Comprare Azioni Starbucks: dopo la rapida crescita degli ultimi anni, quali sono le prospettive per il futuro?

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Investire su Starbucks è possibile grazie al trading online su piattaforme come eToro oppure, presso gli istituti bancari.

Nonostante quest’ultima pratica sia un po’ abbandonata, oggi è possibile iniziare con investimenti dal valore minimo, senza dover fare un deposito iniziale troppo elevato.

Comprare azioni dal colosso del caffè è reputato da molti una mossa interessante, questo perché appaiono tra le più allettanti del momento.

All’interno di questa guida vogliamo fornire le informazioni necessarie a chi si avvicina al mondo relativo agli investimenti su questo brand, parlando in modo dettagliato della compagnia Starbucks, le sue quotazioni e se è davvero un momento buono per puntare su di lei.

Storia e presentazione dell’azienda

starbucks logo

Starbucks Corporation

(SBUX)
Stato:Washington usa bandiera
Fondazione:1971
Sede:Seattle, WA
Settore:Caffetteria
Mercato:Global Equity Market
Quotazione:1992
Borse valori:SBUX
Codice Isin:US8552441094

Starbucks è una società nota in qualsiasi paese della terra, prima che per le sue quotazioni borsistiche per il conosciutissimo caffè.

Questa compagnia è attiva nell’industria della caffetteria dal 1971, periodo in cui aprì il primo negozio nella città di Seattle.

Un nome che oggi tutti conosciamo, ma che forse qualcuno si ricorda ancor prima di sedersi a uno dei tavoli per gustarsi il tipico cofee americano. Il nome del marchio è stato ispirato da Moby Dick.

All’inizio però la compagnia non vendeva la bevanda più conosciuta sulla terra, ma bensì solo la materia prima, i chicchi di caffè.

Una volta avvenuta la sua espansione geografica, ecco che ha scelto di ampliarsi  avviando quella che oggi è la caffetteria più famosa con attività in ogni lato del pianeta, ma raggiungendo anche l’Europa nel 2012 e nel 2018 tutti gli altri continenti.

La multinazionale è presente in ben 78 paesi con 28720 negozi, di cui poco meno della metà sono negli Stati Uniti.

Dal giorno della nascita continua a utilizzare i propri chicchi di grano, sia macinato che in grani.

Oltre al chicco marrone scuro tostato vende anche tè, bevande varie, pasticcini , oltre a vendere macchine da caffè e utensili vari sempre con il proprio logo.

Il motivo per cui le persone amano tanto i suoi negozi ed il marchio? L’esperienza che riesce a fornire al consumatore!

L’entrata a Wall Street invece avviene l’anno 1992, e lo fa con un valore iniziale di 17 dollari a titolo.

La  crescita è andata di pari passo all’espansione nel campo di riferimento ed ancor a oggi è considerata una delle più forti.

Dove comprare azioni Starbucks?

Sono due le strade per comprare azioni del gruppo Starbucks Coffe Company.

La più comune oggi, fondamentalmente un po’ alla portata di tutti, è quella di affidarsi ai siti web  online ad hoc. Richiedono investimenti decisamente inferiori rispetto alla banca, ed è gestibile in modo autonomo da casa. Ciò che serve è una connessione internet.

Dall’altra c’è l’acquisto vero e proprio dei titoli azionari attraverso un Istituto Bancario, come per esempio Unicredit.

Trading online

Il trading online risulta essere la scelta più gettonata. Con un investimento davvero basso infatti, il trader può fare la speculazione online senza di fatto comprare le i titoli della compagnia, ma speculando sul cambiamento che c’è nelle oscillazioni del loro valore.

Il cambiamento infatti, può essere tanto a rialzo quanto a ribasso, e in base all’indagine il trader può scegliere se puntare nell’una o nell’altra direzione. L’investimento presso le piattaforme .com autorizzate con licenza Cysec risulta essere la più gradita dai trader non solo italiani ma un po’ di qualsiasi parte, soprattutto i contratti cfd.

Banca

Chi investe spesso sceglie di comprare le quote SBUX in banca, pratica molto più diffusa in passato che oggi.

In questo caso si tratta di una vera e propria compravendita, dove chi acquista diventa a tutti gli effetti il proprietario delle quote di capitale della compagnia.

E’ importante quindi scegliere bene con chi fare questo passo, leggere attentamente il contratto e assicurarsi di avere i soldi per procedere con l’acquisto. Servono capitali piuttosto elevati in questo caso.

Come comprare azioni Starbucks?

Comprare azioni del gruppo Starbucks si rivela particolarmente conveniente con mediatori di buona qualità come per esempio il conosciuto eToro.

Questo perché, come abbiamo spiegato nel paragrafo precedente, non si tratta di una vera acquisizione ma piuttosto di una speculazione sull’andamento delle quote borsistiche, tanto a rialzo quanto a ribasso. Con investimenti anche minimi è possibile ottenere i migliori risultati.

Vi offriremo qui sotto una serie di suggerimenti per capire sia come comprare quote di capitale Starbucks, sia per imparare a gestire bene il denaro grazie alle giuste analisi.

Scegliere il miglior broker

Scegliere il miglior broker si rivela sempre il primo passo, sotto alcuni punti di vista anche più importante di saper leggere bene la quotazione Azioni Starbucks.

Questo perché acquistare quote borsistiche presso il mediatore sbagliato può portare a dover pagare conti davvero molto salati.

Purtroppo l’elevata richiesta da parte dei trader di piattaforme .com dove fare operazioni, porta alla nascita di siti truffa.

Qui sotto una serie di suggerimenti utili per capire quali sono i migliori mediatori dove speculare sull’andamento delle sue quotazioni in borsa.

La lista
  • Regolamentato: per prima cosa è un bene assicurarsi che la piattaforma .com di brokeraggio sia regolarmente licenziata. In Italia c’è la Consob, però è bene controllare che abbia ricevuto anche la licenza CySec.
  • Contratto chiaro: per evitare truffe, prima di iniziare con le quote borsistiche è bene leggere il contratto, il quale deve risultare chiaro e non lasciare dubbi.
  • Buona assistenza clienti: trascurata da molti, è secondo noi però uno dei primi aspetti da controllare. Da una parte deve venir messa a disposizione in italiano e dall’altra deve invece risultare veloce nel rispondere. Meglio poi se mette a disposizione diversi canali di comunicazione, tra cui una live chat, dove di solito si riceve una risposta più rapida.
  • Metodi di pagamento: oltre ad assicurarsi che la piattaforma metta a disposizione un metodo di pagamento che soddisfa l’utente, è bene anche capire se i depositi quanto i prelievi sono  veloci ed economici.
  • Deposito minimo: non è mai da sottovalutare, soprattutto se si inizia subito a puntare in borsa e in quote Starbucks. Alcuni broker richiedono comunque depositi minimi di alcune centinaia di euro, mentre altre con soli 10 euro permettono di iniziare a fare i primi test.
  • Conto demo gratuito: dal nostro punto di vista è importante che ci sia perché funziona un po’ da palestra, sia per i principianti che vogliono prendere dimestichezza con il market, sia per chi vuole solo capire se la piattaforma fa a caso suo o no.
  • Copy trading: una delle funzioni extra più apprezzate. Come nel caso di eToro, consente di emulare le azioni dei più esperti, copiandone le strategie e adattandole alle proprie necessità.

Aprire un account di trading

Fondamentalmente il procedimento è lo stesso un po’ per tutte le piattaforme, perciò non risulta difficile aprire un account. I passi sono:
  • Accedere alla pagina registrati;
  • scegliere un account e una password;
  • inserire il proprio indirizzo email e confermarlo;
  • fornire al broker le info anagrafiche richieste;
  • inviare la fotocopia del documento d’identità in corso di validità.

A questo punto non resta che testare la versione demo gratis, fare il deposito minimo e iniziare a puntare sulle quote di capitale Starbucks.

Definire un budget di investimento e depositare denaro

Definire un budget è un punto cardine dell’investimento per ridurre il rischio. La regola è di non usufruire mai più soldi di quanti non ci si può permettere di perdere, imparando poi a gestire le successive vincite non investendo tutto di nuovo ma solo in percentuale.

Una volta definito il budget massimo giornaliero, settimanale o mensile, serve depositare denaro e dopo una buona analisi tecnica del valore delle azioni Starbucks e iniziare a speculare sugli andamenti delle quote di capitale.

Acquistare azioni Starbucks

Una volta chiarito dove comprare Azioni Starbucks Corporation, è il momento di acquistarle. Cioè a fare le dovute speculazioni, ragionate e solo dopo una buona analisi, delle oscillazioni di valore dei titoli nella Borsa Italiana e nella borsistica di New York.

Broker
Caratteristiche
Voto
Apri un Conto demo
5/5

5/5

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

4.7/5

4.8/5

4.6/5

4.6/5

4.4/5

4.4/5

76.4% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
 
4.2/5

4.2/5

Opinioni: Vale la pena investire in azioni Starbucks?

Ha davvero senso puntare su Starbucks? Oppure è un semplice vezzo per la fama dei punti vendita dove bere il caffè?

Senza dubbio il fatto che questa compagnia sia presente un po’ ovunque aiuta, però lo fa rafforzando le quote azionare.

Ecco che i segnali dalle borse sono spesso profittevoli e a oggi questo marchio riesce a ispirare piena fiducia tanto come luoghi dove bere un te’ oppure un frappé,  tanto in chi investe per il valore sempre favorevole.

Ha una market cap di 93,50 miliardi di dollari e l’aumento esponenziale lo rende oggi un vero leader del suo campo.

E’ quotato presso la borsistica del Nasdaq e iniziò con un valore di 16 dollari.

Nel 2019 raggiunse la bellezza di 99 dollari, oggi invece parliamo di oltre 118 dollari, ciò non significa però che la sua storia sia sempre stata a rialzo.

Nel 2008 subì forti perdite, e infatti le sue azioni venenro scambiate per soli 4 dollari l’una.

Ci teniamo a specificarlo perché puntare in SBUX come in qualsiasi altro asset del market finanziario rappresenta comunque un alto rischio, è bene non dimenticarlo per evitare poi di avere grosse perdite.

Basta pensare che, nonostante la fama, ha subito forti alti e bassi sul market.

La soluzione migliore trovata dagli investitori fino a oggi è quella di puntare sui CFD, sfruttando così i vantaggi dei vari strumenti finanziari gratuiti come quelli di eToro e senza comprare effettivamente le azioni ma speculando sui suoi andamenti al rialzo, ma anche sul ribasso eventualmente.

Dividendi azioni Starbucks

A oggi i dividendi della Starbucks Corporation sono dell’1,8%.

Il dividendo quando si parla del campo economico e finanziario non è altro che la parte di utile che la compagnia rilascia ai propri azionisti.

E’ il dividendo, insieme alla possibilità ovviamente di procedere con la vendita del titolo eventualmente in periodi più favorevoli, a far si che molte persone scelgono di puntare nel campo della borsistica e seguire l’andamento e l’aumento di una o l’altra quotazione.

Evoluzioni e previsione azioni Starbucks

Fare previsioni precise dell’andamento del gruppo Starbucks non è possibile, però possiamo guardare al passato per capire quella che potrebbe rivelarsi poi il valore futuro, così da ridurre la possibilità di perdite.

Guardando all’andamento di questa società in borsistica si potrebbe dedurre che gli analisti e gli investitori hanno un po’ sottovalutato Starbucks.

Vediamo infatti che la crescita è stata notevole. I titoli si sono stati altalenanti, ma senza subire quasi mai differenze o abbassamenti davvero repentini.

In sei mesi infatti si è passati da 106 dollari circa a titolo, fino ad arrivare a 108 dollari in agosto 2021. L’aumento è stato in effetti piuttosto costante.

Gli esperti in analisi analizzando le info relative alla società, hanno dedotto che si tratta di un marchio che ancora oggi nell’industria ha margini di aumento piuttosto ampi, oltre che tante potenzialità di aumentare i locali e di conseguenza, far crescere il marchio nel market azionario.

Una nota a favore della società è l’aver ottenuto di incrementare i ricavi nel 2020 portandoli alla bellezza di 7,1 miliardi di dollari.

Sono in tanti infatti a sostenere che le previsioni sul titolo sono positive. Non per questo però c’è da abbassare la guardia.

Da una parte bisogna impiegare i soldi tramite un mediatore con licenza Cysec come eToro per non rischiare truffe, dall’altra c’è da contenere la possibilità di una perdita del capitale amministrando le finanze e i soldi investiti sulle azioni Starbucks e qualsiasi altra.

Altre informazioni importanti da sapere

Parlando di mercati d’investimento come il comprare azioni Starbucks Corporation in banca e con i principali CFD con i mediatori online, bisogna prendere in considerazione tante altre info importanti.

Ci sono per esempio i concorrenti di Starbucks, la stabilità del market, i rischi e le acquisizioni che fanno cambiare i titoli . Tutto questo è importante da sapere per chi sceglie di aprire un conto per puntare su questo e altri prodotti.

Concorrenti di Starbucks

Una buona compravendita di azioni non richiede solo di analizzare i dati di Starbucks e il valore ad azione. Serve anche studiare quelli che sono i concorrenti, perché sono loro che possono influire sull’aumento e il valore dei prodotti Sturbucks.

A oggi sappiamo che i principali competitor sono Subway, Dunkin’ Donuts, Mc Donald’s, Douwe Egberts, Mondelēz International, Inc. e Nestè. Marchi che come ben sappiamo sono noti ovunque.

La lista
  • Subway: fast food che vende soprattutto sandwich e panini imbottiti. E’ stata fondata nel 1965 a Brifgeport, e la sede principale oggi si trova a Milford.
  • Dunkin’ Donuts: è il più famoso venditore al mondo di ciambelle e  coffee americano, fondato nel 1950 a Quincy da William Rosenberg.
  • McDonald’s: ristoranti originari del continente americano e presenti oggi in qualsiasi luogo del pianeta. Questi fast food sono nati nel 1955 a San Bernardino in California. A oggi ha un fatturato di 21.08 miliardi di dollari e un valore azionario di circa 230 dollari.
  • Douwe Egberts: marchio di caffè olandese di proprietà di Jacobs Douwe Egberts, fu fondato nei Paesi Bassi nel 1753.
  • Nestlé:  una delle prime multinazionali della terra nel campo alimentare ma anche per il suo fatturato. Le sue strategie commerciali gli hanno permesso sempre di uscire bene dalla crisi e di ottenere anche degli profitti. Inoltre ha il vantaggio di risultare quotata alla Borsa di Zurigo in Svizzera.
  • Mondelēz International Inc: lavora nel settore alimentare e vende soprattutto prodotti alimentari e spuntini che prima si potevano trovare sotto il nome di Kraft Foods. E’ stata fondato nel 2012 a Chicago e oggi vanta già un fatturato di 26,58 milioni di dollari.

Acquisizioni di Starbucks

Mai sottovalutare le buone acquisizioni da parte di una compagnia, specialmente poi se parliamo di Starbucks.

Queste mosse strategiche la hanno aiutata a crescere in modo esponenziale, le partnership che ha sottoscritto fanno già a primo impatto capire che la sua espansione è produttiva.

In soli 50 anni di attività è riuscita a portare gli articoli un po’ ovunque, in circa 30.000 sedi. Questo anche grazie alle sue numerose acquisizioni.

Sono tre in particolar modo le date più importanti.
  • Nel 2003 la catena ha acquistato Seattle’s Best Ciffee e Torrefazione Italia presso AFC Enterprises per il valore di 72 milioni di dollari.
  • Nel 2008 ha acquistato Clover Brewing System, compagnia che produce macchine per il coffee americano.
  • E infine nel 2012 acquista per il valore di 620 milioni di dollari l’azienda Teavana, che produce negli USA tè.

Stabilità del mercato e rischi

Comprare azioni Stabucks è considerato generalmente sicuro perché gli andamenti dei titoli azionari sono piuttosto stabili.

Generalmente infatti viene ritenuta una catena  di ristorazione  stabile sulla quale mettere su le mani. Quando si parla di speculazioni però ci sono sempre i rischi, e questi non vanno mai sottovalutati.

Sono legati soprattutto a:
  • Una cattiva analisi di dati e info da parte dell’investitore;
  • grandi stravolgimenti all’interno della catena che provocano fluttuazioni nei titoli azionari;
  • un cambiamento nel valore repentino che porta alla perdita di una grande somma
  • cattiva gestione del proprio patrimonio, indipendentemente che si tratti di Starbucks o altri
  • affidarsi a un operatore non sicuro e che non è in possesso dei requisiti di legge

Prima di procedere con gli investimenti infatti è bene valutare sempre i pro e i contro, analizzando la stabilità del market di una certa azienda e metterla anche a confronto con i competitor.

Caratteristiche principali

  • 🏆  Votato Migliori Broker
  • 📊  Social trading & Copy trading
  • 🔐  Massima Sicurezza
  • 📚  Molti corsi di formazione disponibili

10.000€

Conti Di Demo

200€

Deposito Minimo

30:1

Leva

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Conclusioni: i nostri consigli prima dell’acquisto

Sembra un buon momento per comprare azioni Starbucks.

Il mercato in questo momento sembra stabile e offre buone possibilità a chi investe di poter speculare sul cambio di valore dei negozi di coffee americano più famosa al mondo.

Una buona soluzione oggi è quella dei CFD, cioè i contratti per differenza, permettono di speculare sulle oscillazioni di prezzo negli asset senza possedere di fatto un’azione.

E’ possibile farlo nei  mediatori di borsistica online con il consenso di CONSOB e CySEC.

Prima di iniziare ad applicare i nostri consigli ai trader e gli aspiranti tali sono:
  • Fare una ricerca approfondita degli articoli, capire qual è l’azienda sulla quale vale la pena puntare;
  • studiare i mercati costantemente, ottenendo tutte le info necessarie per cercare di prevedere le oscillazioni di prezzo;
  • scegliere un buon operatore al quale affidarsi per gli investimenti;
  • definire sin dall’inizio un budget da dedicare a questa attività.

FAQ | Domande Frequenti

✅ Conviene investire sulle azioni Starbucks?

In questo momento sembra conveniente puntare sulle azioni Starbucks.

✅ E possibile comprare azioni Starbucks senza commissioni?

Si, è possibile attraverso i CFD nelle piattaforme di brokeraggio sul web.

✅ È un’industria promettente?

Starbucks è una delle più grandi compagnie nell’industria del coffee americano ed è in continua crescita.

✅ Dovresti aspettare a comprare azioni Starbucks?

Il nostro suggerimento è di fare un’attenta indagine e di puntare con prudenza,s embra comunque un buon momento per comprare quote di capitale Starbucks.


Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Sei interessato a comprare azioni? Scopri le nostre guide dettagliate:

Azioni Amazon | Azioni Alibaba | Azioni AppleAzioni Tesla | Azioni Ferrari | Azioni Facebook | Azioni Juventus | Azioni Eni | Azioni PfizerAzioni Netflix | Azioni Italgas | Azioni Google | Azioni Uber | Azioni Sony | Azioni Poste Italiane | Azioni Enel | Azioni Amplifon | Azioni Generali | Azioni Samsung | Azioni Microsoft | Azioni Pirelli | Azioni Xiaomi