Come investire in borsa? La nostra guida completa

buying and selling stocksSe siete interessati ad investire in borsa vi suggeriamo di dedicare cinque minuti alla lettura di questa nostra pagina appositamente redatta per creare una vera e propria introduzione agli investimenti borsistici così che chiunque possa immediatamente familiarizzare con tutti i concetti più importanti tra quelli che stanno alla base di questa tipologia di trading.

Investire in borsa è probabilmente l’attività che più ha caratterizzato l’ultimo secolo abbondante, ma se oggi come oggi molte più persone possono averci accesso in modo incredibilmente più semplice di prima è soprattutto grazie ad internet ed al trading online di cui vogliamo parlare nel dettaglio.

Broker
Caratteristiche
Voto
Apri un Conto demo
5/5

5/5

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

4.9/5

4.9/5

76.4% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
 
4.8/5

4.8/5

4.6/5

4.6/5

4.5/5

4.5/5

Il mercato azionario: come funziona?

Quando parliamo di investire in borsa diamo per scontato di conoscere cosa sia il mercato azionario, un concetto che in realtà molto spesso sfugge anche a chi non ha la scusa di essere solo all’inizio.

Naturalmente si potrebbe scrivere un libro per rispondere a questa domanda in modo articolato ed approfondito, ma in questo caso ci accontenteremo della spiegazione più semplice e diretta: il mercato azionario è un vero e proprio mercato, una piazza telematica nella quale tutti i “mercanti” del mondo contrattano ininterrottamente commerciando delle azioni.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Cosa sono le azioni, che a quanto pare rappresentano il centro nevralgico del mercato azionario? Sono l’unità di misura delle quote in cui viene suddiviso il valore totale del capitale societario di aziende appunto quotate in borsa: la crescita o la decrescita del valore di una certa azienda comporta un’aumento o un decremento del valore dell’azione stessa.

Il mercato azionario italiano è chiamato MTA (Mercato Telematico Azionario) ed è una parte molto importante di Piazza Affari, la nostra Borsa Valori nella quale vengono scambiate tutte le tipologie di valori (gli asset che presenteremo a breve).

Le piattaforme per investire in borsa

Per investire in borsa, ed intendiamo proprio l’atto pratico di farlo, si utilizza una tipologia di software chiamata piattaforma di trading attraverso la quale è possibile operare in lungo ed in largo sfruttando una lunga serie di strumenti utili a farci analizzare il mercato più precisamente.

Di piattaforme di trading ne esistono tantissime, ma le più famose in assoluto sono MetaTrader 4, MetaTrader 5 e TradingView, che sono poi anche quelle che più comunemente vengono proposte da tutti i maggiori broker di trading online, ai quali normalmente rimane la scelta se affidarsi a queste piattaforme o crearne di proprietarie utilizzando comunque queste (solitamente MetaTrader 4) come base di partenza.

Tipi di asset

Investire in borsa, soprattutto nel caso del trading online in CFD, ETF ed altri prodotti analoghi, significa effettuare delle previsioni sull’andamento dei mercati prendendo come riferimento appunto degli asset, ovvero il mercato di alcune categorie di entità, materiali o immateriali che siano.

Qualche esempio dei principali asset sui quali è normalmente possibile investire?

  • Indici
  • Azioni
  • Forex
  • Valute
  • Criptovalute
  • Materie prime

Una nota importante è che investire in borsa utilizzando dei derivati come quelli operabili attraverso i broker di trading online non significa acquistare e detenere il bene rappresentato dall’asset, ma operare sull’andamento del suo valore in una data finestra di mercato: fare trading sulle azioni di Amazon o Google non significherà acquistare dei titoli diventandone azionista, ma semplicemente acquistare opzioni legate all’andamento di queste aziende nelle varie borse valori.

I nostri consigli per investire in borsa

Se siete davvero interessati ad investire in borsa allora vi suggeriamo di prestare moltissima attenzione a tutti i punti di questo capitolo, perché ciascuno di essi rappresenta uno dei nostri consigli più importanti per indirizzare subito le proprie attività di trading in una direzione sana, intelligente, sicura e con più chance di buona riuscita possibili.

Investire in borsa non è un gioco, è un’attività potenzialmente molto remunerativa che però ha dei rischi impliciti che bisogna conoscere e prevedere, per questo il trading richiede anche una fase di studio continua e costante.

Come assicurarsi le condizioni ottimali per fare trading in modo corretto? Semplicemente seguendo tutti questi importanti suggerimenti.

Diversificare il tuo portafoglio

Il primo dei punti fondamentali è la diversificazione del portafogli di investimenti, ovvero la pianificazione delle nostre attività di trading (e relativi budget) con l’esplicito proposito di non investire tutto né sullo stesso prodotto di trading né sulla stessa tipologia di asset.

Ma diversificare il portafoglio di investimento significa anche trovare un equilibrio virtuoso tra gli investimenti a breve termine, con cui ambire a guadagni rapidi piuttosto consistenti seppur a fronte di rischi superiori, e quelli a lungo termine, invece più sicuri ma dai margini di profitto più limitati.

Il vero obiettivo è “tessere una tela” strategica che permetta di investire in borsa piccole porzioni del nostro budget su tante tipologie di trading differenti, così da non dipendere mai da nessun evento economico in particolare e così da creare un metodo di investimento tanto vario e ricco da poter venir applicato in modo costante.

Segui le formazioni online e informati prima di investire

Come ci siamo trovati spesso a ripetere nei nostri vari approfondimenti, investire in borsa senza prima una fase di studio e di analisi dei mercati è un’attività basata sulla pura casualità, il che naturalmente non rispecchia la tipologia di investimenti che intendiamo approfondire su questo sito.

Formarsi ed informarsi sono tra le prerogative principali del vero trader, così da apprendere sempre di più ed al contempo utilizzare le proprie sempre crescenti conoscenze per analizzare gli eventi economici attraverso i quali fare le proprie scelte in fatto di investimenti.

Tutti i principali broker di trading online (come ad esempio eToro) offrono intere sezioni dedicate alla formazione nelle quali trovare qualsiasi tipologia di supporto multimediale (testi, ebook, video, tutorial, webinair e tanto altro) dedicati a qualsiasi possibile sfaccettatura del trading e della borsa: basta semplicemente dedicare tempo ed attenzione allo studio perché le risorse ci sono già tutte.

E se non vi bastassero gli strumenti di formazione proposti dai broker considerate pure che nel web si trovano migliaia di contenuti d’approfondimento su tema, non ultimo un portale come il nostro che è sempre attento a spiegare ogni dettaglio del trading.

Un altro strumento ottimo per imparare ad investire in borsa senza rischi è l’utilizzo dei conti demo gratuiti proposti da quasi tutti i broker ed operatori finanziari, una tipologia di conto che permette di operare virtualmente ma in modo 100% realistico facendo affidamento su di un conto deposito virtuale molto ricco: con un conto demo è possibile simulare qualsiasi tipologia di investimenti ed è quindi il modo perfetto per provare e riprovare operando senza rischio alcuno.

In quanto all’informazione non esiste nulla di più semplice (almeno in fatto di reperire le informazioni) questo perché i siti dedicati sono tantissimi, sia che possiate leggere anche lingue straniere che nel caso vi interessi leggere solamente in italiano.

Non investire per capriccio e non cedere alle tue emozioni

In qualche modo possiamo dire che l’emotività sia la vera e propria antitesi di tutto quel che deve guidarci nelle nostre scelte di trading, questo perché nessuna emozione, che sia dell’entusiasmo potenzialmente eccessivo o ottimismi e pessimismi potenzialmente fuorvianti, può mai aiutarci a mantenere l’unico punto di vista che un trader deve sempre utilizzare: l’oggettività analitica necessaria per studiare i mercati e per fare speculazioni intelligenti che non espongano mai ad alcun tipo di rischio.

Investire in borsa perché “si sente” che sarà la volta buona, farlo forzatamente perché si spera di guadagnare velocemente abbastanza da far fronte ad una situazione di bisogno particolare, investire per abitudine o per noia: qualsiasi volta vi dovesse succedere di rendervi conto di star facendo trading per uno di questi motivi sarà arrivato il momento di fermarvi e di prendere una lunga pausa, perché sono atteggiamenti che non portano a nulla di buono.

Il trading è analisi, pianificazione e pazienza nell’applicazione delle proprie strategie: un’attività che necessità di calma e serenità da parte di chi la opera, che dovrà essere sempre freddo e lucido.

Prepara la tua strategia prima di investire

Lo abbiamo ormai detto già più volte, ma la strategia di investimento è un elemento chiave di qualsiasi successo ed è quindi prioritario studiarne diverse così da avere sempre un approccio strategico qualsiasi sia lo scenario economico in cui ci troviamo.

Investire in borsa significa studiare in continuazione, anche questo è già stato ribadito, ma studiare significa anche approfondire le proprie strategie, provarle e riprovarle grazie all’aiuto di un account demo gratuito così da affinarle ambendo ad un’ipotetica perfezione.

Investire solo quello che si può perdere

Tutto quel che abbiamo detto poco fa, sia in merito alla pianificazione strategica che all’importanza di investire in borsa senza alcun influsso delle emozioni, trova uno spazio di importanza fondamentale quando si parla di evitare investimenti azzardati.

Immaginiamo che il concetto sia piuttosto chiaro: investire una qualsiasi cifra capace di rovinare le nostre strategie o, ancora peggio, di mettere a rischio il nostro budget a causa di un esito negativo è un rischio che va evitato sempre ed a prescindere, anche quando ci sembra che il gioco possa valere la candela a fronte di un’eventuale possibilità di guadagno molto ghiotta (farlo sarebbe investire in modo emotivo e come spiegato in lungo ed in largo questo va assolutamente evitato).

Un’abitudine che fondamentale da prendere è quella di ragionare sempre in termini percentuali e mai assoluti: solo così diventa automatico comprendere l’impatto di un singolo investimento sul nostro intero budget di trading, che a propria volta va definito in termini percentuali rispetto a quello che è il nostro budget complessivo (ricordando che un budget di investimento corretto non deve mai superare il 5% – 10% del nostro patrimonio totale).

Rispettando queste piccole regole e questo modo di ragionare sarà praticamente impossibile ritrovarsi davanti ad un investimento sbagliato che potenzialmente mette a rischio tutta la nostra attività di trading.

Capire le tendenze… e non seguire la massa!

Nel trading ispirarsi alle tendenze di mercato è un processo davvero molto normale: ci sono momenti nei quali alcuni asset vivono andamenti particolari ed è assolutamente lecito che “scatenino” le attività di investimento anche di chi fino a prima mai aveva posto molta attenzione in merito.

Capire le tendenze in atto non solo è giusto, ma è anche fondamentale se vogliamo sfruttare tutte le occasioni più particolari che investire in borsa offre, ma un conto è saperle leggere e capire, un altro è buttarsi a capofitto in trading che non comprendiamo (e che quindi non possiamo pianificare a dovere) solo perché tutti sembrano star facendo lo stesso.

Quando investiamo su qualcosa nel quale tutti si stanno buttando a capofitto in linea di principio significa che il vero momento propizio sia già passato e che la maggior parte delle persone sta operando più “per sentito dire” che per reale lungimiranza, ed è proprio in questo concetto tutto sommato semplice ed essenziale che si trova la vera differenza tra comprendere una tendenza e copiare gli altri.

A proposito del “copiare” c’è un aspetto molto interessante legato ad una delle features proposte da eToro, che si chiama appunto Copy Trading, un principio basato sul funzionamento dei social network che permette appunto di seguire altri trader per eventualmente copiarne il modo di investire in borsa: l’obiettivo di un sistema simile non è invogliare all’investimento “passivo” fatto semplicemente ripetendo quello che altri fanno, ma è rivolto ad offrire una risorsa in più (molto pratica e concreta) per permettere di ispirarsi imparando a comprendere quello che altri hanno capito prima di noi.

La nostra selezione dei migliori broker per investire in borsa

Per investire in borsa utilizzando le (tante) risorse disponibili in rete quel che più vi suggeriamo è di fare riferimento a tutti i migliori broker di trading online capaci di offrirvi il massimo tanto sul piano della qualità dei prodotti proposti quanto su quello della sicurezza e della serietà.

Di broker ne esistono a migliaia e naturalmente la qualità non è la stessa per tutti, per questo una delle attività che più stanno a cuore al nostro sito è la recensione approfondita di tutte le realtà più virtuose ed affidabili.

La conditio sine qua non nella valutazione della qualità di un broker è tanto per cominciare la sua sicurezza, che non deve mai essere niente più e niente meno che totale, un aspetto facilmente verificabile prendendo visione delle autorizzazioni di cui un portale di investimenti dispone: tutti i siti più importanti hanno infatti la possibilità di esibire una o più licenze internazionali tra le più importanti, tra le quali spiccano enti come FCA, Consob, CySEC capaci di garantire al 100% l’affidabilità di un sito.

Nonostante di broker di qualità ce ne siano tanti, in assoluto quelli che più ci troviamo a caldeggiare per investire in borsa attraverso CFD, ETF e tutti i più diffusi prodotti di trading facendo riferimento a tutti i più importanti asset sono fondamentalmente tre: eToro, Plus500 ed IQ Option, ed ora ve li presentiamo da vicino.

eToro

eToro è senza dubbio la piattaforma di trading online che preferiamo, questo fondamentalmente per tre motivi principali: è molto sicura e ha una qualità professionale pur rimanendo del tutto user friendly.

Negli anni questo broker è arrivato a ricoprire un vero ruolo di spicco nel panorama degli investimenti online in CFD, ETF e tutti i gli altri prodotti più popolari, questo anche grazie ad una disponibilità di asset estremamente completa che include anche tutte le principali criptovalute.

Caratteristiche principali

  • 🏆  Votato Migliori Broker
  • 📊  Social trading & Copy trading
  • 🔐  Massima Sicurezza
  • 📚  Molti corsi di formazione disponibili

10.000€

Conti Di Demo

200€

Deposito Minimo

30:1

Leva

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

eToro vanta le autorizzazioni internazionali CySEC, FCA ed ASIC e va quindi considerato del tutto sicuro, ma la vera ciliegina sulla torta è il già citato Copy Trade attraverso il quale permette un “atteggiamento social” anche in fatto di investimenti.

Plus500

Al secondo posto poniamo Plus500, che è un altro broker di livello eccezionale che permette di investire in borsa in modo assolutamente sicuro (impressionante il numero di autorizzazioni internazionali che detiene, tra le quali spiccano quelle CySEC, FCA, FMA, FSCA, FSA, IE, ed ASIC) su tutti i maggiori asset finanziari che animano la Borsa Valori ed il trading in generale.

Anche con Plus500 è possibile investire sulle criptovalute così come è possibile utilizzare CFD ed altri prodotti finanziari in modo tanto professionale quanto di semplice utilizzo: caratteristiche queste che lo hanno reso uno dei broker più scelti anche dai neofiti.

Scegliere questo broker significa garantirsi tantissima qualità a fronte di costi piuttosto contenuti ed è naturalmente anche per questo che ci sentiamo di suggerirlo esplicitamente.

IQ Option

Non da meno in termini di qualità è IQ Option, altra piattaforma di trading tra le più diffuse ed apprezzate al mondo per qualsiasi tipologia di investimento (criptovalute incluse) anche grazie ad un deposito minimo veramente basso che rende accessibile a tutti la possibilità di investire in borsa utilizzando una piattaforma online.

Parlando di sicurezza IQ Option offre la garanzia della licenza CySEC ed è quindi da considerare più che affidabile, il che contribuisce non poco alla sua fama internazionale.

In ultimo IQ Option propone una piattaforma di trading davvero molto semplice da utilizzare, aspetto ovviamente prioritario per chi è alle prime armi: una categoria di trader che fa a sentirsi più che benvenuta su questo sito.

Come investire in borsa con etoro: la nostra guida step by step

Come abbiamo già detto tra tutti i broker di trading online quello che in assoluto consideriamo più valido è eToro, ed è proprio per questo che vogliamo utilizzarlo come esempio per questa breve guida step by step per investire in borsa utilizzando un broker di qualità.

E visto che si tratta di una guida che intende partire realmente da zero iniziamo proprio dall’apertura del conto sulla piattaforma.

Aprire un conto

Il primo passo da muovere è naturalmente l’apertura di un proprio conto di trading andando sul sito di eToro: una procedura che non prende più che qualche minuto e per la quale sono necessari solo i nostri dati anagrafici completi.

L’iter per aprire il conto è guidato e molto semplice e prevede il deposito digitale di una copia di tutti i documenti richiesti: come abbiamo detto basta qualche minuto e poi il conto è aperto lasciandovi subito la possibilità di investire e di avere accesso a tutti i contenuti di formazione proposti da eToro, incluso naturalmente anche il conto demo che soprattutto all’inizio vi aiuterà tanto.

Deposito di fondi

Una volta aperto il conto bisogna “riempirlo” depositando dei fondi come patrimonio di investimenti, un’altra operazione molto semplice che avviene utilizzando il proprio metodo di pagamento preferito, lo stesso che si utilizzerà poi per il prelievo di soldi una volta realizzati i primi guadagni.

Le operazioni di deposito e prelievo di fondi sono molto semplici ed il più delle volte istantanee, così come fanno conto su cifre di deposito e prelievo minimo anche di pochi euro.

Acquisto di azioni

Quando il nostro account su eToro è aperto ed il conto di investimenti messo in condizione di disponibilità, ecco che non rimane che investire.

Naturalmente questa non è né una questione semplice né immediata come le precedenti, è anzi il momento di applicare tutti i consigli che vi abbiamo dato in questa pagina prendendovi il tempo di operare in modo ponderato e pianificato strategicamente.

eToro propone tantissimi prodotti finanziari e l’acquisto di azioni avviene in modo guidato a seconda del prodotto che sceglieremo, in qualsiasi caso però possiamo dire che le operazioni avvengono in modo decisamente user friendly ed anche questa è una delle virtuose particolari del sito.

Prima di acquistare azioni nel mercato reale vi suggeriamo però di prendere un pochino la mano utilizzando il conto demo che eToro offre a tutti i trader, è proprio qui che troviamo più giusto che avvengano le prime operazioni di chi è all’inizio della propria carriera di trading.

Quali sono gli errori da evitare?

Perdonateci il gioco di parole (se così lo possiamo chiamare) ma i principali errori da evitare sono quelli causati dal mancato rispetto di tutti i punti fondamentali che abbiamo stabilito in questo approfondimento.

La spiegazione è semplice: nel momento in cui pianifichiamo il nostro budget e le nostre strategie in modo attento dedicando tanto tempo allo studio del trading e all’analisi dei mercati, provando e riprovando ad investire in borsa utilizzando un conto demo prima di muoverci “nel mondo reale” ed riferendoci solo a realtà finanziarie sicure ed autorizzate, nessun errore potrà mai essere troppo grave.

Capiterà spesso di sbagliare una previsione, ed un errore da non fare sta nel lasciarsi demoralizzare, ma finché rispetteremo tutti questi punti potremmo andare sempre sicuri di star affrontando i nostri investimenti in modo intelligente e ponderato.

Conclusione: i nostri consigli prima di iniziare

Anche questo approfondimento su come investire in borsa volge al termine, lasciandoci però un ultimo momento per tirare le somme e per darvi un ultimo consiglio: come abbiamo visto c’è un vero e proprio mondo dietro la finanza e se ne siete interessati allora dovete innanzitutto andare con calma.

Naturalmente non vi stiamo “scoraggiando”, ma al contrario invitando ad abbracciare il mondo del trading come più giusto fare: prendendovi il tempo per stabilire degli obiettivi personali, per pianificare una propria strategia per perseguirli e per scegliere la piattaforma di riferimento che più sembra adatta ai vostri scopi.

E noi saremo sempre qui pronti a supportarvi.

FAQ – Domande frequenti

✅ Quanto conviene investire in borsa?

Difficile rispondere in termini assoluti, ma in linea di principio suggeriamo di non dedicare mai all’investire in borsa più del 5%-10% del proprio patrimonio complessivo, questo perché si tratta di una percentuale comunque consistente che però non può mettere a rischio la condizione economica generale.

✅ È pericoloso investire in borsa?

Investire in borsa non è pericoloso, ma è comunque un’attività che mette potenzialmente a rischio una parte dei nostri risparmi e va quindi presa molto seriamente affrontandola in modo ponderato. In termini di sicurezza  dell’attività in sé gli investitori sono sempre garantiti finché fanno riferimento a realtà autorizzate.

✅ Come iniziare a investire in borsa quando sei un principiante?

Il modo migliore per iniziare ad investire in borsa è affiancare un’attività di studio sia dei mercati che del trading in generale ad un’altra di allenamento utilizzando gli account demo gratuiti che i broker mettono a disposizione dei trader: un connubio perfetto che è solito dare i propri frutti molto velocemente.

✅ Qual è l’asset più interessante sul mercato azionario in questo momento?

Tutti gli asset sono a proprio modo interessanti, però in questo preciso momento storico un ruolo sicuramente particolare lo stanno ricoprendo le criptovalute come il Bitcoin, davvero molto scelte anche come asset di trading online con cui operare attraverso CFD.

✅ Come seguire le notizie del mercato azionario?

Esistono un’infinità di siti specializzati nell’informazione del settore finanziario, ma in molti casi basta anche solo utilizzare le risorse messe a disposizione dal broker che si utilizza per investire, normalmente molto approfondite e semplici da usare.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.