicuramente da tenere in considerazione.

Inizia a fare trading con eToro

FAQ – Domande frequenti

È rischioso comprare Dogecoin?

Comprare Dogecoin non è rischioso, è semplicemente un po’ un punto di domanda ed è difficile fare previsioni precise: per le dinamiche con cui il suo valore è cresciuto esponenzialmente è inevitabile temere il “rischio bolla”, però è anche vero che il suo processo di crescita non si sia ancora fermato dando così adito ad ottime speculazioni che invogliano ad acquistare. Parlando invece di utilizzarlo come asset per CFD ed altri prodotti di trading online è semplicemente ottimo.

Quale piattaforma dovrei usare per scambiare Dogecoin?

Come tutte le criptovalute anche Dogecoin può venire comprato e venduto sugli appositi siti exchange (come per esempio Binance) dedicati esattamente a questa tipologia di attività di trading, mentre se intendiamo utilizzarlo come asset per CFD allora il consiglio è di fare sempre riferimento ai migliori broker di trading online capaci di offrire le migliori autorizzazioni internazionali in termini di sicurezza ed affidabilità, realtà come per esempio eToro, che anche sulle criptovalute si dimostra un vero top player.

Come minare Dogecoin?

La tecnologia dei Dogecoin fa la differenza anche in fatto di mining, questo perché risulta più semplice rispetto a quella di Bitcoin e del tutto simile a quella di Litecoin, tanto che spesso le due criptovalute vengono minate insieme. Per farlo si usano programmi come EasyMiner per minare attraverso la GPU o CGMiner per farlo attraverso ASIC, questo raggiungendo la velocità media di un nuovo blocco per minuto ed andando incontro ad un bonus di 10.000 DOGE se riuscite a convalidarlo. In alternativa esistono sempre i mining pool con cui partecipare (a fronte di minor dispendio di risorse ma anche di meno guadagno) ad attività di mining collettivo.


Per saperne di più, ecco le nostre guide dettagliate sulle criptovalute: