Guadagnare con bitcoin: scopri come farlo nel 2022

Ultimo aggiornamento il 17/06/22

Comprare Bitcoin nel 2022 vuol dire andare incontro a una spesa cospicua, dal momento che oggi un solo token vale oltre 41.000 Euro. Se hai deciso di compiere questo passo vorrai dunque essere certo che il tuo denaro possa generare un interessante profitto. In questa recensione vogliamo dunque spiegarti come guadagnare con Bitcoin, analizzando quali sono effettivamente le operazioni finanziarie più sicure e che possono generare maggiori entrate.

Se vuoi saperne di più sulle migliori strategie di trading per guadagnare con Bitcoin, su quali intermediari comprare i token e se il mining, oggi, è ancora conveniente, non devi far altro che proseguire la lettura dei prossimi paragrafi e trovare tutte le risposte che cerchi.

Guadagnare con bitcoin: come fare?

Per riuscire a mettere positivamente a frutto il tuo capitale, devi prima di tutto aver ben chiaro un concetto di base: non è facile. Come qualsiasi altra operazione finanziaria, infatti, un simile progetto richiede costanza e impegno, poiché il vasto mondo delle crypto ha ormai rivoluzionato le dinamiche economiche globali e risponde ad un proprio sistema, del tutto differente da quello degli strumenti finanziari tradizionali.

come guadagnare con bitcoin

La prima cosa da fare, dunque, è acquisire ogni nozione necessaria per operare nel settore delle criptovalute. Hai infatti a tua disposizione più di una strategia per rendere fruttuosi i tuoi token e, in particolare, a seconda dei tuoi obbiettivi e disponibilità puoi ricorrere ai seguenti metodi:

Di queste quattro opzioni, solo lo Staking ti consente di realizzare un guadagno passivo, mentre le altre richiedono attività costante e, soprattutto, delle corrette strategie operative.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.
Leggi la recensione completa etoro.

Il trading di bitcoin

Il trading è un metodo per investire piuttosto simile alle classiche operazioni in borsa. Puoi acquistare le criptovalute e attendere che le stesse aumentino d’importo o acquistare CFD e operare sia al rialzo sia al ribasso. Per seguire questa strada devi necessariamente aprire un conto ed effettuare un deposito su una piattaforma broker o su una delle piattaforme exchange, scegliendo tra quelle migliori e più affidabili.

Tutti i broker (come eToro e Crypto.com) e tutti gli exchange (come Binance) ti consentono di acquistare i token o i CFD sul libero mercato e permettono di conservare le criptovalute in wallet integrati. Gli exchange possono inoltre offrirti la possibilità mettere a deposito alcune crypto, bloccarle e offrirle agli investitori o trader che le chiedono in prestito: così si ottengono interessi passivi dai prestiti.

Ogni volta che intendi comprare delle cripto o dei CFD, tuttavia, devi sempre attendere il momento che si rivela più propizio: utilizzando i grafici dell’analisi tecnica o strumenti come gli indicatori e gli oscillatori potrai capire quando le crypto raggiungono l’importo ideale per investire e, di conseguenze, trarre il maggior profitto da una cripto come Bitcoin o Ethereum.

Migliori piattaforme per acquistare bitcoin

Per scegliere le migliori broker, leggi il regolamento delle piattaforme e prova ad ottenere quante più informazioni possibili dai termini e condizioni. Dovrai quindi scoprire quali costi sono previsti quando attui le operazioni di trading e che tipo di garanzie offre la piattaforma. La presenza di licenze come Cysec, FCA e CONSOB ti garantisce infine che sul broker si può investire nel rispetto delle normative vigenti per le criptovalute. 

eToro

etoro logo

eToro è uno dei migliori broker per comprare CFD come Bitcoin o Ethereum. Offre infatti transazioni gratuite e tutti i nuovi trader possono aprire un Conto Demo, così da testare le funzionalità e servizi della piattaforma. Aprire un conto su eToro è semplice e veloce, grazie alla procedura guidata della piattaforma. Potrai inoltre effettuare una ricarica (o prelievo) scegliendo tra svariati metodi di pagamento: carta di credito/debito, CRO bancario, wallet terzi (come Neteller, Skrill, Paypal), ecc. Il wallet può essere gestito anche tramite App mobile per dispositivi Android e iOS. L’App ti consente infatti di eseguire qualsiasi operazione anche quando non sei davanti al pc.

screenshot della homepage di etoro

Gli investitori principianti, sfruttando il servizio di CopyTrading, copiano strategie di trading dai più esperti, replicandole automaticamente nel proprio portafoglio. Il Social Trading è invece una funzione che consente di discutere con gli altri utenti e scambiare opinioni, pertanto è perfetto se si vogliono acquisire informazioni sull’oscillazione di Bitcoin, Ethereum o un’altra qualsiasi cripto.

Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.
Leggi la recensione completa etoro.

Avatrade

avatrade logo

AvaTrade è un broker online dove si può comprare una grande varietà di CFD, tra cui Bitcoin ed Ethereum. Il sito offre anche titoli di diverso genere, come azioni, indici, coppie forex, ETF e materie prime. La possibilità di aprire un Conto Demo è sicuramente un vantaggio sia per i neofiti sia per i professionisti che, prima di investire, desiderano provare la piattaforma. Tra gli altri servizi c’è il wallet integrato e si ha a disposizione un’ampia sezione dedicata alla formazione.

screenshot della homepage di avatrade

AvaProtect è un programma, integrato in AvaTrade, che mira ad aumentare la sicurezza del conto degli investitori. Su quest’ultimo il deposito si effettua secondo diverse modalità, tra cui carta di credito o debito, CRO bancario e wallet terzi. Anche su questa piattaforma non richiede commissioni per il trading, ma alcuni costi potrebbero venire applicati al momento del prelievo o nel caso si vogliano convertire le proprie valute. Anche AvaTrade offre un’ottima App mobile.

Guadagnare con bitcoin: che rischi ci sono?

Potresti essere tentato da alcuni progetti che promettono profitti sicuri e si spacciano per fork di BTC o per Bot Automatici. Nel momento in cui vieni raggiunto da questo tipo di pubblicità sappi che l’unica cosa da fare è ignorarle e, se le hai trovate nella tua casella di posta elettronica, faresti meglio a bloccare l’indirizzo emittente.

Il principale rischio, infatti, è cadere vittima delle molte truffe che vengono messe in atto da team di hacker o compagnie fittizie. L’unico modo per avere la certezza che si stia investendo nella cripto verificata, infatti, è effettuare l’acquisto della stessa su una piattaforma regolamentata. Oltre a eToro e Avatrade, altri intermediari affermati sono Crypto.com (il cui token nativo è CRO), Trade.com o Capital.com. Per quanto riguarda gli exchange, invece, le scelte più sicure sono Binance e Coinbase.

Le piattaforme sprovviste delle licenze legali necessarie per operare con le criptovalute, infatti, mirano per lo più ad acquisire i dati degli utenti in modo illecito. Anche semplicemente effettuando un deposito su queste piattaforme potresti mettere a rischio il tuo CRO bancario o le chiavi private del tuo wallet.

Quanto si può guadagnare con bitcoin?

Volendo investire in crypto, ti sarai sicuramente chiesto quanto profitto potresti ottenere. Ogni risposta al tuo quesito, tuttavia, non da alcuna certezza. Pur essendo vero che chi, nel lontano 2009, ha investito in una manciata Bitcoin oggi è a dir poco milionario, è quasi impossibile stimare quanto potrebbe fruttare una simile operazione.

I fattori che influiscono su quanto si possa effettivamente guadagnare con Bitcoin, dopotutto, sono molteplici:

  • Volatilità – la compravendita delle criptovalute è intrinsecamente instabile, ciò vuol dire che l’importo delle singole crypto, è costantemente soggetto a oscillazioni;
  • Altcoin – la concorrenza delle altre crypto che si basano su una blockchain più rapida e moderna;
  • Scarsità – BTC è una moneta fortemente deflazionistica, poiché il numero di token circolanti è limitato a 21 milioni e, in economica, si sa che più un bene è scarso, più nel tempo acquista importanza;
  • Regolamento – se le criptovalute venissero accettate come metodo di pagamento ufficiale, ossia venissero parificate alle valute fiat come USD o Euro, certamente aumenterebbero il suo attuale profitto;
  • Economia mondiale – la volatilità delle monete digitali dipende fortemente dall’andamento finanziario globale che, come sappiamo, attualmente attraversa una grande crisi.

Fatte queste premesse, tuttavia, bisogna considerare anche le previsioni degli analisti più affermati. Queste prospettano che, nonostante BTC sia stato il primo token e la sua blockchain sia ormai datata e superata da quelle più moderne, sarà ancora possibile guadagnare ingenti somme investendo con Bitcoin. Questo perché si prevede che la cripto, nei prossimi anni, raddoppierà come minimo il suo prezzo, raggiungendo i 100 mila dollari.

C’è persino chi afferma che Bitcoin potrà raggiungere, entro 10 anni, dieci volte il suo attuale importo. Le possibilità di far soldi con questo investimento, pertanto, sembrano elevate, ma come si è già detto, non è da attribuire a queste previsioni alcuna certezza.

trading di bitcoin

Guadagnare bitcoin gratis con il mining

Nei primi anni di emissione del Bitcoin il mining è stato un ottimo sistema per ottenere profitti con questo token. Questo in quanto era possibile ottenere token senza fare un acquisto in soldi reali. Chiunque prestava la potenza energetica del suo pc per validare le transazioni sulla blockchain, infatti, veniva ricompensato con alcuni token da poter immediatamente aggiungere al proprio wallet.

Oggi fare mining è diventato alquanto complesso. Prima di tutto la blockchain della criptovaluta madre richiede un’enorme potenza di calcolo e, di conseguenza, un grande dispendio energetico. Per effettuare quest’attività sono stati impiegati dispositivi di altissimo livello e, certamente, non è possibile utilizzare un semplice pc casalingo. Secondariamente le attuali difficoltà globali del settore energetico stanno aumentando ingentemente il costo del mining, che va sommandosi ai fin troppi soldi richiesti dal recuperare un’attrezzatura idonea.

Il mining pertanto esiste ancora, ma non è un metodo redditizio per guadagnare con Bitcoin. Le ricompense offerte ai minatori oggi sono di valore estremamente inferiore rispetto a quello dal 2009, in quanto ad oggi vengono rilasciate frazioni di criptovaluta che non raggiungono nemmeno l’1% di una coin completa.

È dunque possibile guadagnare con Bitcoin senza spendere capitali in criptovalute, ma si devono considerare i soldi necessari per acquistare macchinari potenti e il denaro che richiede la loro manutenzione. Il prezzo dato dal profitto, assolutamente, non vale il tempo che si impiegherebbe nel recuperare un simile capitale iniziale.

Conclusioni

Giunti al termine di questa recensione, vorremmo tirare le somme delle riflessioni fatte fin ora. Bitcoin è certamente una crypto che potrebbe farti guadagnare più denaro di quanto potresti immaginare, tuttavia per riuscirci dovresti addentrarti nel complesso e vasto mondo del trading online. La soluzione ideale potrebbe essere effettuare un acquisto di token reali, su un Exchange come Binance o Coinbase, ma ciò richiede un capitale iniziale decisamente elevato, dato l’attuale prezzo della criptovaluta. L’alternativa è quella di comprare CFD sui broker come eToro o AvaTrade e puntare a profitti minori e frequenti nel breve o brevissimo tempo.

Le opportunità di guadagno sono molte e altamente diversificate. Prima di imbarcarti in una simile impresa, pertanto, dovresti studiare una strategia di investimento idonea, prendendo in considerazione le molte variabili di questo settore. Acquistare criptovalute e bloccarle con lo staking è un ulteriore modo per guadagnare Bitcoin tramite interessi passivi, mentre il mining è al giorno d’oggi considerato ben poco redditizio.

In questa recensione vogliamo comunque confermare che Bitcoin è, ancora oggi, la criptovaluta più forte del settore. Il fatto che non verranno mai emessi più di 21 milioni di token, nel tempo, potrà certamente far aumentare ancora molto il prezzo dei token, pertanto i maggiori analisti del settore consigliano, a prescindere, un simile investimento. D’altro canto l’incremento di valore delle coin sta progressivamente rallentando, pertanto potresti dover aspettare diversi anni prima di vedere gli enormi profitti di cui tutti parlano.

FAQ

✅ Se investo 100 euro in bitcoin quanto guadagno?

Il valore di Bitcoin dipende dalle oscillazioni del mercato. La risposta a questa domanda varia di giorno in giorno. Prima di effettuare un investimento è sempre opportuno consultare le previsioni più aggiornate e le analisi dell’andamento dei prezzi. Gli strumenti dell’analisi tecnica, come grafici e oscillatori, sono dunque indispensabili.

✅ Guadagnare con bitcoin è una truffa?

No, Bitcoin è un’ottima criptovaluta, che mantiene stabilmente la più alta capitalizzazione di mercato. Online sono tuttavia presenti diversi tentativi di truffa e scam, pertanto per investire in sicurezza bisogna sempre rivolgersi a piattaforme broker o exchange regolamentate.

✅ E’ possibile guadagnare bitcoin gratis?

Si, è possibile guadagnare criptovalute gratuitamente grazie al Mining. Quest’operazione richiede tuttavia un grande dispendio a livello energetico. Dotarsi dell’attrezzatura necessaria richiede inoltre ingenti costi iniziali.