Investire 10000 euro

Investire 10000 euro rappresenta per molte persone un buon punto di partenza per una futura crescita finanziaria.

E’ una somma di denaro non eccessivamente elevata, ma nemmeno così bassa da potersi permettere di perderla tutta in investimenti troppo disinvolti.

Ecco perché nasce il presente vademecum, è un modo per aiutare coloro che vogliono effettuare un investimento di 10000 euro prudentemente, capendo quali sono le strade migliori da seguire per tentare di ottenere un buon rendimento nel tempo.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Come investire 10000 euro?

Per investire 10000 euro serve innanzitutto fare un’analisi concreta e realistica della propria situazione finanziaria, e solo successivamente valutare se è il caso di concentrarsi su un solo tipo di investimento oppure diversificare.

Esistono diverse soluzioni che elencheremo nel corso di questa guida.

Chi dispone di tale cifra nel proprio conto bancario deve pensare a come farla fruttare.

Potrà poi valutare se assumersi una fetta più o meno ampia di rischio, in base al fatto se tale somma è tutto ciò che è riuscito a risparmiare oppure, se ne rappresenta solo una piccola porzione del proprio patrimonio.

Fai il punto della tua situazione finanziaria

L’analisi finanziaria non è appannaggio esclusivo di un’azienda. Qualsiasi persona dovrebbe avere sempre ben chiara qual è la propria situazione economica, così da mettere in atto tutte le strategie necessarie per migliorarla, e avere magari un buon rendimento grazie a qualche buon investimento.

Il primo passo è la consapevolezza delle entrate mensili, tanto quelle ordinarie quanto quelle straordinarie. Non solo, è importante tenere a mente il tempo in cui tali entrate potranno rappresentare un reale sostegno.

Una volta fatti i calcoli e chiarito quali sono le entrate e le uscite ordinarie e straordinarie, passiamo al lato risparmi. Quanti soldi si possono risparmiare in un mese e quanti sono già stati risparmiati? 10000€ non rappresentano una cifra eccessivamente alta, però nemmeno abbastanza bassa da poterla perdere con leggerezza. Cambia invece la musica se la somma è la frazione di un risparmio molto più consistente. Tutto dipende infatti dal fatto se questi soldi rappresentano i risparmi di una vita, oppure sono solo una piccola percentuale.

Il nostro consiglio resta sempre quello di investire con prudenza, analizzando bene il gruzzolo a disposizione, ciò che entra e ciò che esce mensilmente, e magari farlo appoggiandosi a un professionista.

Diversificare gli investimenti o concentrarsi su uno solo?

Meglio diversificare gli investimenti oppure concentrarsi solo su uno? Qual è la miglior strategia per far crescere il proprio portafoglio?

Il nostro consiglio è quello di diversificare, così da tutelare il capitale iniziale, ridurre il più possibile l’incertezza e massimizzare invece la crescita di danaro nel nostro conto corrente. Questo poiché investire 10 mila euro tutti su una o pochissime aziende rappresenta un pericolo.

Un portafoglio diversificato permette di suddividere le entrate. Come? Da un lato serve scegliere più strumenti d’investimento da utilizzare (es. trading sul web, acquisto materie prime e immobili), ma serve anche puntare su diversi livelli di pericolo. Così facendo è possibile avere crescite e perdite più controllate da un lato oppure improvvise ed elevate dall’altro. Mantenendo una certa varietà di investimenti si impedisce la perdita di valore dell’intero portafogli, anche  con l’abbassamento repentino di un solo asset.

Dove investire 10000 euro?

Rispondiamo adesso alla domanda dove investire 10000 euro. Esistono diversi modi per farlo, alcuni richiedono anni per offrire dei rendimenti soddisfacenti mentre altri più pericolosi, pochi anche giorni.

Tutto dipende dall’alta volatilità che potrebbe avere un metodo d’investimento piuttosto che un altro.

C’è chi preferisce fare la capitalizzazione in un istituto bancario, investendo su alcune compagnie. Chi preferisce invece comprare direttamente il titolo in borsa tramita la propria banca, chi investe in oro oppure nel market finanziario. Chi sceglie di ottenere dei rendimenti grazie alla borsa ha la possibilità di farlo aprendo un conto di trading su internet. Sceglierà successivamente su quali asset investire, ma potrà anche optare per altre forme speculative, quali per esempio l’andamento di alcune criptovalute, oppure di materie prime come l’oro.

Ancora oggi è considerata un’opzione buona quella di investire in immobili, per molti il caro e vecchio “mattone” non delude mai.

Oppure, con diecimila euro è possibile per esempio impiegare beneil danaro su alcune startup interessanti.

Le aspettative di profitto nel momento in cui si fa un investimento sono tante. Non c’è mai da sottovalutare però la possibilità di perdere denaro.

Vediamo alcuni punti chiave da non dimenticare se si scegliere di investire una fetta del proprio capitale.

  • Un investimento moderato aiuta a ridurre le perdite
  • Un investimento ad alto rischio invece, rende più alto il rendimento

Il guadagno atteso è solo una stima, è probabile che alla fine il soggetto ottiene una somma di danaro più bassa rispetto a quella che si aspettava L’investitore dovrebbe inoltre valutare per quanto tempo potrebbe privarsi della disponibilità di quei 10000€. Se è disposto a investire per un breve periodo allora dovrà optare per un investimento a basso rischio. Un periodo a medio o lungo termine consente invece di investire diversificando.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Investire 10000 euro in banca, è la soluzione meno rischiosa?

E’ vero che investire 10 mila euro in banca è la soluzione meno rischiosa?

Se si sceglie di depositare il proprio danaro su un conto deposito, il pericolo vero è proprio è rappresentato piuttosto dal fatto un  istituto bancario fisico oggi non è più capace di garantire gli interessi. Per cifre come 10000 euro si può optare al fondo interbancario a tutela dei depositi, ci sono degli interessi attivi però per un determinato lasso di tempo non sarà possibile prelevarela somma di denaro depositata, pena la perdita degli interessi.

Solo nel momento in cui scade il Certificato di deposito infatti i soldi possono essere ritirati, di solito non prima di 5 o 10 anni. Non è però dell’unico modo di investimento che si può mettere in atto con un istituto bancario. Esistono i fondi comuni di investimenti, il quale però ha un incertezza maggiore rispetto al precedente.

Quelli monetari sono usati per agire velocemente, come i titoli di Stato Italiani ed Esteri, la loro vita residua è inferiore a 1 anno.

Ci sono poi i fondi obbligazionari e quelli azionari. 

  • I primi hanno una vita residua superiore a 3 anni, e sono formati principalmente da titoli di stato e obbligazioni. Sono perfetti per investire a breve termine.
  • Quelli azionari invece si dividono tra quelli geografici e settoriali. Permettono di accedere a una serie di mercati altrimenti difficili da raggiungere e che statisticamente possono portare un rendimento migliore rispetto alle obbligazioni.

Investire 10000 euro in borsa, come fare?

Molte persone oggi optano per investire in borsa, specialmente se attraverso l’apertura di un conto sul web presso un broker come eToro.

In questa maniera è davvero possibile diversificare, e come investire il danaro, pagando delle commissioni molto  più basse rispetto all’istituto bancario fisico, e avendo la possibilità di agire autonomamente.

Azioni: valore e evoluzioni

Il valore reale è quel valore che si ottiene con un semplice calcolo matematico.

Si prende il patrimonio netto della società e si divide per tutte le azioni che sono state emesse. E’ un dato che cambia nel tempo in base all’andamento economico della società. C’è poi il valore di mercato che è il prezzo di scambio delle azioni della società, e ogni giorno va consultato direttamente dai listini ufficiali di borsa. I titoli di successo su cui investire sono tanti. Basti pensare a quelli di Amazon che è una fra le migliori azioni Americane, che ha superato il valore di 3.000 dollari cad.

Nonostante in passato alcuni analisti avevano previsto una sua caduta, si  è notato come invece la sua risalita è sempre stata contaste e notevole. La pandemia da Coronavirus ha dato un aiuto in più all’azienda di e-commerce. Oppure pensiamo ad Apple, le sue furono vendute in un solo giorno con un aumento delle stesse pari al 32%. Oppure al 2017 quando il Wall Street Journal dichiara che l’Apple ha una riserva di 250.000 milioni di dollari, ma raggiunse una capitalizzazione che superò i 900 miliardi di dollari.

Come scegliere quali azioni comprare?

Quali sono le migliori obbligazioni azionare da comprare? Non esiste una risposta definitiva e senza dubbio occorre da un lato avere una buona formazione finanziariam e dall’altra mantenersi informati costantemente.

Per fare una scrematura iniziale basta utilizzare uno strumento come Finviz, che consente, tanto nella forma gratuita che in quella a pagamento, di tenere d’occhio gli indici Dow Jones, Nadsaq e S&P 500, e allo stesso tempo Heatmap che indica quali sono in crescita e  quali sono in perdita.

Se invece ci si vuole anticipare sull’acquisto, e comprare magari il venerdì per il lunedì, in questo caso serve fare un’analisi anticipata sugli andamenti borsistici, vedendo come è andata nei giorni anteriori e quali sono le news del settore e del titolo specifico.

Aprire un conto di trading online: il tutorial passo dopo passo

Per investire 10000 euro, cercando di diversificare il portafogli e ottenere rendimenti da più parti, è certamente da valutare se aprire un conto di trading online come eToro.

eToro è una piattaforma autorizzata Consob tra le più utilizzate in Italia e in tutta Europa, è possibile scommettere in Borsa e speculare sul titolo di Netflix, Apple, Google e Amazon.

Ecco passo per passo come iniziare a operare con i CFD e gli ETF.

  • Entrare sul sito di eToro e cliccare su “iscriviti ora”, e seguire la procedura guidata inserendo tutti i dati (reali) che vengono richiesti, è possibile inoltre registrarsi facilmente attraverso il proprio profilo Facebook o Gmail.
  • A tutti i nuovi utenti che desiderano usufruire dei suoi prodotti viene richiesta una prova d’identità, come una copia del documento d’identità o del passaporto, ed una di residenza, come una bolletta dell’elettricità npn più vecchia di sei mesi.
  • Quando ci si logga nella piattaforma di eToro, è possibile scegliere se accedere all’account demo oppure a quello reale
  • A questo punto serve fare un primo deposito sul conto, ogni piattaforma richiede cifre differenti per iniziare. Su eToro il deposito minimo è di soli 50 euro. E’ considerato infatti un sito dove tutti possono iniziare a scommettere con piccole cifre.
  • Scegliere gli asset sui quali si intendere iniziare a investire diecimila euro.

Su eToro è possibile investire con i CFD. I CFD sono i Contratti per Differenza, uno strumento finanziario dove il prezzo deriva proprio dal valore di altre tipologie di strumenti per l’investimento.

Tra l’altro le commissioni su eToro sono davvero basse e questo rende la piattaforma ancor più appetibile.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Investire 10.000 euro in oro o materie prime è redditizio?

Su un sito come eToro è possibile fare i primi passi nel market dell’oro e altre materie prime  con a disposizione un budget di 10.000 euro.

I costi delle commissioni sono ridotti e possono esserci buoni margini di guadagno. Da un lato c’è la possibilità di comprare l’oro fisico, il cui valore sappiamo che è mutevole, ma rappresenta da sempre un buon investimento nel lungo periodo. L’importante è saperlo rivendere al momento propizio.

Altrimenti c’è la possibilità di investire su prodotti virtuali o meglio, sulle oscillazioni del valore dell’oro, ma anche di altre materie prime come l’argento, il petrolio, il platino etc. Su un sito gestito da un broker online è possibile trovare elenchi davvero lunghi relativi alle materie prime, seppur non si compra niente di fisico, è oggi reputato tra i migliori investimenti.

La scelta migliore per molti ricade infatti sulla possibilità di comprare e vendere nel momento che il prezzo sale o scende. In poche parole è possibile usare i CFD (contratti per differenza).

Caratteristiche principali

  • 🏆  Votato Migliori Broker
  • 📊  Social trading & Copy trading
  • 🔐  Massima Sicurezza
  • 📚  Molti corsi di formazione disponibili

10.000€

Conti Di Demo

200€

Deposito Minimo

30:1

Leva

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Investire 10000 euro in Immobili

Se si parla di investire 10000 euro di solito è consigliato puntare al market azionario piuttosto che a quello immobiliare.

Si tratta infatti di una somma con la quale non è possibile comprare una casa da affittare o da rivendere. Inoltre, il settore immobiliare italiano non è proprio conveniente in questo periodo, e vive anzi una fase altalenante e al momento non sembra stabilizzarsi. Ciò non significa che sia sempre una cattiva idea, ma semplicemente che, se non si conosce bene il mercato immobiliare, e non si sanno valutare bene i costi, la possibilità di perdere il capitale iniziale è elevato.

Chi desidera poter investire sul mattone ha alcune strade davanti a se, la cosa importante però è che faccia le giuste valutazioni.

Investire nel mattone

Chi sceglie di investire nel mattone dovrebbe fare due conti e valutare l’idea di prendere un prestito al fine di poter aumentare il raggio d’azione delle proprie opportunità.

Secondo molti esperti infatti è consigliabile investire nell’acquisto di una casa per poi affittarla, così da avere un’entrata fissa e costante. L’affitto servirà eventualmente da un lato a coprire le spese del prestito, le tasse per il fisco, detratti questi costi se rimane  capitale una percentuale di questo resterà a lui. Acquistare una casa per riaffittarla o rivenderla dopo una restaurazione però non è cosa semplice. Occorre calcolare non solo il danaro per comprarla, ma anche quelli per ristrutturarla ed eventualmente arredarla. Ugualmente importante è il saper individuare una zona ricercata.

Investire nel settore immobiliare attraverso il crowdfunding

Ci avviciniamo alla fine di questo contenuto e non ci resta che parlare del crowdfunding immobiliare.

Usciamo perciò dal tema ETF, il trading su internet e l’acquisto di materie prime. Parliamo invece di investire nel settore immobiliare attraverso il crowdfunding. Senza dubbio questo tipo di investimento ha aperto le porte a molti che fino a oggi desideravano poter investire sul mattone, ma non ne avevano la possibilità economica o semplicemente ritenevano che il pericolo era superiore al beneficio.Rende anche più semplice la ricerca, poiché basta entrare sui siti di real estate crowdfunding per avere una visione ampia dei vari immobili disponibili.

Infine, è adatto anche a coloro che non sono particolarmente ferrati nella gestione degli affari, perché ci sarà un promotore a occuparsi del progetto. Chi decide di investire deve solo mettere gli euro e lasciare poi alla società la conclusione stessa dell’affare. Si può anche richiedere il monitoraggio diretto del progetto, attraverso aggiornamenti e report.

Le Startup, un investimento fruttuoso?

Un altra strada per diversificare il portafoglio, e investire i diecimila euro con saggezza, è quello di utilizzare una fetta dei risparmi per le startup, usando le ormai famose piattaforme di equity crowdfunding.

Sono facili da utilizzare e non richiedono nemmeno grandi cifre, ma si tratta pur sempre di un investimento ad alto rischio. Così come una startup possiede un potenziale di crescita piuttosto alto, allo stesso tempo anche il rischio di un fallimento non è da escludere, quindi è bene fare attenzione.

Ma cos’è una startup? E’ una impresa nella sua primissima fase della vita.

Tra le sue caratteristiche troviamo quella di saper crescere usando poche risorse, e deve avere un modello di business che può venir replicato senza troppi cambiamenti. Infine deve avere al suo centro un prodotto o un processo innovativo.

Per valutare se l’investimento ha o no buone possibilità di successo vanno valutate diverse cose, il primo è il team, il quale all’inizio è composto dal CEO e il CTO, uno esperto in business e l’altro in campo tecnologico. Va eseguito uno studio approfondito sul prodotto o il servizio e il fatto che soddisfi effettivamente una richiesta reale del mercato.

Va analizzata infine la dimensione del mercato, per valutare se la startup ha o no delle possibilità di crescita.

Conclusioni: i nostri consigli per investire 10000 nel modo più sicuro e conveniente

La via più sicura e conveniente per investire 10000 euro oggi è quello di analizzare bene i mercati finanziari nei quali si desidera muoversi. Allo stesso tempo occorre capire che i portafogli vanno diversificati, seppur senza esagerare e sempre in quei settori dove si ha una maggior competenza, o si è disposti a ottenerla.

Infine, gli investimenti sono ad alto o a basso rischio e in base a questo ci saranno ingressi più o meno rapidi.

Domande Frequenti

✅ Qual è il modo meno rischioso di investire 10.000 euro?

Non esiste un metodo meno rischioso in assoluto, tutti gli investimenti hanno sempre la loro percentuale di pericolo. La maniera migliore resta sempre quella di diversificare i portafogli finanziari investendo su diversi asset, materie prime, startup e sul mattone quando possibile.

✅ Come si fa a mettere da parte 10.000 euro?

Per riuscire a risparmiare 10.000 euro serve una buona gestione delle proprie finanze. Occorre fare mensilmente i conti, e mettere “nel salvadanaio” una percentuale del proprio capitale. Non solo, è possibile davvero iniziare a risparmiare  solo quando sono stati pagati tutti i debiti e le spese.

✅ 10.000 euro sono una buona somma per iniziare a investire?

10.000 euro sono senza dubbio una buona somma per iniziare a investire. Non sono tanti, però nemmeno pochi. E’ bene iniziare a investire con una buona strategia, per evitare di perdere comunque una somma importante.

✅ Come posso evitare di fare errori?

Nel corso della guida qui presente abbiamo illustrato una serie di metodi per fare buoni investimenti. Per ridurre al minimo gli errori è bene apprendere non solo a fare i conti del denaro in entrata e in uscita, ma anche saper diversificare le attività. Così facendo si possono abbattere alcuni costi e massimizzare i profitti.


Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Scopri le nostre guide dettagliate per iniziare a investire oggi: