Comprare Azioni: tutto quello che devi sapere, consigli per iniziare e guide dettagliate

Chiunque voglia comprare azioni non può certo perdersi questa nostra guida con cui entrare nel dettaglio pratico su come farlo in modo facile e soprattutto sicuro andando incontro ad un’attività di trading sana ed il più possibile soddisfacente.

Abbiamo spesso parlato di come investire in borsa e quello che muoveremo adesso è uno dei passi più importanti a riguardo perché serve a proiettarci nella dimensione più pratica degli investimenti: un passo di fondamentale importanza che vi suggeriamo di affrontare con la massima attenzione così da poter cogliere la maggior parte di tutti i consigli che abbiamo in serbo per voi.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Come comprare azioni?

Come comprare azioni? Di modi ce ne sono naturalmente diversi e cercheremo di approfondirli tutti nel corso di questa pagina, ma ora è innanzitutto il momento di gettare alcune semplici basi che devono necessariamente fare parte della nostra attività di trading.

Qualsiasi sia la tipologia di investimento che vorremo fare tutto parte dalla conoscenza dei mercati, un’attività che sta chiaramente a monte di qualsiasi azione finanziaria: senza una conoscenza di come si muovono i mercati qualsiasi tipo di trading sarebbe semplicemente una scommessa basata sul caso e naturalmente non è questo il tipo di attività di investimento di cui trattiamo noi.

Conoscere il mercato significa utilizzare attenzione, voglia e tutti gli strumenti messi a disposizione per farlo imparando dal mercato stesso e questo non solo è utile ma anche molto interessante perché guadagnando sensibilità sotto questo aspetto significa idealmente arrivare al punto in cui diventa possibile “farci dire” dal mercato stesso quali azioni comprare o come diversificare la nostra azione di trading. Arrivare a questo punto naturalmente richiede lavoro, ma è assolutamente possibile.

Caratteristiche principali

  • 🏆  Votato Migliori Broker
  • 📊  Social trading & Copy trading
  • 🔐  Massima Sicurezza
  • 📚  Molti corsi di formazione disponibili

10.000€

Conti Di Demo

200€

Deposito Minimo

30:1

Leva

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Dove comprare azioni?

Per muovere un passo in più verso l’atto pratico dell’investimento vero e proprio andiamo adesso a scoprire quali sono le principali realtà che rendono possibile comprare azioni.

Da che esiste la finanza esistono delle realtà provider che permettono alle persone di aver accesso allo scambio azionario, realtà che nel tempo sono aumentate dandoci sempre più possibilità pratiche per agire aumentando sia la semplicità dell’attività d’investimento che il livello di tutela degli investitori fino al punto, oggi come oggi, di poter sfruttare internet come metodo d’intervento letteralmente alla portata di tutti.

Quali sono i referenti più importanti e diffusi? Scopriamoli subito:

Broker
Caratteristiche
Voto
Apri un Conto demo
5/5

5/5

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

4.7/5

4.8/5

4.6/5

4.6/5

4.4/5

4.4/5

76.4% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
 
4.2/5

4.2/5

Comprare azioni attraverso i Trader

Storicamente questo ruolo è sempre stato ricoperto dai trader, ovvero professionisti della finanza che, agendo per conto proprio o a nome di compagnie broker dedicate, prendono in carico i nostri fondi per investirli a seconda di quanto di meglio il mercato abbia da offrire in ogni specifico momento.

Si tratta chiaramente di una risorsa assolutamente importante anche oggi, questo soprattutto perché appunto si parla di professionisti che il mercato lo seguono costantemente e per i quali (con ovviamente tutti i dovuti limiti del caso) il mercato “non ha segreti”, ma in qualsiasi caso ci sono comunque dei limiti rappresentati innanzitutto dalla delega, ovvero al dover dare mandato a qualcuno per scegliere per noi come investire i nostri soldi. Poi c’è la la questione di mole economica: i broker sono infatti soliti lavorare con grandi capitali, il che rischia di far passare in secondo piano quelli più piccoli tipici dei piccoli investitori nonostante si tratti di capitali spesso messi insieme a fronte di sacrifici considerevoli.

Comprare azioni in banca

Nel tempo anche gli istituti di credito bancario hanno esteso le proprie mansioni al mercato azionario mettendo insieme dei team di broker interni che hanno il ruolo di investire i fondi dei correntisti in attività finanziarie anche quando i capitali messi loro a disposizione sono di entità contenuta.

Questa possibilità chiaramente stempera in qualche modo la possibile “diffidenza” verso broker esterni, questo perché si parla di professionisti che fanno parte della stessa banca nella quale siamo soliti tenere al sicuro i nostri soldi: una differenza non da poco che tende a mettere a proprio agio anche chi meno avvezzo a questo tipo di attività. Però anche in questo caso un limite comunque rimane e sta nel non avere in qualsiasi caso il controllo diretto sugli investimenti.

Scegliere un broker per comprare azioni online

Al giorno d’oggi esiste una risorsa in più per chiunque voglia comprare azioni rappresentata dai broker di trading online, siti specializzati che danno a tutti quanti la possibilità di gestire in prima persona tutta la propria attività di investimento facendo affidamento su di un ambiente informatico tanto semplice quanto professionale: questo mettendo a disposizione non solo tutto quel che serve per comprare le azioni, ma anche gli strumenti utili a studiare l’andamento del mercato imparando ad interpretarlo in modo sempre più approfondito e puntuale.

Questa tipologia di referenti è quella che più accontenta tutte le esigenze principali dei piccoli investitori, perché permette sia di scegliere personalmente gli investimenti da effettuare che di operare allo stesso modo qualsiasi sia il nostro budget di riferimento anche grazie a prodotti come i CFD (Contratti per differenza).

I CFD sono un modo del tutto innovativo per comprare azioni, perché non richiedono l’acquisto vero e proprio di titoli ma l’acquisto di opzioni basate sull’andamento del titolo stesso: grazie ai CFD in pratica è possibile investire fondi ed andare incontro a guadagni anche potenzialmente alti senza dover per forza esporsi con cifre alte.

Ma c’è anche qualcosa in più, perché attraverso i broker online è possibile imparare a fare trading crescendo sia per abilità che per cultura specifica: una possibilità che chiaramente ci mette in mano le redini del destino delle nostre operazioni lasciando anche un grandissimo spazio alla soddisfazione personale del saper capire il mercato prevedendone le evoluzioni.

Tutorial in 6 passi per comprare azioni online

Fatta la nostra premessa non ci resta che entrare ancora più nel pratico scoprendo ora quali sono i passaggi di cui si compone l’attività di trading effettuato appoggiandosi ai vari broker online: passaggi che possiamo considerare praticamente standard qualsiasi sia il sito sul quale decideremo di aprire il nostro account di investimento per comprare azioni.

Si parla di sei passaggi fondamentali che ora spiegheremo nel dettaglio.

Passo 1: Scegliere un broker

magnifying glassNaturalmente il primo passo è la scelta del broker che più troviamo giusto per noi: di siti di investimento ne esistono ovviamente tantissimi, della quale la maggior parte sono assolutamente validissimi, per questo la scelta va fatta valutando non solo l’offerta in termini di trading ma anche tutti i dettagli che più caratterizzano il broker.

Passo 2: Aprire un conto

sign up logoUna volta scelto il broker che più riteniamo giusto per noi è quindi necessario aprire un proprio account di trading: un’operazione veramente molto rapida e semplice che risulta più o meno analoga su tutti i siti.

Per aprire un account di trading bisogna semplicemente seguire la procedura guidata che ci viene proposta, che normalmente consiste nella compilazione della propria anagrafica completa e nella scelta di un metodo di pagamento principale attraverso il quale effettuare tutte le transazioni di deposito e di prelievo di fondi sul e dal proprio conto.

In alcuni casi viene anche richiesto l’invio di copia cartacea degli stessi documenti utilizzati per l’apertura del conto, ma non è sempre così ed alcuni siti si “accontentano” della loro versione digitale. In qualsiasi caso parliamo di una differenza di poco conto che non dovrebbe influire sulla scelta del broker stesso.

Passo 3: Deposito di denaro

payment methods

Completata la procedura di registrazione e scelto il metodo di pagamento preferito serve quindi mettere il proprio account in condizione di poter diventare operativo depositando i primi fondi sul proprio conto di trading.

Anche in questo caso si tratta di un’operazione tanto semplice quanto rapida che avviene in tutta sicurezza attraverso pochi click sfruttando appunto il metodo di pagamento che abbiamo selezionato.

Passo 4: Scegliere lo stock e finalizzare l’acquisto

two people shaking hands

Quando tutto è pronto sul piano “organizzativo” del proprio conto non resta poi che operare il proprio trading: per farlo è naturalmente necessario avviare un’attività di analisi di mercato così da individuare quelle che possiamo considerare le occasioni più propizie per effettuare investimenti redditizi.

Una volta fatte le nostre analisi e raggiunta la sicurezza sulle azioni che vogliamo comprare non resta appunto che scegliere l’entità dello stock di titoli che vogliamo e finalizzarne l’acquisto: anche in questo caso si parla di un’operazione molto rapida e molto semplice sul piano pratico, il che permette naturalmente di lasciare molto più spazio proprio all’attività di analisi che ne precede l’acquisto.

Passo 5: Osservare il corso delle azioni

financial analysis

Quando l’acquisto è fatto non resta che aspettare osservando come si evolve il mercato per capire se il nostro investimento andrà a buon fine. Questa fase è naturalmente sempre importante, ma assume un valore ancora più forte quando operiamo attraverso i CFD: acquistare CFD significa anche decidere una finestra di tempo nella quale si deve verificare la nostra previsione e proprio per questo seguire l’andamento dell’asset scelto diventa un momento di grande attesa aspettano il “momento della verità”.

Passo 6: Rivendere le tue azioni

selling stocks

Quando vogliamo comprare azioni per effettuare delle speculazioni finanziarie sono due i momenti chiave in cui dover “cogliere l’attimo”: appunto il momento dell’acquisto, che chiaramente è più propizio quando le azioni hanno un valore basso (o comunque il più basso possibile rispetto al loro normale andamento) ed il momento in cui le vendiamo.

E’ proprio nella forbice che si crea tra il prezzo al quale acquistiamo e quello al quale vendiamo che si crea la nostra possibilità di guadagno, della quale l’entità è sempre maggiore maggiore è il divario tra questi valori: proprio per questo bisogna aspettare il momento più giusto per vendere.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Scegliere il miglior broker per comprare azioni

Come abbiamo già accennato di piattaforme di trading online ce ne sono tante di cui parecchie sono davvero molto valide ed è proprio per questo che la scelta non può venire fatta solo in base alle possibilità di investimento.

Diventare un bravo trader non è solo questione di comprare azioni, ma anche di crescere in cultura e capacità, quindi un’importanza fondamentale al momento della scelta potrebbe averla la disponibilità di strumenti didattici per imparare, così come in altri casi la disponibilità di piattaforme di trading con le quali ci possiamo trovare maggiormente a nostro agio o anche la disponibilità di features utili a rendere la nostra attività di investimento più semplice ed efficiente con particolare riferimento ad un conto demo gratuito o a tutti i possibili strumenti utili all’attività di analisi di mercato.

Come fare ad orientarsi in un’offerta simile? E’ semplice, basta affidarsi a tutte le recensioni che siamo soliti pubblicare analizzando nel dettaglio l’offerta di ciascun sito di trading.

Strategie per comprare azioni

Lo abbiamo già detto ormai più di una volta: un’attività di trading sana ed il più possibile vincente non può prescindere da un approccio strategico intelligente supportato da una fase di analisi del mercato continua e costante che ci porti a capire come i mercati si evolvono fino al punto di imparare a prevederli.

Ma cosa significa pianificare una strategia? Da questo punto di vista la vera parola chiave è “diversificazione”, il che in buona sostanza corrisponde a comprare azioni online in modo scientificamente studiato per moltiplicare le proprie possibilità di successo sia sul breve, che sul medio, che sul lungo termine.

Concetti tutto sommato semplici che però ora vogliamo spiegare nel dettaglio.

Azioni a breve termine

Comprare azioni a breve termine significa acquistare titoli prevedendo di rivenderli rapidamente così da finalizzare delle “operazioni lampo” capaci di portarci ad un risultato positivo in pochissimo tempo: questo genere di investimenti normalmente permette di andare incontro a guadagni piuttosto consistenti che però necessitano di un ottimo tempismo per realizzarsi con successo.

In una strategia di diversificazione queste azioni rappresentano i “bliz” sui quali conviene investire porzioni ridotte del proprio patrimonio di investimento cercando di farlo fruttare tanto in poco tempo.

Azioni a lungo e medio termine

Comprare azioni a medio o lungo termine significa invece far propri dei titoli che terremo per un periodo di tempo più lungo (in alcuni casi anche molto lungo) così da attendere pazientemente che il mercato ne faccia lentamente aumentare il valore per poi rivenderli quando vediamo che il loro valore ha raggiunto un livello per noi soddisfacente così da realizzare guadagni magari più contenuti ma, nei limiti del ragionevole, più solidi e sicuri.

In una strategia di diversificazione queste azioni rappresentano invece la base, lo “zoccolo duro” sul quale investire porzioni più ampie del nostro patrimonio di investimento cercando di farlo fruttare meno ma in modo più affidabile.

Comprare prima dell’apertura

Comprare azioni prima dell’apertura significa acquistare al valore stabilito e fissato dalla borsa in base al risultato raggiunto delle sessioni di scambio precedenti alla chiusura degli scambi del giorno precedente: un concetto molto semplice che però in certi casi può fare una grandissima differenza, perché quando invece le compriamo durante gli orari di apertura dei mercati ci ritroveremo ad avere a che fare con prezzi d’asta differenti caratterizzati da tutte le variabili che possono influire in fase di scambio. In buona sostanza si parla della differenza tra un prezzo prestabilito rispetto appunto ad un prezzo d’asta.

Seguire le news

Anche questo è un punto sul quale siamo già passati: per fare trading in modo sano, serio ed il più possibile vincente è innanzitutto fondamentale seguire l’andamento del mercato ed il modo più semplice ed efficace per farlo sta nel mantenersi sempre informati proprio seguendo le notizie economiche.

Queste notizie sono facilmente reperibili su tutti gli innumerevoli siti specializzati, ma naturalmente possono venire trovate sempre aggiornate anche tra le pagine del nostro broker di riferimento.

Comprare azioni: trappole da evitare…

Come evitare le più comuni trappole del trading per comprare azioni in modo sereno e sicuro? Parlando di trading online è abbastanza semplice perché basta fare riferimento sempre e solo a siti che possono esibire almeno una delle principali autorizzazioni internazionali rilasciate dai più importanti enti di supervisione e controllo delle attività finanziare.

Quando invece vogliamo scegliere di farlo attraverso trader o banche allora è molto importante stare attenti a quali siano sia le realtà di riferimento che gli accordi che si sottoscrivono, così da evitare a monte di andare incontro a dettagli spiacevoli non palesati in modo chiaro e ben visibile nel momento della sottoscrizione del servizio.

Quali sono i titoli ad alto potenziale?

Scopriamo adesso quali sono le azioni oggi come oggi potenzialmente più redditizie da acquistare, naturalmente corredate da quelli che possiamo considerare i maggiori vizi e virtù che le caratterizzano.

Acquistare azioni GAFA

google logo Con azioni GAFA si intendono i titoli relativi ai “mostri sacri” dell’industria tech, ovvero Google, Amazon, Facebook ed Apple: quattro entità che come ben sappiamo rappresentano i grandi colossi del mondo web che negli ultimi anni si sono imposte come aziende leader di tutti i mercati mondiali.

Chiaramente si parla di titoli che, se acquistati quando la consacrazione di queste società non era ancora avvenuta, avrebbero potuto darci la possibilità di realizzare enormi guadagni, ma come ben sappiamo queste aziende propongono spesso rivoluzioni commerciali basate su prodotti sempre innovativi che al loro lancio creano grosse ripercussioni (positive) sul valore delle loro azioni, quindi non è assolutamente impossibile considerare che un domani continueranno a crescere in modo notevole.

Azioni italiane

Italia

Comprare azioni del mercato italiano è sempre un’ottima idea in termini di potenziale tanto per cominciare perché permettono di avere maggior polso della situazione in termini di lettura dell’andamento del mercato, questo proprio perché si parla di aziende nazionali riguardo alle quali è più facile reperire informazioni di qualità sempre aggiornate.

Azioni più rischiose con alto potenziale di guadagno

growthCome facilmente immaginabile più alto è il rischio rappresentato da determinate azioni più alto è il potenziale di guadagno che rappresentano, ma chiaramente il fatto che vengano considerate “ad alto rischio” affievolisce le possibilità di successo.

Investire su queste azioni, come ad esempio scegliendo azioni sottovalutate, non è sconsigliato a prescindere o in qualche modo erroneo, ma va sempre fatto tenendo conto appunto del rischio che rappresentano, evitando quindi di operare solo su questa tipologia di titoli e comunque non investendo mai cifre capaci di metterci in difficoltà in caso di insuccesso.

Conclusione: i nostri consigli prima di cominciare

Arriviamo così alle conclusioni di questa pagina lasciandovi con un ultimo consiglio su come prepararvi a comprare azioni online, cioè l’invito a dare appunto grande spazio alla preparazione ed allo studio sia dei mercati che della piattaforma di trading che preferirete utilizzare, sicuri che affrontando gli investimenti in modo intelligente ed organizzato sarete in grado di raccoglierne frutti sia sul breve che sul lungo periodo.

E naturalmente speriamo di poter essere sempre un punto di riferimento per aiutarvi a crescere come trader in modo sano ed efficace!

Domande Frequenti

✅ Quante azioni si possono comprare

Non esiste un numero massimo di azioni da poter comprare, soprattutto quando facciamo affidamento su di un budget non miliardario capace di modificare l’andamento del mercato di riferimento. Quando parliamo di trading online con CFD poi un limite non in qualsiasi modo esistere visto che ci ritroviamo ad operare sul valore di un titolo e non sull’acquisto del titolo stesso.

✅ Quanto costa comprare e vendere azioni

Il costo di queste operazioni varia a seconda della forma che utilizziamo per operare e dal referente che scegliamo: nel caso dei broker classici e delle banche esistono dei costi per il servizio che variano a seconda dell’entità degli investimenti che opereremo, parlando invece di broker online il costo è invece o fisso o addirittura pari a zero.

✅ Come scegliere azioni da comprare

La scelta va fatta in funzione della strategia di trading che ci troviamo ad applicare, questo con particolare riferimento alla possibilità di investire su azioni a breve, medio o lungo termine, oppure alla scelta di titoli a basso o alto rischio: tutto dipende da come vogliamo “tessere la nostra tela”, ma ovviamente vanno scelte tanto per cominciare in base alla loro possibilità di buon successo.

✅ Quando comprare e vendere azioni

Tendenzialmente possiamo dire che sarebbe il caso di comprare azioni al prezzo più basso possibile e di venderle a quello più alto possibile, ma naturalmente non si parla sempre di differenze così macroscopiche e vanno quindi colti i momenti più propizi. Come poterli identificare in modo semplice? Basta seguire tutti i maggiori sbalzi di mercato in gergo chiamati rally.


Il miglior broker online del 2021

Caratteristiche principali

  • 🏆  Votato Migliori Broker
  • 📊  Social trading & Copy trading
  • 🔐  Massima Sicurezza
  • 📚  Molti corsi di formazione disponibili

10.000€

Conti Di Demo

200€

Deposito Minimo

30:1

Leva

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Sei interessato a comprare azioni? Scopri le nostre guide dettagliate:

Azioni Amazon | Azioni Alibaba | Azioni AppleAzioni Tesla | Azioni Ferrari | Azioni Facebook | Azioni Juventus | Azioni Eni | Azioni PfizerAzioni Netflix | Azioni Italgas | Azioni Google | Azioni Uber | Azioni Starbucks | Azioni Sony | Azioni Poste Italiane | Azioni Enel | Azioni AmplifonAzioni Generali | Azioni Samsung | Azioni MicrosoftAzioni Pirelli | Azioni Xiaomi