Shitcoin: cosa sono, come funzionano e come investire

Ultimo aggiornamento il 21/06/22

La parola Shitcoin può sembrare bizzarra, dal momento che il suo significato lascia ben poco spazio all’immaginazione. È tuttavia un termine molto comune tra coloro che operano nel trading online: indica infatti dei particolari asset con prezzo altamente volatile che consentono di investire in criptovalute. Possiedono peculiari caratteristiche che le differenziano da qualsiasi altra moneta digitale. In questo articolo vogliamo dunque spiegarti cosa sono le Shitcoin e darti tutte le informazioni utili per capire se davvero conviene acquistare crypto monete simili o se, al contrario, è meglio evitarle.

Cosa sono le shitcoin?

shitcoin crypto

Le Shitcoins sono una categoria di criptovalute che, inizialmente, è stata creata con un unico scopo: la speculazione. Spesso non poggiano su progetti validi (come accade per valute come ad esempio Bitcoin), nè sono legate ad aziende o imprese stabili. Cavalcano l’onda del successo grazie all’hype che riescono a suscitare nei loro sostenitori. Generalmente le Shitcoin ottengono grande successo iniziale: il loro prezzo e valore cresce vertiginosamente in pochissimo tempo. Ciò in quanto si ricollegano ad alcuni contenuti come video o meme che, sul web, sono diventati virali.

I sostenitori delle Shitcoins sono per lo più i piccoli investitori, i giovani, influencer che sono in grado di diffondere su larga scala un’immagine, un video, fino a che lo stesso acquista una certa fama e viene condiviso o sostenuto da milioni di persone. Ricorderai sicuramente il video meme della cagnolina Doge, divenuta famosa pochi anni fa: la criptovaluta Dogecoin, ossia la prima moneta Shitcoin, è stata creata utilizzando come logo proprio il simpatico volto di questo cane di razza Shiba Inu.

Come funzionano le shitcoin?

Ulteriore causa della nascita delle Shitcoin sta nello scetticismo con cui in molti hanno guardato alla nascita e diffusione delle valute digitali: il fatto che le stesse vengano create senza progetti, nessun valore o senso di fondo se non quello speculativo, è una palese espressione del sentimento negativo che parte della comunità finanziaria ha assunto nei confronti delle valute digitali. Le Shitcoin sono infatti dei token nati per puro senso speculativo, che affidano il loro successo all’apprezzamento diffuso tra la massa, alla fama di video o meme, e riescono a resistere in commercio solo fino a quando c’è chi le acquista per puro divertimento, per moda, seguendo l’hype del momento.

Per comprendere a fondo le Shitcoin bisogna inoltre considerare un altro elemento: il concetto di scarsità. Il valore delle criptovalute, solitamente, dipende anche dal fatto che il supply totale delle stesse è limitato. Bitcoin, ad esempio, ha fin da subito fissato il numero totale di token circolanti a 21 milioni. Tenendo in considerazione la legge valore/scarsità, si comprende dunque perché le Shitcoins sono solitamente considerate dei pessimi investimenti: non prevedono un limite totale di token supply e, dunque, non sono un bene soggetto a scarsità.

Perché, allora, le Shitcoin sono tutt’oggi tanto famose e ricercate? La speculazione è il concetto chiave. Tanto più alto è il livello di rischio di un investimento in moneta, tanto potenzialmente maggiore è il rendimento che quest’ultimo potrebbe fruttare. Se davvero questo investimento non abbia alcun senso, quindi, è tutto da verificare.

Dove comprare shitcoin

Per acquistare Shitcoin bisogna affidarsi ad un broker CFD per criptovalute. La cattiva reputazione di tali monete, tuttavia, fa sì che non sempre le stesse si possano sugli exchange più popolari. Sono invece molto presenti sugli exchange di seconda categorie, ma questi ultimi sono molto pericolosi poiché non possiedono alcuna regolamentazione ed espongono gli investitori a svariati rischi (come delle tasse elevate).

Il miglior modo di acquistare Shitcoin a buon prezzo, pertanto, è rivolgersi agli intermediari affermati: su tali intermediari, infatti, è possibile trovare Shitcoin che, effettivamente, possono essere considerate valide e che, nel tempo, sono riuscite a conquistare un posto stabile nel market cap. Solo questa tipologia di Shitcoin vengono negoziate insieme alle altre Altcoin, pertanto il trovarle in broker CFD con licenze regolari (come Cysec, FCA e CONSOB) è certamente indice di affidabilità.

eToro

etoro logo

Tra i migliori intermediari su cui conviene acquistare Shitcoin, eToro occupa certamente il primo posto in classifica. I suoi oltre 20 milioni di utenti e le svariate licenze in suo possesso ne attestano l’assoluta affidabilità. eToro opera in Italia secondo le leggi CONSOB e offre una delle schermate più intuitive del settore. La sua offerta comprende alcune Shitcoin ad alta capitalizzazione, oltre a moltissimi altri titoli. Tra gli asset disponibili sono presenti anche CFD di azioni, materie prime, coppie forex (come il cambio UDS EUR) e indici di borsa. L’assistenza è disponibile 24 ore su 24 per 7 giorni la settimana.

Il broker eToro, inoltre, permette di effettuare transazioni con 0 tasse (richiedendo solo tasse spread) e mette a disposizione degli investitori interessanti servizi che facilitano gli investimenti. Tra questi si possono citare vari grafici di analisi tecnica, App mobile, il CopyTrading e l’innovativa piattaforma SocialTrading. Grazie alle due funzioni anche tutti i trader meno esperti possono lanciarsi nella compravendita di criptovalute minimizzando il rischio: la possibilità di copiare nel proprio portafoglio le operazione degli utenti più esperti o confrontare le proprie opinioni, infatti, permette loro di attuare strategie efficaci anche senza disporre di grande esperienza.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.
Leggi la recensione completa etoro.

Avatrade

avatrade logo

Altro broker CFD sul quale è possibile trovare Shitcoin è AvaTrade. Si tratta di uno dei broker che operano da più tempo sul mercato e, nel corso degli anni, non sono mai stati riscontrati problemi di sicurezza. Anche AvaTrade dispone di diverse licenze per operare nella compravendita cripto e, al pari di eToro, offre servizi adatti a semplificare il lavoro degli investitori principianti. La possibilità di testare la piattaforma attraverso un Conto Demo e App Mobile si rivela molto interessante anche per i più esperti. Lo stesso si afferma per il servizio AvaProtect, che fornisce un’ottima garanzia contro il rischio di perdite. L’assistenza è disponibile 24 ore su 24 per 7 giorni la settimana.

Anche in questo broker è possibile effettuare il CopyTrading, replicando nel proprio portafoglio le strategie degli investitori di successo. La piattaforma è inoltre celebre per la grande offerta in fatto di CFD: criptovalute, azioni, coppie forex (come il cambio USD EUR), materie prime e molti altri asset possono essere acquistati e rivenduti grazie all’elevata liquidità offerta dal settore. Ulteriore vantaggio della piattaforma sta nelle tasse particolarmente convenienti, che consentono di effettuare transazioni a costo 0, sostenendo unicamente il costo dello spread o alcune tasse overnight.

Capital.com

capital com logo

Capital.com è il terzo broker online che vogliamo segnalarti, in quanto sta velocemente acquisendo consenso e apprezzamento dalla comunità di investitori di tutto il mondo e dunque anche in Italia. Possiede la licenza Cysec ed offre un comparto asset tra i più vasti disponibili nel panorama finanziario globale. L’assenza delle tasse e lo spread particolarmente basso rendono Capital.com una piattaforma molto conveniente: per attivare un conto, tra l’altro, è sufficiente un deposito minimo di appena 20 euro. L’assistenza è disponibile 24 ore su 24 per 7 giorni la settimana.

Caratteristica di gran pregio di questo intermediario è la possibilità di scegliere tra ben quattro piattaforme trading: MetaTrader 4, MetaTrader 5, WebTrader e TradingView. Si tratta di piattaforme completamente gratuite e ogni investitore è libero di scegliere quella che meglio risponde alle sue necessità o, semplicemente, che ritiene più semplice da utilizzare. È possibile negoziare liberamente in CFD o coppie forex (come il cambio USD EUR), conservando le cripto in un portafoglio integrato che consente di monitorare costantemente le fluttuazioni di prezzo: questo servizio è fondamentale, soprattutto nel caso in cui si intende investire in Shitcoin.

Come riconoscere una shitcoin?

Non sempre è facile individuare un progetto Shitcoin: tali cripto sono abili nel confondersi tra Altcoin o valute simili a Bitcoin e, spesso, vengono confuse con queste ultime. Ecco dunque a quali elementi bisogna prestare attenzione per capire se una cryptovaluta è “Shit” o meno:

  • Team di sviluppo – la maggior parte delle Shitcoin, nel suo Whitepaper, non offre notizie soddisfacenti riguardo coloro che hanno ideato e sviluppato la criptomoneta;
  • Funzionalità inesistente – qual è lo scopo della criptovaluta? Perché è stata creata? Il Whitepaper di ogni Altcoin è in grado di rispondere in modo esaustivo. Le Shitcoin, invece, non hanno alcuna reale funzionalità e non sono legate ad alcun valido progetto. Gli obbiettivi che gli sviluppatori promettono di raggiungere non poggiano su basi concrete, infatti nel documento di presentazione delle Shitcoin non è presente alcuna tabella di marcia, né un minimo percorso che il team intende seguire;
  • Mancanza di originalità – spesso i Whitepaper delle Shitcoin si presentano come la brutta copia di progetti Altcoin. In essi è del tutto assente un minimo di originalità, sembrano quasi una presa in giro e scimmiottano termini ed espressioni utilizzati per la presentazione di altre cripto che, al contrario, sono state in grado di presentare e mantenere le proprie promesse;
  • Scarsa liquidità – le Shitcoin non godono di grande apprezzamento nella comunità degli investitori. Per questo motivo il settore non presenta un livello di liquidità soddisfacente e, acquistando una Shitcoin, si rischia di doverla mantenere nel proprio portafoglio per un tempo indefinito perché nessuno è interessato a riacquistarla.
  • Loghi cartoon – la popolarità delle Shitcoin si basa sull’apprezzamento conquistato da contenuti virali in grado di suscitare divertimento e ilarità. I loghi delle Shitcoin, pertanto, presentano spesso delle immagini realizzate con lo stile grafico dei cartoni animati, utile unicamente per attirare la simpatia e il consenso delle masse;
  • Assenza di un sito web affidabile – nel momento in cui non si riesce a trovare un sito internet ufficiale dedicato ad una particolare criptomoneta, è ben possibile che quest’ultima sia una “Shit”.

screenshot della homepage do shitcoin

Le shitcoin più celebri 

Per semplificare la ricerca di una valida Shitcoin, in questo articolo vogliamo fornirti una lista delle più affermate:

Queste sono attualmente le Shitcoin più promettenti per il 2022 . Vale dunque la pena dare un’occhiata alla loro capitalizzazione e seguirle da vicino per comprendere se effettivamente si riveleranno un investimento redditizio.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.
Leggi la recensione completa etoro.

I vantaggi e i rischi di investire in shitcoin

Per capire se è realmente vantaggioso investire in Shitcoin bisogna considerare il concetto economico rischio/profitto. Generalmente un investimento altamente rischioso potrebbe portare elevati guadagni, ma è questo il caso delle Shitcoin? Nessuno è in grado di dirlo. Investire in Shitcoin vuol dire decidere di effettuare un’operazione totalmente speculativa, che potrebbe ripagare degnamente gli investitori coraggiosi o far perdere loro tutto il capitale impegnato.

Le Shitcoin sono altamente instabili e, solitamente, non hanno vita particolarmente lunga. Bisogna tuttavia considerare che alcune Shitcoin sono diventate una vera e propria eccezione alla regola: Dogecoin e Shiba Inu godono tutt’oggi di un alto volume di scambio e sono particolarmente apprezzate dai trader. Le stesse sono riuscite a realizzare rendimenti per oltre il 12.000% del loro valore iniziale e sono un’evidente conferma del fatto che investire in Shitcoin è tanto rischioso quanto redditizio.

Il maggior vantaggio dei progetti Shitcoin sta dunque nel fatto che sono in grado di generare enormi guadagni. Il maggiore rischio è che gli stessi crollino miseramente prima di riuscire a ripagare degnamente tutti gli investitori che hanno dato loro fiducia.

Conclusioni: cosa ne pensiamo delle shitcoin

A conclusione dell’analisi fatta in questo articolo, si può certamente affermare che le stesse siano un investimento particolarmente rischioso. Ciò nonostante, alcuni shit token sono stati in grado di distinguersi dalla massa e conquistare alte vette del market cap.

Il nostro consiglio, pertanto, è quello di valutare attentamente un investimento in Shitcoin e, soprattutto, evitare di investire in questa tipologia di criptovaluta più di quanto non si è disposti a perdere. Pur considerando che le Shitcoin offrono grandi possibilità speculative, infatti, bisogna comunque ricordare che espongono a rischi che, nella maggior parte dei casi, sono eccessivamente elevati.

Uno dei migliori consigli che possiamo offrirti, se vuoi investire in Shitcoin, è dunque quello di puntare sulle crypto con più alta capitalizzazione di mercato e che siano già riuscite a dimostrare una certa affidabilità.

📕 FAQ

✅ Qual’è la shitcoin più redditizia?

Attualmente la Shitcoin più redditizia sul mercato è sicuramente Dogecoin. Lo conferma la sua alta capitalizzazione sul market cap e l’incredibile incremento di prezzo ottenuto negli ultimi anni. A seguire, la seconda crypto shit più interessante in fatto di profitti è Shiba Inu.

✅ Come comprare shitcoin?

Per acquistare Shitcoin in sicurezza è consigliabile affidarsi a broker online affidabili e regolamentati. La scelta migliore è certamente eToro, a seguire si segnalano AvaTrade o Capital.com. L’acquisto di Shitcoin su mercati non regolamentati è assolutamente sconsigliato, poichè gli stessi non offrono alcuna garanzia contro perdite o frodi.

✅ Come trovare shitcoin?

Per essere certi che si stia acquistando una Shitcoin bisogna leggere il Whitepaper della stessa e acquisire informazioni sull’improbabile team di sviluppo. Le Shitcoin sono caratterizzate per il fatto che non nascono con alcuna utilità se non la pura speculazione, pertanto non sono collegate ad un progetto valido e duraturo.


Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.
Leggi la recensione completa etoro.

Per saperne di più, ecco le nostre guide dettagliate sulle criptovalute:


Katerina Kolavev | Operatore di borsa – Di origine Ucraina si è trasferita in Italia all’età di 5 anni. Appassionata di prodotti finanziari lavora per la Borsa di milano in veste di broker e dealer. Con una laurea magistrale e dottorato di ricerca in Finanza applicata ha più di 10 anni di esperienza.