Investire 1000 euro: come farlo al meglio e in sicurezza

Investire 1000 euro, come sarà meglio procedere? Detta cifra può bastare per iniziare a guadagnare?

Nella nostra guida cercheremo di dare risposte semplici e concrete, a queste e altre domande che spesso si pongono gli investitori con piccole cifre a loro disposizione. Vediamo subito come iniziare ad investire.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Come investire 1000 euro?

Mille euro possono sembrare una cifra molto limitata, e quindi che si presta poco a parlare di come investirli, ma in realtà non è per forza così.

Avvicinarsi al mondo degli investimenti è importante perché aiuta a capire come non esista solo il reddito da lavoro, ma sia possibile diversificare e moltiplicare (anche considerevolmente) le proprie entrate.

Affidandosi unicamente ai soldi del proprio stipendio (sempre ammesso di averne uno) difficilmente riusciremo a raggiungere importanti obbiettivi di vita. Vogliamo viaggiare per il mondo, investire sulla nostra formazione e crescita personale, comprare una bella auto o una casa, imparare a investire può aiutarci a fare questo e molto altro!

Per iniziare ad investire e a capire meglio come muoversi, 1000 euro possono anche bastare, ma bisognerà capire bene a cosa destinarli, per evitare di correre il rischio di bruciarli.

Fare il punto della situazione finanziaria

Prima di iniziare a investire, indipendentemente dalla cifra che potremo destinare all’attività, sarà sempre molto importante analizzare con attenzione e obbiettività la propria situazione finanziaria.

Mille euro potrebbero apparire pochi, ma possono essere anche molti, tutto dipende dalla nostra situazione finanziaria. E’ sempre fondamentale non investire mai una cifra superiore a quella che possiamo permetterci di perdere.

Nessuno investe pensando al fatto che potrebbe perdere denaro, ma questo va assolutamente messo in conto, visto che non esistono come vedremo investimenti che siano sempre sicuri e profittevoli al 100%. Fare il punto della situazione finanziaria attuale, ci aiuterà poi anche a pianificare meglio il nostro futuro, definendo obbiettivi chiari.

Quando si investe bisogna avere bene in mente un punto di arrivo, questo ci aiuterà notevolmente a gestire il nostro capitale e a orientare le nostre attività.

Definire un piano di investimento

Che si tratti di investire 100, 1000 o molti più euro sarà sempre fondamentale farlo solo a fronte della definizione di un piano di investimento, che dovrà rivelarsi il più dettagliato possibile.

Investire senza un’attenta pianificazione espone a rischi anche notevoli e soprattutto non consente di operare con la giusta visione e consapevolezza nel medio e lungo periodo.

Se il nostro budget è di mille euro dovremo strutturare un piano in relazione a questa disponibilità, definendo su cosa investire, per quanto tempo farlo, ecc. in base alle nostre aspettative e personali necessità. Dovremo porci degli obbiettivi concreti, realizzabili e misurabili, a breve, medio e lungo termine, per capire se le nostre strategie funzionano o necessitano magari di una qualche revisione.

investment options

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Dove investire 1000 euro ?

Dove possiamo, concretamente, investire avendo a nostra disposizione una cifra pari a 1000 euro?

Ci sono alcuni investimenti che con questo tipo di cifra sono sostanzialmente preclusi, ma molti altri che sono assolutamente fattibili, ne vediamo subito alcuni.

Investire 1000 euro in banca: quale opzione scegliere?

Una delle scelte più comuni tra chi ha risparmiato un piccolo gruzzoletto, come 1000 euro, è quella di tenerli in banca. Se si hanno disponibilità economiche limitate, non è sbagliato tenere qualche soldo sul conto corrente, per far fronte alle piccole spese quotidiane.

Tenere i soldi fermi sul conto non è però un modo per investire. Ci sono ad ogni modo alcune opzioni che le banche propongono e che possono rivelarsi interessanti. Non tutti i conti correnti sono uguali. Esistono i conti deposito, pensati per accantonare cifre, anche piccole, ottenendo interessi più alti rispetto ai comuni conti.

Se i nostri 1000 euro non ci servono nell’immediato, possiamo versarli su un conto e tenerveli per 6 o 12 mesi, ottenendo degli interessi, che comunque saranno molto bassi. Il gioco, se si parla di investire, potrebbe non valere la candela, ma questa potrebbe rivelarsi un’opzione per tenere al sicuro 1000 euro, evitando quantomeno la loro svalutazione o magari semplicemente di spenderli senza accorgersene.

Investire 1000 euro in immobili, è sufficiente?

Gli investimenti in immobili sono tra i più amati dagli italiani e non solo. Il mattone è sempre qualcosa a cui guardare con un certo interesse. Possiamo investire in immobili con 1000 euro? Sarà decisamente difficile farlo, inutile girarci troppo attorno.

Potremo però assieme ad altre persone, con disponibilità analoghe o possibilmente maggiori, valutare l’acquisto di piccoli immobili, come un garage. Questa sorta di crowdfunding immobiliare potrebbe essere un buon inizio, per avere qualche metro quadro da affittare o rivendere.

Se il settore immobiliare ci interessa, potremo anche investire i nostri 1000 euro in formazione, acquistando libri e corsi che ci insegnino a muoverci con consapevolezza in questo ambiente, non semplice. In questo caso l’investimento che andremo a fare sarà su noi stessi, sulla nostra formazione, uno dei migliori in assoluto che potremo fare.

Investire 1000 euro in un’attività professionale

Avviare un’attività professionale richiede in genere cifre maggiori, ma grazie alla tecnologia e in particolare campi, si potrà avviare un’attività anche con 1000 euro o meno. Se vogliamo proporci come freelance nel settore di nostra competenza, ipotizziamo come web designer o traduttori, con 1000 euro possiamo riuscirci, magari anche grazie ad un crowdfunding.

Andremo in questo caso a investire su di noi e le nostre competenze. Affidarsi ad un commercialista o un consulente, aprire Partita Iva e un sito web dove promuovere la propria professione, potrà richiedere un budget anche inferiore a 1000 euro.

Proseguendo con la nostra attività dovremo però prepararci ad investire di più, per spese promozionali, per pagare le tasse e altre spese, quindi sarà fondamentale trovare dei clienti. Se abbiamo in mente un progetto che riteniamo possa suscitare interesse, una possibilità sarà quello di finanziarlo attraverso una campagna di crowdfunding.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Investire 1000 euro in Borsa quale soluzione scegliere?

Sempre più persone, grazie alla diffusione dei siti di trading online, guardano con interesse agli investimenti e spesso iniziano anche solo con 100 o 50 euro, ma possono bastare?

Per fare un piccolo test forse si, ma se vogliamo fare sul serio sarò meglio disporre di un budget maggiore. In questo caso 1000 euro possono andare bene.

Da dove cominciare?

Da dove sarà meglio cominciare ad investire e con che budget? Con 1000 euro potremo senza dubbio iniziare ad operare sui mercati finanziari, anche se la cifra è limitata.

Il primo passo sarà informarsi e documentarsi a dovere, non va esclusa quindi l’opzione di destinare parte del budget alla nostra formazione. Secondo fondamentale step sarà quello di scegliere su quale piattaforma andare ad operare, e quindi iscriversi sulla stessa.

Aprire un conto di trading: la nostra guida

Se vogliamo investire in borsa, o operare su mercati come quello valutario, dovremo individuare un operatore serio e iscriversi alla sua piattaforma.
Tra i siti migliori, più semplici e completi, per chi si avvicina a questo mondo, c’è senza dubbio quello di eToro.

Vediamo in maniera sintetica, come aprire, passo dopo passo, un conto su eToro. 

Creare un account su eToro è un’operazione molto semplice e veloce. Per la registrazione vengono chiesti pochi dati: nome utente, email e password. Per i più pigri è inoltre possibile collegarsi usando il proprio account Facebook o Google.

Quando vorremo operare con denaro vero, dovremo completare il profilo con altri dati e confermare la nostra identità, inviando la documentazione richiesta. Bisogna ricordarsi che eToro è una piattaforma regolamentata, che opera in maniera legale e trasparente e gode infatti della fiducia di milioni di utenti nel mondo.

Rispetta la privacy e tiene al sicuro i fondi dell’utenza nelle banche più sicure al mondo. Ci sono molti siti simili, ma non tutti sono uguali. Bisogna fare attenzione a siti che non operano in modo legale e regolamentato in Italia ed evitarle assolutamente.

Una realtà come eToro è invece assolutamente sicura e inoltre offre vari contenuti e servizi rivolti proprio a chi inizia la sua attività di investimento. Questo brand propone soluzioni decisamente più semplici e intuitive di altri, ma senza abbassare la guardia per quanto riguarda la sicurezza.

Dopo l’iscrizione e il deposito di potrà iniziare ad investire in questa che, ad oggi, è tra le migliori soluzioni per potenziale di rendimento e basse commissioni.

Quali tipi di asset acquistare sul mercato azionario con 1000 euro?

Come possiamo muoverci sui mercati se abbiamo a disposizione solo 1000 euro per iniziare? Su che asset e broker sarà meglio orientarsi? Quello azionario è un modo ampio, diversificato e che bisogna imparare a conoscere prima di iniziare a pensare ad investirvi.

Azioni

Ci sono azioni di note e solide aziende come Apple, che hanno un valore per singola azione di molto inferiore a 1000 euro. C’è poi anche la possibilità, offerta da vari siti, di investire sui mercati finanziari acquistando frazioni di azioni.

Molte aziende, potenzialmente in forte crescita, hanno azioni acquistabili a 50 euro o meno, quindi con un budget di 1000 euro si potrà iniziare a creare un piccolo portafoglio di azioni.

Le azioni acquistate, magari con poche centinai di euro, nel giro di pochi anni potrebbero far incassare anche il 200% o più. Investire in azioni permette rendimenti molto più elevati rispetto ad altri settori, ma è anche piuttosto rischioso, ricordiamoci che un’azienda potrebbe anche fallire.

Indici

Gli indici azionari permettono di dare agli investitori il polso della situazione sui mercati. Questi indicatori sono diventati nel tempo sempre più popolari anche tra gli investitori meno esperti, che spesso hanno disponibilità economiche limitate.

Gli indici sono un’opportunità di investimento interessante rispetto ad un singolo titolo, perché hanno una volatilità minore e consentono di iniziare a fare trading su un’ampia serie di società anche con poco capitale. Gli indici contengono più titoli e maggiore è la diversificazione, maggiore sarà il livello di protezione per l’investitore.

Forex

Il Forex (foreign exchange) è il market più grande e dinamico del mondo, a cui guarda un crescente numero di investitori, di tutti i tipi. Parliamo del mercato valutario, sul quale poter ricavare denaro grazie al cambio tra euro e dollaro o con varie altre valute.

Sarà possibile guadagnare sia quando l’euro aumenta o perde valore, l’importante sarà prevedere questo trend e operare di conseguenza. Le migliori piattaforme di forex trading consentono di operare in maniera molto semplice, basta individuare quale valuta salirà o scenderà, esprimendosi attraverso intuitive frecce.

Alcuni siti consentono anche di effettuare il cosiddetto copy trading, ovvero di copiare in automatico le scelte di trader più esperti. Alla luce di quanto fin qui detto per iniziare a fare trading sul Forex, 1000 euro possono decisamente bastare, ma bisognerà usarli con oculatezza.

Materie prime

Le materie prime, come oro, argento, brent, ma anche acciaio, legname, ecc. condizionano innumerevoli aspetti delle nostre vite, anche se spesso non ci pensiamo. Il prezzo delle materie prime influenza fortemente l’economia e i mercati e diventa anche come è facile intuire occasione di investimento.

Le piattaforme che consentono di operare in borsa o con le valute spesso consentono anche di investire in materie prime, iniziando con budget molto limitati. Avendo a disposizione mille euro o anche meno, potremo investire in oro o altri metalli preziosi o cercare di prevedere le fluttuazioni del prezzo del petrolio.

Criptovalute

Bitcoin, Ethereum. Dogecoin e altre popolari criptovalute sono interessanti asset su cui poter investire anche con cifre piuttosto limitate. 1000 euro possono senza dubbio bastare per un investimento in criptovalute, bisogna però muoversi con consapevolezza, perché parliamo di un market tra i più volatili al mondo, il rischio quindi è alto.

Se non ci si muove con prudenza si rischia di bruciare 1000 euro in pochissimo tempo dal deposito, trattandosi di un capitale minimo. Questo con l’oro non capiterebbe.

Una buona strategia potrebbe rivelarsi quella di diversificare investendo in più valute differenti e magari concentrandosi non solo sulle più note, ma su quelle più promettenti e in maggiore crescita al momento.

Quasi ogni mese nascono nuove criptovalute e molte sono destinate a clamorosi flop, ci sono però progetti interessanti che non nascono solo a fini speculativi. Anche in questo caso informarsi a dovere prima di iniziare ad investire sarà assolutamente fondamentale e potrà permetterci di ottenere delle soddisfazioni.

Quali altri investimenti sono possibili?

Quali altre possibilità abbiamo con un budget di 1000 euro? Si potrebbe pensare non molti, ma in realtà le occasioni non mancano, con diversi profili di rischio.

  • Il cfd è un contratto il cui prezzo deriva dal valore di altre tipologie di strumenti d’investimento.
  • I Buoni Fruttiferi Postali sono strumenti molto comuni e sicuri, poco costosi, anche grazie ad una fiscalità agevolata e senza dubbio interessanti. In base alla durata e al tipo di buono, si possono avere rendimenti più o meno significativi, sempre contenuti, ma certi. Si possono investire 1000 euro di capitale senza rischi, anche per pochi anni, oppure su un orizzonte temporale più lungo. Sul sito delle Poste è possibile effettuare in pochi secondi delle simulazioni, per capire che rendimenti attendersi, investendo ad esempio un minimo di 1000 euro per 4, 10 o magari anche 20 anni.
  • I fondi comuni di investimento sono invece strumenti gestiti da società di risparmio (Sgr) che riuniscono le somme di più risparmiatori e le investono, come fossero un unico patrimonio. Questi investimenti avvengono per anni in attività finanziarie di vario tipo: acquisto di azioni, obbligazioni, titoli di stato, immobili, ecc. con un’ottica fortemente rivolta alla riduzione dei rischi per il singolo investitore.
  • Gli ETF (exchange-traded fund) sono un tipo di fondi d’investimento quotati in borsa, a responsabilità limitata, che possono dare un buon rendimento, anche investendo capitali limitati.

Sarà bene familiarizzare con sigle come etf o cfd se si vuole investire con competenza, ricercando sempre il miglior rendimento possibile.

business chart

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Investire 1000 euro: come scegliere?

Se possiamo investire solo 1000 euro, circa lo stipendio di un mese, sarà fondamentale scegliere con attenzione a cosa destinarli. Ci saranno alcune strade difficilmente percorribili, come ad esempio operazioni immobiliari, ma parecchie altre saranno a portata di budget.

Online, sulle più note piattaforme di trading, potremo ad esempio spaziare tra varie opzioni, per affrontare le quali 1000 euro ci basteranno. Con questo tipo di budget a nostra disposizione potremo iniziare a fare piccole operazioni in borsa, sul mercato valutario o delle materie prime.

Sfruttando un effetto leva, potremo anche investire più della cifra in nostro possesso, ma sarà sempre bene farlo solo dopo aver preso dimestichezza con la piattaforma online scelta e le dinamiche del mercato.

Conclusione investire 1000 euro: i nostri consigli per iniziare

Cosa bisogna sapere e come sarebbe bene comportarsi se si vuole iniziare ad investire? Ecco alcuni consigli preziosi per chi si avvicina a questo mondo per la prima volta.

Una cifra come 1000 euro non è certo particolarmente elevata per iniziare ad investire, ma consente comunque di familiarizzare con alcuni strumenti e fare qualche prezioso test.

Non dobbiamo buttare i nostri soldi dalla finestra, tanti o pochi che siano, pertanto, prima di investire, indipendentemente dall’importo di cui parliamo, dovremo sempre informarci a dovere e sapere bene cosa facciamo. Il miglior consiglio da dare ad un nuovo investitore è probabilmente proprio quello di studiare e non lasciare il minimo spazio all’improvvisazione.

Un investimento non è gioco d’azzardo, non ci si può affidare solo alla fortuna, più si è informati e formati, maggiori saranno le potenziali soddisfazioni. Il moltiplicarsi di siti e app di investimento e il fatto che spesso siano molto facili da usare a livello di interfaccia, spinge tante persone ad improvvisarsi investitori.

Oggi la gran parte degli investitori che si muovono inconsapevolmente sui mercati, scegliendo il primo broker che capita, sono destinati a perdere denaro. Per evitare di essere tra loro bisogna acquisire una maggior consapevolezza e tenere d’occhio anche le commissioni.

Ci sono tanti corsi e risorse utili allo scopo, ma anche in questo caso bisognerà filtrare e imparare a riconoscere i contenuti di valore da quelli proposti da qualche finto guru.

In definitiva investire 1000 euro è il primo passo reale e senza particolari rischi per iniziare a fare crescere le vostre risorse finanziarie senza lavorare.

FAQ investire 1000 euro

Molti investitori alle prime armi, ma anche con qualche esperienza alle spalle spesso si chiedono come sia meglio investire in base al proprio budget. Alcuni ritengono di avere troppi pochi soldi per investirli, ma oramai i broker danno opportunità di investimento praticamente per tutte le tasche.

Una cifra come mille euro non è assolutamente disprezzabile e consente di iniziare ad approcciare alcune operazioni, ma quali di preciso?

L’oro, gli eft e vuoi o non vuoi tutto quello che viene proposto dalle piattaforme di trading rientra in budget.

✅ Come essere sicuri di fare la giusta scelta di investimento?

Quando si investe si compiono delle scelte e la correttezza delle stesse porta a guadagnare denaro. Di contro se sbagliamo a prendere le nostre decisioni perderemo soldi, come potremo essere sicuri di fare la scelta giusta?

Ogni investimento presenta dei rischi, non ne esiste uno sicuro al 100%, ma senza dubbio ci sono scelte che se fatte con preparazione e consapevolezza, minimizzano i rischi e massimizzano le opportunità. Per aumentare di molto la possibilità di compiere scelte giuste, è importante informarsi e investire tempo e risorse in formazione e aggiornamento continui.

Grazie ad un investimento possiamo guadagnare denaro, in tempi anche piuttosto brevi, cifre che non riusciremo a raggiungere in una vita di duro lavoro. La prospettiva non deve però appiattirsi su facili e rapidi guadagni. Le opportunità ci sono, ma investire in modi profittevoli non è per nulla qualcosa di facile o banale.

Oltre alle competenze tecniche, un buon investitore, in particolare se ha un profilo speculativo, dovrà dominare le sue emozioni e gestire al meglio il proprio budget. Tutte cose per nulla scontate.

✅ Come scegliere quanto investire in quale progetto?

Se parliamo di denaro da investire il tempismo sarà sempre una variabile fondamentale. Quello che è oggi un buon asset non è detto lo sarà domani e viceversa. Come possiamo scegliere quando sia il momento giusto per investire e su cosa farlo?

Osservare i mercati, tenersi informati e farsi guidare al contempo sia dall’intuito, ma anche da solide basi tecniche, è una buona maniera per capirlo. Seguire la stampa di settore e una manciata di blog e web magazine selezionati e sempre aggiornati, ci può dare spunti utili per individuare buone opportunità, anche di crowdfunding.

✅ Investire 1000 euro: È abbastanza per iniziare a investire?

Mille euro possono rivelarsi una cifra sufficiente per iniziare a investire, ma naturalmente bisognerà selezionare soluzioni compatibili con questo budget. Ci sono diverse possibilità per investire avendo a disposizione 1000 euro, si può farlo in azioni o sul mercato valutario. Molto dipenderà dalla nostra propensione al rischio, possiamo permetterci o meno di perdere parte o magari tutti i nostri 1000 euro, sarà la prima domanda da porsi.

✅ Come rischiare il meno possibile?

Ogni investimento presenta rischi, ma senza dubbio ce ne sono alcuni più azzardati di altri, come quelli in CFD. Per rischiare il meno possibile sarà importante diversificare e concentrarsi su quelli adatti a chi ha un basso profilo di rischio. Ci sono due criticità su cui è importante soffermarsi, gli asset meno rischiosi sono anche i meno redditizi e diversificarli, avendo un budget limitato, come 1000 euro, potrebbe rivelarsi complesso.

Investire con rischi limitati, avendo a disposizione 1000 euro è comunque, come abbiamo visto, assolutamente possibile. Investire su più asset diversi ci consente di restare a galla anche se uno o più andasse male, cosa che non va mai sottovalutata.


Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Per saperne di più sui tipi di investimenti possibili, consulta le nostre guide dettagliate in base al tuo budget: