Comprare Zcash : come si investe sulla crypto anonima? Ecco tutto

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Prepariamoci a scoprire tutto su Zcash, una criptovaluta basata sul sistema di Bitcoin che si propone nel mercato delle monete digitale con un livello di sicurezza altissimo e con caratteristiche che la rendono a dire poco unica. Questa guida nasce per raccontarla in qualsiasi suo dettaglio così da capire come utilizzarla al meglio per ottenere il massimo beneficio economico.

Un altro passo fondamentale dei nostri approfondimenti su come investire in criptovalute, tra i quali naturalmente non poteva mancare un focus su questa possibilità che ha sin da subito catturato l’attenzione di tecnici e “profani”.

Cos’è Zcash?

zcash logo

Iniziamo come sempre dalle basi, cioè da cosa sia Zcash: una criptovaluta che mira ad aggiungere un livello di sicurezza e privacy in più utilizzando un sistema di crittografia particolarmente efficiente con cui proteggere i suoi utenti.

Si tratta di una valuta digitale che si basa sul codice sorgente di Bitcoin e che naturalmente ha tanti punti in comune con la sua famosa “sorella” a partire dal numero massimo di valuta in circolazione limitata a 21 milioni di unità, ma non solo: con Zcash le operazioni possono essere effettuate in modo simile a quelle fatte con BTC, ovvero in modo “trasparente” utilizzando un T-Addr, ma possono anche venire effettuate in modo protetto scegliendo invece di utilizzare uno Z-Addr: è proprio questa seconda possibilità la peculiarità più importante di Zcash, questo perché permette l’anonimato totale del utente che effettua la transazione.

Principio molto simile è anche quello dei pool di Zcash, dei quali ne esistono sia di “trasparenti” che di schermati, motivo questo di una conseguenza pratica abbastanza significativa: i wallet digitali in passato spesso non supportavano Zcash nella sua forma anonima.

Questa questione è stata poi risolta in un modo piuttosto intelligente: usando Zcash come privati è possibile selezionare il livello di anonimato, funzione questa che permette per esempio di adattarsi con successo alle regole anti riciclaggio consentendo alle autorità preposte di controllare le transazioni ma di mantenere comunque protetta la privacy degli utenti.

Chi ha creato Zcash ?

Lo sviluppo di Zcash risale all’ormai lontano 2013 grazie al lavoro di Mattew Green, professore dell’Università John Hopkins, insieme ad alcuni suoi studenti, per poi venire completato dalla compagnia no profit Zcash Company capitanata dallo specialista di sicurezza informatica conosciuto come Zooko Wilcox, forte delle sovvenzioni ricevute da tanti investitori della Silicon Valley.

La storia “pratica” di Zcash risale però alla fine del 2016, quando è stata minata per la prima volta andando subito incontro ad un grande successo quantificabile nel raggiungimento di ben 5.000 dollari di valore in solo una settimana dal suo esordio: successo che ha contribuito ad ulteriore sviluppo grazie alla policy presente sin da subito che ha voluto che il 10% di tutta la valuta minata nei primi quattro anni fosse assegnata alla Zcash Company, ai suoi impiegati e alla Zcash Foundation.

Cosa rende unica Zcash?

zcash crypto

L’unicità di Zcash è rappresentata proprio dalla sua natura che implica un sistema di crittografia che aggiunge un livello di sicurezza in più in termini di privacy “mascherando” tutti i dati relativi all’utente che la utilizza.

Come abbiamo visto questa funzione non è di default, ma può venire utilizzata in funzione della circostanza in cui ci troviamo, e questa non solo è un’altra particolarità unica, ma è anche quella peculiarità che l’ha resa una criptovaluta molto discussa a causa delle polemiche suscitate dalla possibilità di utilizzare Zcash in contesti illeciti o per pulire denaro sporco.

Quest’ultima caratteristica è stata risolta attraverso degli update tecnologici di cui abbiamo già parlato, ma Zcash continua a rimanere una delle crypto più sicure in termini di tutela della priva di chi sceglie di utilizzarla.

Zcash è una valuta riconosciuta?

Zcash è una criptovaluta assolutamente riconosciuta (ed anche referenziata se pensiamo che nasce dal codice sorgente di Bitcoin stesso) ed è quindi assolutamente lecito comprarla ed utilizzarla in tutti i contesti in ci viene accettata, così come anche il suo scambio risulta del tutto regolare.

Le polemiche che abbiamo citato in precedenza in termini di rischio di utilizzo illecito non riguarda certo questa criptovaluta in sé per sé, ma appunto ad un utilizzo non regolare che la sceglie per sfruttarne le caratteristiche in termini di anonimato che esistono per proteggere gli utenti che la scelgono.

Vale la pena ripeterlo una volta ancora: a finire sotto la lente d’ingrandimento delle autorità preposte non è mai stata Zcash, ma il suo utilizzo fatto in modo scorretto da alcune realtà illegali.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Come comprare Zcash?

Parlando di una criptovaluta riconosciuta è normale poterla acquistare su di uno dei tanti siti exchange presenti sul web: portali nei quali è appunto possibile comprare (o vendere) tutte le principali crypto presenti sul mercato al prezzo corrente nel momento stesso in cui operiamo.

Come acquistare Zcash dal punto di vista pratico? E’ molto molto semplice: il primo passo sta ovviamente nell’apertura di un account su uno di questi siti exchange, dopo di ché va selezionata questa valuta così come l’ammontare della stessa che vogliamo fare nostro, per concludere non resta poi che acquistarlo utilizzando uno dei metodi di pagamento supportati dal sito.

Poi? E poi l’acquisto è concluso, non resta che scaricare le unità di Zcash appena comprate per depositarle sul proprio wallet digitale, ricordando a questo proposito che ne esistono sia in versione di software stand-alone da installare si propri dispositivi che in versioni online direttamente presenti sui siti exchange.

screenshot zcash interface

Come funziona Zcash

Andiamo adesso a riepilogare come funziona Zcash, descrizione nella quale ripeteremo alcuni dei concetti già espressi in fase di introduzione ma che vogliamo comunque raccogliere insieme così da ottenere una sorta di “scheda tecnica” di questa criptovaluta che risulti facile da comprendere anche a chi meno addentro alle questioni informatiche.

In questo riepilogo vogliamo anche includere le risorse minime di sistema necessarie per procedere al mining di Zcash che, come meglio spiegheremo parlando dei vantaggi di questa crypto, sono molto più ridotti rispetto a quelli richiesti dalla maggior parte delle altre valute digitali.

Premesse al suo funzionamento

Come detto Zcash nasce per offrire ancora più privacy e per venire eventualmente operata in anonimato attraverso una tecnologia inedita ribattezzata zk-SNARKs capace di nascondere, quando l’utente lo richiede, tutte le informazioni riguardo alle operazioni effettuate.

Come viene gestita la sua blockchain

Anche Zcash si basa su una blockchain lasciata in gestione dei sui utenti attraverso il mining di nuova criptovaluta, questo nonostante una presenza comunque costante degli sviluppatori attraverso interventi di miglioramento della piattaforma.

La blockchain di Zcash ha però alcune caratteristiche differenti da quelle più “comuni” come quella di Bitcoin, tra cui spicca la possibilità di effettuare il mining con qualsiasi tipologia di hardware con l’obiettivo di “democratizzare” l’attività a favore degli utenti che contano su risorse più contenute.

Requisiti minimi per il minimi di Zcash

Per intraprendere l’attività di mining di Zcash sono necessari i seguenti requisiti minimi di sistema:

  • OS Linux
  • Processore e OS a 64 bit
  • 3 gb di RAM
  • 10 gb disponibili sull’hard disk

Fare trading con Zcash su eToro: il nostro tutorial

Le possibilità concesse da Zcash non si limitano certo solo all’acquisto sui siti exchange e all’utilizzo per i pagamenti digitali, così come non sono circoscritte semplicemente alla compravendita le possibilità di investimento a fini speculativi che permette: questo perché è anche possibile utilizzarla come asset per il trading da effettuare attraverso tutti i più importanti broker online.

Come ben sappiamo tanti siti di trading permettono di utilizzare le criptovalute come mercato di riferimento con cui operare attraverso CFD ed ETF e Zcash non fa differenza: sceglierla come asset non significa comprarla in senso stretto del termine, ma usarla come punto di riferimento per l’acquisto di opzioni legate all’andamento del suo valore di mercato facendo previsioni su una sua ipotetica salita o discesa.

Per chiunque si stesse chiedendo come si faccia ad usare Zcash come asset per il trading online nessuna risposta può essere più illuminante che questo breve tutorial con cui spigarlo passo dopo passo scegliendo a titolo esemplificativo eToro come broker di riferimento.

Ecco a voi il nostro breve tutorial:

Apertura di un account eToro

Chiunque voglia usare Zcash come asset per fare trading online sulla piattaforma di eToro deve innanzitutto aprire un proprio account di investimento, un’operazione molto facile da effettuare e che non richiede più che quale minuto.

Tutto sta nel compilare un form nel quale riportare tutta la propria anagrafica principale e nello scegliere uno dei metodi di pagamento previsti da eToro per effettuare tutte le operazioni di deposito e prelievo dei fondi.

Primo deposito

Una volta aperto l’account arriva quindi il momento di effettuare il primo deposito di fondi di investimento sulla piattaforma utilizzando il metodo di pagamento scelto in fase di registrazione.

Un’operazione anche questa molto semplice dopo la quale il nostro nuovo account eToro sarà ufficialmente attivo e pronto a tutti i possibili investimenti.

Selezione di Zcash come asset

Entrando subito nel vivo del trading bisogna quindi selezionare Zcash tra tutti gli asset messi a disposizione da eToro, nel particolare cercandola nella sezione dedicata a tutte le criptovalute supportate.

Selezione della tipologia di trading e della propria previsione

Una volta scelto Zcash come asset su cui operare bisogna poi selezionare la tipologia di prodotto con cui si intende investire scegliendo per esempio i CFD protagonisti su eToro.

Dopo di che non resta che fare la propria previsione, dedotta attraverso tutte le dovute analisi sull’andamento del valore di mercato dell’asset,  scegliendo quindi quali opzioni acquistare: se quelle legate ad una sua crescita piuttosto che ad una sua possibile discesa nell’arco di un lasso di tempo che siamo comunque noi a decidere.

Riepilogo e conferma dell’operazione

Prima di confermare la nostra operazione eToro ci offre la possibilità di ricontrollarne tutti i dettagli così da poter eventualmente procedere a qualsiasi correzione necessaria: solo dopo potremo far effettivamente “partire” la nostra operazione ed a quel punto non resterà che attendere il tempo da noi stessi deciso per vedere se il valore di Zcash salirà o scenderà portandoci ad un successo o ad un insuccesso.

screenshot zcash chart etoro

I vantaggi di acquistare Zcash

Dopo aver parlato di cos’è Zcash, di come acquistarla e di come trattarla in termini di asset per il trading online, arriva adesso il momento di riepilogare quali sono tutti i suoi principali vantaggi sfruttando questa occasione anche per ripetere alcuni concetti fondamentali o per spiegarne di nuovi.

Quali sono le maggiori virtù di questa criptovaluta? Eccole qui riassunte ed approfondite:
  • Anonimato: come abbiamo detto Zcash è stata creata con l’esplicito obbiettivo di renderla una criptovaluta anonima capace di tutelare la privacy degli utenti che la scelgono e per applicare questo beneficio offre fondamentalmente due possibilità, ci cui la prima sta nell’usarla attraverso un indirizzo nascosto attraverso un sistema altamente criptato e la seconda nell’usare invece un indirizzo pubblico ordinario. Utilizzare la prima possibilità ha un costo di transazione più alto, ma scegliendola le uniche informazioni che visibili dall’esterno saranno solo che la transazione sia avvenuta e quando lasciando tutte le altre anonime ed irrintracciabili.
  • Intercambiabilità: sempre grazie alle sue caratteristiche in termini di privacy ed anonimato Zcash risulta fungibile essere intercambiabile nelle sue varie unità, un aspetto estremamente importante nella valutazione della qualità di un conio ed oggettivamente non troppo comune nell’universo delle crypto. Che cosa significa questo nel concreto? Significa che, visto che i dettagli delle transazioni non vengono registrati, ogni unità di Zcash può circolare liberamente a prescindere degli utilizzi che ne sono stati fatti in precedenza (come per esempio non può avvenire con i Bitcoin, per i quali ogni transazione viene registrata e accompagna la “storia” di ciascuna unità circolante).
  • Tetto massimo alle unità: seguendo l’esperienza di Bitcoin, con cui Zcash condivide il codice sorgente originario, questa valuta circola in numero finito e non superabile stabilito in 21 milioni di unità, caratteristica questa che per ovvie regole di mercato giova al valore di questa criptovaluta , che può andare incontro a fisiologiche salite e discese, ma che difficilmente può crollare al di sotto di un minimo.
  • Mining “democratico”: uno degli obbiettivi di Zcash è sempre stato l’offrire la possibilità di essere minato senza creare diseguaglianze tra gli utenti che scelgono di farlo e per raggiungere questo scopo è stato concepito per ridurre la sua dipendenza da sistemi informatici altamente performanti come quelli ASIC “pretesi” da Bitcoin. In termini di protocollo blockchain questa crypto è passata dal comune protocollo PoW (Proof of Work) a quello Equihash PoW che permette di ottimizzare qualsiasi tipologia di hardware.

Cosa sono le limiti o gli svantaggi del Zcash

Al pari dei vantaggi che abbiamo appena argomentato, vogliamo ora elencare e spiegare quelle che sono invece le maggiori “pecche” di Zcash, caratteristiche oggettivamente non ideali che però non sembrano influire particolarmente nella valutazione generale di questa criptovaluta.

Di quali svantaggi parliamo? Eccoli qui:
  • Problemi legali riguardanti l’anonimato: quella che è la peculiarità principale di Zcash è anche in qualche modo il suo svantaggio n°1 almeno dal punto di vista degli organi preposti al controllo delle transazioni, questo perché la sua alta protezione della privacy “vieta” di sapere molto dell’uso che ne viene fatto impedendo di ricondurlo ad un utente specifico. Non è un caso quindi che si tratti di una delle criptovalute più utilizzate nel dark web per attività illecite e questo ha causato non poche polemiche.
  • Minabile solo attraverso CPU: la tecnologia di Zcash è stata studiata principalmente per permettere il mining attraverso Linux ed è limitato all’utilizzo della CPU come sistema di calcolo con cui effettuarlo. Può venire minato anche utilizzando Windows o MacOS, però sempre utilizzandone la sola CPU: dettaglio questo che da un lato rende questa Crypto più “democratica”, ma che dall’altro ne scoraggia il mining.

Investire in Zcash è sicuro?

Scegliere Zcash per i propri investimenti è una decisione assolutamente sicura, questo fondamentalmente per due motivi: il primo è che, come abbiamo già detto, si tratta di una criptovaluta con un tetto massimo di unità circondabili stabilito nel numero di 21 milioni come per BTC, il che è una caratteristica ottima in termine di investimento visto che permette a questa valuta di mantenere una certa uniformità nell’andamento del suo valore “scongiurando” grandi cadute dello stesso.

La seconda ragione è che tutte caratteristiche peculiari in termini di privacy ed anonimato (incluse le polemiche da queste suscitate di cui abbiamo già parlato) non riguardano chiunque scelga questa crypto per i propri investimenti, così come le discussioni in merito non riguardano tutti gli investitori che decidono di utilizzarla facendone un uso in attività lecite.

Previsioni Zcash : cosa possiamo aspettarci?

Parlando delle previsioni sul futuro di Zcash non possiamo che essere ottimisti, questo perché parliamo di una criptovaluta che esiste in un numero finito di unità e che proprio per questo difficilmente può andare incontro a veri e propri “tonfi” nell’andamento del suo valore di mercato, ma anche perché presenta delle caratteristiche praticamente uniche rispetto alle altre valute digitali.

Entrambe queste peculiarità sembrano suggerire che anche in futuro il suo valore potrà andare incontro a quegli alti e bassi normali che caratterizzano l’andamento di qualsiasi valuta, ma che sulla lunga distanza il suo valore si troverà semplicemente a crescere così come ha fatto sin dai suoi esordi.

Un’analisi questa che naturalmente va presa con ottimismo anche da tutti coloro che stanno pensando di investire in Zcash, scelta che per quanto ci riguarda può risultare semplicemente vincente.

Conclusione: conviene comprare Zcash?

Arriviamo alla conclusione di questa guida su Zcash, una criptovaluta  in grado di offrire qualcosa di differente sia alle persone che la scelgono per i propri pagamenti digitali che a tutti coloro che decideranno invece di considerarla come un possibile investimento per il proprio portafogli di trading visto che, come abbiamo avuto modo di spiegare, questa crypto non solo ha tutto potenziale per vedere crescere il valore, ma offre le caratteristiche ideali per scongiurarne una caduta.

Insomma un’altra risorsa più che valida che vi abbiamo voluto raccontare in modo minuzioso e come sempre approfondito in ciascun suo aspetto più importante.

📕 FAQ | Comprare Zcash

✅ È il momento giusto per comprare Zcash?

Secondo noi sì, è sicuramente il momento giusto per comprare Zcash, questo fondamentalmente per due motivi: il suo valore al momento è consistente ma non stellare, permettendo quindi l’acquisto di un numero interessante di unità, ma soprattutto è un momento in cui le maggiori polemiche causate dalla sua impenetrabile sicurezza in termini di privacy sono ormai alle spalle e non possono causare “scossoni” particolarmente rilevanti.

✅ Zcash: è legale?

Zcash è una criprovaluta riconosciuta ed assolutamente legale, in passato è stata protagonista di discussioni legate al suo utilizzo in attività illecite, ma è appunto un problema legato al suo utilizzo da parte di soggetti malevoli e non a questa criptovaluta nel suo senso di esistere. A confermare la sua legalità c’è poi il fatto che comprarla sia assolutamente semplice attraverso tutti i principali siti exchange, cosa che in caso diverso non sarebbe ovviamente possibile.

✅ Dove acquistare Zcash?

Per acquistare Zcash il punto di riferimento sono sempre i siti exchange specializzati nella vendita e nello scambio di tutte le principali criptovalute che ci siano ad oggi in circolazione, un sistema d’acquisto per altro semplice che permette di ottenere questa crypto in pochi passaggi vedendola immediatamente arrivare nel proprio wallet digitale. Ma non solo, perché oltre ai siti exchange un referente ideale per operare con questa valuta sono anche i broker di trading online che la utilizzano come asset d’investimento.

✅ Cosa posso comprare con Zcash?

Cosa comprare con Zcash? Praticamente di tutto: parliamo di una crypto piuttosto diffusa che naturalmente permette un ampio utilizzo nell’ambito di tutte le tipologie di siti web che la accettano come metodo di pagamento. Viene da sé che le possibilità di acquisto aumenteranno sempre di più nel tempo parallelamente al percorso di crescita e diffusione che questa valuta sta avendo e che sempre più avrà in futuro.


Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Per saperne di più, ecco le nostre guide dettagliate sulle criptovalute: