Scalping trading: Investire in piccoli profitti, una strategia vincente?

Volete guadagnare velocemente senza avere un grosso budget a disposizione? Volete farlo con un pizzico di adrenalina e divertimento? Con lo scalping trading è possibile.

Derivato dalla parola “scalpellare”, indica tante operazioni durante la giornata con piccole quantità di denaro. Un’attività di strategie molto remunerativa, ma non adatta a tutti i broker.

Questo articolo nasce dall’esperienza diretta degli esperti di Trading Online Pro,  grazie ai quali spiegheremo come sfruttare “lo scalpello” accrescendo il nostro investimento iniziale come non avevamo mai potuto immaginare.

Ma com’è possibile? Cosa bisogna fare? Scopritelo leggendo attentamente la nostra guida completa.

Broker
Caratteristiche
Voto
Apri un Conto demo
5/5

5/5

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

4.9/5

4.9/5

76.4% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
 
4.8/5

4.8/5

4.6/5

4.6/5

4.5/5

4.5/5

Che cos’è lo scalping trading?

Questo procedimento con queste strategie agiscono sulle piccolissime variazioni di prezzo, anche di poche unità.

Si fanno profitti su esigue trasformazioni. Si lavora su time frame molto bassi (pochi minuti e secondi), infinitamente piccoli (scalping sul tic, cioè singola
variazione).

Bisogna stare davanti al monitor tutti i giorni, almeno 4/5 ore perchè dovrete fare tanti movimenti in una sola giornata, a meno che non si scelga di far lavorare l’algoritmo. Insomma, si fa trading intraday, ovvero all’interno del singolo giorno.

Perchè così tanto? Perchè a seconda della giornata da trader potreste guadagnare ciò che avete perso prima.

Il mercato azionario dei Forex

Applicato sul forex (piazza più ricca dove si arrivano a investire e/o guadagnare fino a 2 mila miliardi al giorno), questa strategia richiede di aprire e chiudere molteplici posizioni nella stessa giornata e in brevissimo tempo: pochi minuti o secondi per guadagnare di più sul tasso di cambio.

La nicchia di market l’applicabilità è ottima perchè si tratta di prodotti con maggiore liquidità e volatilità.

Nel corso di un cambiamento di prezzo la strategia impone che anziché una singola posizione all’inizio e chiuderla solamente dopo la conclusione del cambiamento, si debba invece aprire e chiudere più posizioni all’interno della medesima modifica di valore.

I broker che utilizzano questo tipo di metodologia vengono detti “scalper”, gli scalpellatori. Spesso utilizzano derivati cfd per sostituire forex che sono in fase di transizione del valore (aumenta o diminuisce).

In questo caso i broker procedono così: se ritengono che scenderà, allora aprono per vendere; viceversa, se sono convinti che il valore salirà, allora si muoveranno per acquistare.

Un esempio concreto

Ci troviamo su Forex USD/Yen e applichiamo delle tecniche Trend Following. Come si muove il grafico?

Mettiamo su di esso due medie scelte sulla base del backtexting che ci appare, in questo caso l’EMA (Esponential Moving Average). Mettiamo a mercato 21 EMA e 7 EMA perchè immediatamente bisogna capire se il movimento è bullish o bearing, rialzista o ribassista.

Lavoriamo su time frame più alti, ad esempio di un’ora per iniziare a valutare la situazione. La media a 200 periodi sta andando sopra quella a 7, c’è stato il cross della media a 21 e successivamente inizierà il bearing.

A questo punto scendere sui 5 minuti per capire l’ingresso, l’entry point. Iniziare ad effettuarlo si capisce utilizzando le medie. Poi devo conoscere dove posizionare il take profit e lo stop loss.

Il trigger secondo una recensione dell’entry point è ad esempio la media a 7 periodi, una candela deve toccarla.

Per evitare i falsi segnali l’ingresso potrebbe avvenire sul minimo di candela con un’entrata short. Chiudo in stop loss a 5 vip sopra e ordino il take profit a 1,5R (rapporto rischio/ rendimento).

Inizia a fare trading

Come fare trading scalping?

Più si sta sul mercato più si guadagna con i trader: questo è il principio dello scalping. Per veder lievitare il proprio conto nei mercati dovrete investire il vostro tempo.

Volete capire come avviene? Utilizzate le demo che mettono a disposizione le varie piattaforme, non dovrete nemmeno pagare commissioni.

Potrete mettere in pratica l’esempio della guida che vi abbiamo mostrato nel paragrafo precedente, e capire se questa strategia di trading è nelle vostre corde.

Utilizzata spesso su derivati cfd e prodotti con una leva finanziaria considerevole, è il metodo più veloce di fare trading nei mercati, secondo solo a quello ad alta frequenza.

Non si seguono regole fisse con i cfd, come quella del 2% su rischio capitale per operazione, ma si procede secondo le fluttuazioni. I volumi sono elevati mentre il tempo è ridotto. Il guadagno medio è di circa 5 pips, ma sullo stesso prezzo è attivata più di una operazione.

I vantaggi del scalping trading

Vi state chiedendo qual è il beneficio che otterrete? Molto semplice! Con rischi minimi limitate l’esposizione sul financial market.

Vediamo in termini pratici quali sono in questa guida.

I professionisti che ne fanno uso si aggirano intorno ai 10 pips di guadagno e 20 di rischio.

Per ottimizzare il tutto utilizzano intermediazioni molto basse sulle azioni cfd, e le migliori strategie di analisi e tecnica accurata, in particolar modo di Price Action che scandaglia tutte le fluttuazioni per evidenziare i segnali di entrata e uscita per ogni operazione.

Nei mercati a bassa volatilità lo scalping trading cfd potrebbero costituire uno dei migliori vettori a basso rischio.

Denominata anche “tecnica del mordi e fuggi” funziona al meglio se si opera senza commissioni, in modo da non impattare i guadagni ed è condizionata dal rumore della piazza.

Inizia a fare trading

Le strategie e gli indicatori del scalping trading

Lo scalper è una persona molto attenta che sappia controllare quello che succede online velocemente, sia in grado di guardare un grafico a colpo d’occhio e abbia una buona capacità di sopportare lo stress.

Ma per realizzare maggiori profitti si possono utilizzare alcune strategie specifiche per lo scalper che permettono di guadagnare più pips.

Strategia dell’oscillatore

La strategia dell’oscillatore stocastico potrebbe essere impiegata dallo scalper per prevedere i cambiamenti migliori dell’asset.

La piattaforma fornisce le funzioni per poter visualizzare questo trend quando risulta essere proficuo, ovvero nel momento in cui il valore è in ipercomprato o ipervenduto. Altrimenti si consiglia di non operare.

Lo stocastico confronta i valori del periodo recente e individua le varie tendenze. Se si trova nel valore massimo (sopra gli 80) e la linea %K incrocia al ribasso quella %D si potrebbe vendere. Mentre si compra se arriva a toccare il minimo (sotto i 20) e si verifica la convergenza rialzista (linea %K incrocia al rialzo quella %D).

Le bande di Bollinger

Alcuni Broker come ad esempio Xtb (www.xtb.com) danno la possibilità agli utenti di imparare tramite webminar e quiz perchè così possono guadagnare di più.

Uno dei consigli più in auge è quello di non utilizzare come indicatore solo l’oscillatore, ma associarlo alle Bande di Bollinger. Di che si tratta?

Si tratta di tre bande costituite con una media mobile a 20 giorni che indicano se si sta entrando in alcune aree specifiche della contrattazione. Nello specifico possiamo dire che ci troviamo in:

  • ipercomprato se il prezzo è sopra la banda superiore ed indica che è salito con
    grande velocità;
  • ipervenduto se sta al di sotto del prezzo ed è sceso troppo in fretta.

Che tecnica utilizzare per guadagnare denaro?

Nel momento in cui evidenziano una situazione di ipervenduto bisogna entrare sui mercati long. Se invece entrambi mettono in luce la condizione di percomprato, allora bisogna fare un’entrata a mercato short perché il titolo calerà in tempo breve.

Strategia della media mobile

Secondo molti scalper l’unica cosa a cui fare riferimento è la media mobile di denaro, indicatore di analisi, tecnica adatta sia ai professionisti che ai principianti. La MM genera segnali operativi e definisce il trend migliori dell’asset.

Nello ST si utilizzano di solito due medie mobili esponenziali (EMA) una veloce con periodo 7 e l’altro lento 14. I tempi sono M5 ed M15.

Bisogna fare attenzione, soprattutto se si è alle prime armi allo spread (differenza tra bid e ask) e mantenerlo in una posizione bassa durante tutti i movimenti di denaro. Questo, insieme alle commissioni, è il fattore di maggiore perdita per chi investe.

Indicatore parabolico

Un altro strumento molto utile per ricavare un buon profitto è l’utilizzo di un indicatore parabolico.

Di che si tratta? Mostra le probabilità che si hanno affinché un trend si inverta. Si colloca sopra le candele del grafico ed è utilizzato per inserire l’ordine di stop loss. Molto frequente nel momento in cui si tratta di opzioni binarie o forex, è uno strumento momentum.

Mentre non si usa in assenza di trend. Per sfruttare al meglio le capacità dell’indicatore parabolico si adotta insieme all’Rsi o al MACD, così da analizzare la situazione al meglio e scandagliare tutti i minuti dei migliori asset.

Indice di forza relativa (RSI)

Abbiamo parlato spesso finora di Rsi, ma di che cosa si tratta con precisione?

Il relative strenght index è tra gli indicatori di analisi tecnica più utilizzati. Grazie ad esso lo scalper potrebbe capire qual è il momentum in cui ci si trova, cioè l’intensità con cui stanno avvenendo le modifiche dei prezzi. In parole povere, essa misura la volatilità di un titolo.

Come si calcola?

Per ottenere l’indice di forza relativa si fa una media matematica delle differenze tra i prezzi di chiusura al rialzo, la somma di questa stessa media e quella del valore assoluto per le differenze di chiusure al ribasso.

Ma niente paura, non dovrete calcolarlo voi. eToro e altri trader hanno la funzione di calcolo automatica.

Una volta inserito questo indicatore, apparirà sul grafico la linea dell’Rsi con valori compresi tra 0 e 100 e 14 periodi.

Le diverse operazioni daranno vita ad alcune fasi:

  • Se la linea dell’Rsi supera i 70, allora siamo in una fase di ipercomprato e bisogna vendere.
  • Invece se si trova al di sotto dei 30, c’è il momento di ipervenduto e inversamente, si acquista.

L’indice di forza relativa (RSI) si può anche impiegare per trovare divergenze nell’analisi, ovvero se il titolo raggiunge nuovi livelli di massimo o minimo differenti da quelli indicati dal relative strength index, bisogna stare attenti perché ci potrebbe essere un inversione successiva.

Inizia a fare trading

Il scalping trading è davvero efficace?

Chiamato anche “pick e run” questo sistema finanziario è tra quelli più utilizzati nel corso degli anni da ogni professionista, perché se utilizzato correttamente riesce a far guadagnare ampi profitti.

Ma non vogliamo far leva esclusivamente sul profitto per dimostrarne l’efficacia, perchè non si arriva a questi risultati nel breve periodo.

Serve un lungo allenamento e studio affinché si impari a padroneggiare al meglio il “pick e run” e sfruttare tutti gli indicatori che abbiamo analizzato prima nel modo più conveniente.

Spreads in Scalping Trading

Abbiamo già parlato di spread prima come differenza tra bid e ask, ora approfondiamo meglio questo concetto. Innanzitutto chiariamo alcuni concetti fondamentali.

La quotazione di un titolo è data dal bid, ovvero il prezzo della domanda e dall’ask, quello dell’offerta. La differenza tra di loro dà lo spread, il profitto del broker o della banca intermediaria. Quindi se è grande il guadagno vero e proprio è scarso.

Quale broker scegliere per il scalping trading?

Ci sono numerosi broker che mettono gli utenti nella posizione di poter fare scalping trading con buoni margini di tornaconto. Il consiglio affinché possiate scegliere quello più adatto a voi è di leggere la recensione online di ognuno per capire che cosa offre.

Tra queste troviamo Dukascopy (www.dukascopy.com) del gruppo bancario svizzero. È una soluzione ultratecnologica che separa spread e commissioni, infatti i primi sono ridotti a partire da 0 pips. Il deposito minimo è di 100 euro e la leva è fino all’1:30.

Un’altra piattaforma con una buona recensione in cui si potrebbe utilizzare il “mordi e fuggi” è Avatrade (www.avatrade.it), regolamentato in sette giurisdizioni, è un metodo molto sicuro che integra anche opzioni Vanilla, servizi di copy trading, e conti con spread fissi a partire da 0,9 pips.

Fare scalping trading con eToro: tutorial

Anche sulla piattaforma eToro non poteva esimersi dal permettere di utilizzare la versione demo dello scalping trading. Ci si può iscrivere gratuitamente ed è possibile aprire un conto demo grazie al quale mettersi alla prova per imparare a guadagnare in sicurezza.

Inoltre su questo sito con versione demo è possibile imparare dai migliori professionisti in circolazione grazie alla funzione “copy” che permette di replicare le loro operazioni in tempo reale.

La sicurezza è garantita al 100%. Si possono effettuare depositi sia con carta di credito che con PayPal, e non viene prelevata nessuna commissione per la gestione del proprio conto.

Grazie alla funzione “social” è possibile confrontarsi con altri esperti sulla volatilità dei prezzi, le tecniche da mettere in atto, gli asset migliori al momento e qualunque altro argomento.

Le risposte avvengono in tempo reale con la tecnologia brevettata. Il deposito minimo è di 200 dollari.

Per usare la tecnica del “pick & run” con la piattaforma eToro vanno rispettate alcune condizioni d’uso:

  • Non si deve agire in modo illegale o manipolatorio. Talvolta è meglio fare una sola operazione per volta.
  • Non si potrebbe utilizzare questa come metodologia principale per guadagnare, perchè il sistema bloccherà l’account.
  • Non si possono fare contemporaneamente operazioni di vendita e acquisto per lo
    stesso prodotto nel medesimo momento.
  • Non si devono violare le leggi della borsa.

Inizia a fare trading

Lo scalping come stile complementare

Questo modo di operare in borsa è a breve termine, e può essere utilizzato anche come stile secondario per tamponare i limiti di questa tecnica.

Come? Adottando ad esempio day traders come principale, e poi sfruttando lo ST nel momento in cui le azioni sono instabili o c’è un blocco. Lo switch ad un time frame più breve potrebbe creare un certo movimento e far riprendere il market.

Oppure utilizzando la tipologia ad “ombrello” che vi permette di migliorare il vostro portafoglio.

Come si svolge? Mentre si apre il time frame lungo si aprono altri più brevi sempre nella direzione del primo.

Mantenendo un rapporto rischio – rendimento pari a 1:1 ogni sistema può essere sfruttato per fare “prendi e scappa”.

Ad esempio:

Se entrate a 20 dollari con stop loss a 19,90, avrete un rischio pari a 0,10 dollari. Così facendo il rapporto R/R 1:1 sarà a 20,10 dollari.

I limiti del scalping trading online

In questa guida dopo le varie analisi vi abbiamo mostrato con dovizia di particolari quanto questo strumento non sia adatto a tutti e vada adoperato con cautela soprattutto dai novizi.

Lungi dal garantire un guadagno sicuro al 100%, è portatore di grande stress e a forte rischio di dipendenza da adrenalina.

Infatti dovrete passare molto tempo davanti allo schermo e gli sbalzi, i risultati raggiunti possono portare ad una sorta di “enfasi” e voglia di arrivare sempre più in alto. Inoltre c’è uno slippage negli ordini, l’ST non è granché efficace.

Inizia a fare trading

Conclusioni: i nostri consigli per fare trading con lo scalping

Investire è diventato più facile anche per i novizi, per questo taluni saranno attirati dalle possibilità di guadagno di questa metodologia finanziaria e vorranno cimentarsi.

Ma prima di farlo vogliamo darvi alcuni suggerimenti che possano offrirvi una panoramica chiara e farvi riflettere.

  • Utilizzate un conto demo gratuito: nel primo periodo non lanciatevi in mirabolanti avventure, ma prendetevi il vostro spazio per imparare che cosa fare anche nei momenti di possibili passività.
  • Imparate perfettamente come eseguire un ordine: un ritardo in questo caso può farvi perdere tanto perché avete un margine di profitto molto limitato e vi muovete in una finestra ristretta. Per cui grande concentrazione e capacità.
  • Buona liquidità: con questa metodologia dovrete entrare e uscire molto velocemente dalle varie operazioni e avrete bisogno di una grande dose di liquidità,
    per cui dovete lavorare su market ad alto volume.
  • Andamento: dovete comprendere quale sia il trend del momento e sapere se e come fare il proprio ingresso e uscita, in modo poi da ripetere il pattern.
  • Fissare un’uscita: visto il rischio alto di perdita, dovrete stabilire il momento in cui andar via e non restare un secondo di più.

Questo vademecum di tecniche va seguito alla lettera quando si tratta di persone alle prime armi, invece chi è già esperto può permettersi anche di fare mosse più rischiose, come ad esempio andare in controtendenza.

Ma l’unica cosa che anche una persona con tanta esperienza e studio deve sempre rispettare e applicare rigorosamente è il rispetto dell’exit strategy, che permette di salvare il proprio portafoglio.

Domande Frequenti | Scalping trading

Se si fa scalping trading online i rischi di perdere denaro è dietro la porta. Ma vi è anche la possibilità aumentare il proprio ricavato in tempi brevissimi.

Sul lungo termine inoltre è possibile creare dei sistemi automatizzati che svolgano il lavoro senza che voi dobbiate passare lunghe ore davanti allo schermo.

Gli strumenti complessi presentano un quadrochiaro delle reali possibilità che avrete servendovi di tale modalità di azione finanziaria.

Nel faq vi forniremo una sintesi delle domande più comuni che affollano la mente di chi si sta affacciando a questo mondo. Mentre per capire in modo dettagliato cosa fare e quando, dovrete ritornare nei paragrafi precedenti.

✅ Come faccio a sapere se posso usare il scalping trading per un’azione?

Per sapere se è possibile farlo, innanzitutto si devono leggere i terms and conditions del broker scelto. Se è in linea con i vari dettami allora è possibile sfruttare la strategia dello “scalpello”. Per capire nel momento in cui entrare in azione bisogna valutare la media mobile esponenziale e l’alto rischio perdere, in base ad essi si stabilisce se agire o meno.

✅ Quali sono le specifiche del scalping trading sul forex?

La strategia forex scalping ha volumi elevati è durata brevissima nella posizione. Ha un guadagno medio di 5 pips, utilizza un forte effetto leva finanziaria e prende in considerazione solamente una coppia di valute.

Si specula sui tassi di cambio delle azioni a breve termine. Gli indicatori tecnici più in auge nella strategia scalping forex sono: RSI, MACD, Fibonacci, Heiken Ashi, Bande di Bollinger.

✅ Il scalping trading è pericoloso?

Se non viene seguita un’adeguata e congrua exit strategy può diventare pericoloso per le proprie azioni, perché i guadagni possono avvenire a distanza di molto tempo e non compensare le eventuali perdite.

L’importante quanto si impiega questo sistema è saper lavorare nel breve periodo e capire quando entrare ed uscire in sicurezza.

✅ Bisogna essere un professionista per usare il scalping trading?

Sì o perlomeno bisogna approcciarsi solamente dopo aver passato un lungo periodo di tempo maneggiando conti demo, e ottenendo ottimi risultati. Altrimenti, vista l’adrenalina che comporta e il tempo impiegato nello svolgimento di tali attività, si rischia di abusarne.