Comprare bitcoin gold: tutto quello che occorre sapere

Ultimo aggiornamento il 15/02/22

Bitcoin Gold è uno dei pochi fork della creazione di Satoshi Nakamoto riuscitosi ad affermare in maniera notevole. Proprio per questo è oggetto di notevole attenzione da parte di chi intende investire in criptovalute con l’ovvio intento di trarne adeguato profitto. Andiamo quindi a vederne le caratteristiche e cercare di capirne le prospettive nell’immediato futuro.

Cos’è bitcoin gold?

Bitcoin Gold è nato da un fork di Bitcoin, trattandosi quindi di un nuovo progetto sorto dal codice sorgente dell’icona crypto. Negli intenti iniziali è stato indicato alla stregua di una versione più performante di BTC, proponendosi in pratica di bypassarne i difetti più evidenti.

Inoltre, tra le sue caratteristiche più interessanti occorre ricordarne un’altra relativa al mining. Che nel suo caso è possibile senza alcuna necessità di ricorrere a costosi computer ASIC, bensì utilizzando una semplice GPU. In tal modo anche chi è esterno alle mining farm è in grado di guadagnare dall’aggiunta dei blocchi alla blockchain.

una foto bitcoin gold

Chi ha creato bitcoin gold ?

Dietro il progetto c’è soprattutto Jack Liao. Si tratta di una presenza molto ingombrante, alla luce del fatto che si tratta dell’amministratore delegato di LightningASIC. Ovvero di una azienda di mining impegnata anche nella produzione di hardware per l’attività di estrazione dei blocchi.

Un duplice ruolo che ha spinto molti ad accusarlo di incarnare un conflitto d’interessi del tutto evidente. Liao è inoltre già stato oggetto di furibonde polemiche e accuse, sin dalle prime ore successive alla separazione dalla blockchain originaria, derivanti in particolare da una serie di comportamenti molto discutibili.

A partire proprio dalla decisione di dare vita a BTG senza che una comunità desse luogo ad alcun genere di votazione. Come è noto, una procedura di questo genere è una chiara violazione dei principi di democrazia interni alla blockchain.

Inoltre, Bitcoin Gold è partito con un altro vizio di non poco conto, un mining preventivo che ha in pratica lasciato nelle sue mani un grande quantitativo di token. Processo attuato con la giustificazione che i coin in questione avrebbero finanziato i piani di sviluppo iniziali. Secondo i detrattori, tali piani sarebbero stati una semplice foglia di fico per mascherare l’appropriazione di risorse ingenti da parte di Liao.

Cosa rende unica bitcoin gold?

Indipendentemente da come la si pensi su BTG, il progetto presenta alcune caratteristiche tali da conferirgli unicità. A partire dal fatto che i coin possono essere minati con semplici GPU. Ciò vuol dire che è possibile per tutti fare mining, grazie all’abbattimento dei costi ad esso collegati.

Altra sua peculiarità è la presenza di replay protection e indirizzi del portafoglio unici. In tal modo gli utenti della piattaforma possono contare sul massimo di protezione nelle loro transazioni. Si tratta in effetti di peculiarità da considerare in sede di consuntivo e tali da poter influire sul prezzo.

bitcoin gold è una criptovaluta riconosciuta?

Bitcoin Gold è una criptovaluta molto nota. Intorno ad essa si è sviluppata sin dalle prime ore di vita una discussione spesso accesa, anche a causa della vera e propria guerra con Bitcoin Cash, altro fork di BTC. Un conflitto anche ideologico, tale da seminare molta confusione e strascichi di varia natura.

Di BTG si è continuato quindi a parlare molto negli ultimi anni. Il perché è da ricercare anche in alcune lacune tecniche. Difetti che hanno lasciato la porta aperta a ripetute scorrerie da parte dei pirati informatici, con clamorosi attacchi 51% che hanno riportato il progetto all’attenzione generale.

Come però si diceva in passato, anche se spesso in termini negativi di BTG si è parlato molto, in questi anni. Facendo in modo da farne una criptovaluta comunque molto conosciuta.

Come funziona bitcoin gold?

Bitcoin Gold si è proposto sin dall’inizio come un ritorno alle origini, ovvero alla realizzazione del vero pensiero di Satoshi Nakamoto. Per realizzarne gli intenti democratici presenti nel White Paper di Bitcoin, è stato quindi deciso di non incrementare la dimensione del blocco, che è rimasto così ad 1 megabyte. In questo caso, però, l’aumento della difficoltà si verifica ad ogni blocco, e non ogni due settimane come per il Bitcoin.

Come è avvenuto in ogni caso di fork, anche BTG è stato distribuito gratuitamente a tutti i possessori di Bitcoin. Tutti coloro che detenevano Bitcoin al 25 ottobre 2017, con la biforcazione avvenuta in corrispondenza del blocco 491407 hanno ottenuto BTG ad un tasso paritario.

L’algoritmo Equihash

Una peculiarità di Bitcoin Gold è rappresentata dall’algoritmo. In questo caso, infatti, la scelta è caduta su Equihash, un meccanismo Proof of Work asimmetrico, legato con forza alla memoria, richiedendone molta al fine di generare una prova istantanea di verifica.

In particolare, una verifica di questo genere dovrebbe elevare di molto la resistenza ai cosiddetti attacchi al 51%. Non è però stato così, se solo si pensa che proprio la blockchain di BTG è stata sottoposta all’attacco più lungo della storia.

Nel luglio del 2020 per ben dieci giorni si è verificato un raid, a seguito del quale sono stati minati oltre 1300 blocchi. Gli attacchi di questo genere sono il terrore di ogni network, rendendo possibile la doppia spesa. Ovvero la creazione di duplicati di token esistenti, compromettendo la reputazione del progetto coinvolto. Non si è trattato comunque dell’unico episodio in tal senso.

interfaccia mobile di bitcoingold

Come comprare bitcoin gold?

Per chi intende comprare Bitcoin Gold e guadagnarne sul prezzo, le possibilità sono due:

  1. Procedere all’acquisto diretto del token su uno degli exchange di criptovaluta che lo hanno incluso nelle proprie contrattazioni. Nell’elenco rientrano ad esempio Binance, Bitfinex, HitBTC, Bitstar, YoBit, Bleutrade e Coinnes ;
  2. Optare per i CFD (acronimo di Contract for Difference) proposti da alcuni broker di trading online. A partire da Capital.com, piattaforma che si è distinta per una offerta eccellente di monete virtuali, a partire da Bitcoin.

Prima di procedere in tal senso, occorre però cercare di comprendere al meglio le notevoli differenze tra queste due modalità di commercio. Ognuna delle quali è in grado di presentare vantaggi e svantaggi da tenere nel debito conto.

Per quello che riguarda l’acquisto diretto di criptovaluta, in particolare, la prima considerazione è quella relativa alla sua conservazione. Per riuscire a tenere i coin fuori dalla portata di estranei, infatti, occorre dotarsi di un wallet, ovvero un portafoglio elettronico. Si tratta in pratica di una vera e propria cassaforte digitale, dotata di combinazione, le chiavi private.

Si potrebbe optare in questo caso tra l’affitto di un wallet messo a disposizione dall’exchange, oppure per l’acquisto di uno compatibile con BTG. Per quanto concerne l’ipotesi iniziale, il consiglio ricorrente è di tralasciarla senza indugio. Proprio questo genere di dispositivo è l’obiettivo privilegiato delle scorribande hacking. Non si contano i token sottratti negli ultimi anni da questi portafogli, senza contare le vere e proprie truffe perpetrate. Di cui si parlerà più avanti.

Il consiglio, quindi, è di ricorrere all’acquisto di un portafoglio digitale. A parte la spesa necessaria, però, in questo caso ci sono alcune cose da tenere in considerazione. A partire dalla necessità di installarlo al meglio, per non lasciare una porta aperta ai pirati informatici. Operazione tale da comportare nozioni non proprio elementari e spesso fuori dalla portata per i neofiti. Senza contare l’ipotesi di un possibile smarrimento delle chiavi private, il corrispettivo della password, ipotesi non proprio remota.

Altra considerazione che occorre fare è poi quella relativa al fatto che il possesso diretto di Bitcoin Gold obbliga a sperare in una crescita del suo prezzo successiva all’acquisto. Per individuare le ore giusto per prendere posizione sul mercato occorre padroneggiare analisi tecnica e fondamentale. Non tutti ne sono in grado. Ecco perché sono sempre di più i trader che optano per i CFD.

Fare trading con bitcoin gold su Capital.com: il nostro tutorial

Per chi vuole trarre profitto dal trading su BTG, una delle migliori alternative è rappresentata da Capital.com, uno dei broker che hanno puntato con decisione sulle criptovalute. Ha iniziato ad operare nel corso del 2016 e nel tempo trascorso si è fatta notare per i notevoli standard raggiunti. Soprattutto da un punto di vista considerato fondamentale, come quello della sicurezza.

Per rassicurare gli aspiranti trader, infatti, Capital.com ha raccolto un gran numero di licenze per poter operare sui mercati finanziari.

capital com bitcoin gold bitcoin par

Se manca quella della Consob, gli investitori del nostro Paese possono però contare sul permesso rilasciato da CySEC (Cyprus Security Exchange Commission). Si tratta dell’autorità di controllo operante sul suolo continentale. Chi possiede una licenza da essa rilasciata deve rispettare gli obblighi che comporta. Tra i quali quello teso a operare una rigida separazione tra fondi aziendali e conti dei clienti. Per ottenerla la piattaforma deposita gli uni e gli altri in banche distinte.

Altro dato da tenere in conto è poi rappresentato dall’adesione di Capital.com all’Investor Compensation Fund. Si tratta del fondo delegato al risarcimento dei danni riportati dagli utenti a seguito di malfunzionamenti i comportamenti discutibili del broker. Eventualità purtroppo non remota, anche quando un sito è provvisto di regolare licenza.

Soprattutto in relazione alla protezione di conti e dati sensibili, Capital.com è in grado di dare rassicurazioni soddisfacenti. In particolare, gli standard sono elevati dall’utilizzo della crittografia e delle tecnologie di ultima generazione, rendendo difficile il successo di eventuali attacchi.

Anche dal punto di vista strettamente operativo l’operatore raggiunge livelli prestazionali molto elevati. Il lavoro dei trader è facilitato da una notevole facilità d’uso, cui si accoppia una grafica pulita. E’ poi presente una academy di buon livello, tesa a rifinire la preparazione degli utenti e metterli in grado di affrontare le turbolenze delle piazze finanziarie. Non manca naturalmente una demo gratuita, sulla quale il trader principiante può allenarsi senza rischiare di perdere il proprio denaro.

Infine, il servizio di assistenza, altro fattore da tenere presente in sede di valutazione finale. Gli operatori del sito sono in grado di rivelarsi un effettivo aiuto per chi è alle prese con problemi o necessita di chiarimenti. Rivelandosi in definitiva un vero e proprio valore aggiunto per la piattaforma di trading sul web.

Come investire su Bitcoin Gold con Capital.com

Come abbiamo ricordato in precedenza, chi vuole sottrarsi alle complicazioni dell’acquisto diretto di Bitcoin Gold ha la possibilità di affidarsi ai CFD. Anche su Capital.com, che propone questi strumenti ai propri utenti.

Una proposta che deriva dalla valutazione di un dato di fondo sempre più evidente: molti preferiscono utilizzare i derivati per i propri investimenti proprio per la semplicità che li distingue. Tale da spazzare via quelle che sono viste come fastidiose complicazioni, ovvero le incombenze legate al trading diretto di asset crypto.

Tra i vantaggi assicurati da questa modalità di investimento, occorre ricordare in particolare:

  • è possibile guadagnare sia nelle fasi ribassiste che rialziste, a patto di individuare per tempo la direzionalità dei trend in formazione e dei prezzi;
  • è possibile chiudere la posizione inaugurata quando si vuole. Nel caso in cui siano stati raggiunti gli obiettivi di guadagno prefissati e anche se, al contrario, il mercato è andato contro la previsione formulata.

Aprire i certificati su un broker di trading online comporta costi operativi abbastanza limitati. Solitamente, e Capital.com non fa eccezione, sotto forma di spread, l’utente che non abbia risorse ingenti da destinare al suo commercio è in grado di bypassare questa difficoltà adoperando la leva finanziaria per aumentarne il volume. Può cioè operare allo scoperto per importi anche consistenti. Naturalmente occorre procedere con cautela, poiché la leva opera anche in caso di perdite, ampliandole per il fattore deciso.

Quanto detto sinora si realizza anche coi FCD proposti da Capital.com, molto vantaggiosi in termini di convenienza. Chi vuole può inoltre testarne la validità con un conto demo proposto dall’operatore.

La proposta crypto di Capital.com

L’offerta di criptovalute di Capital.com è sicuramente da considerare tra le più complete tra quelle attualmente disponibili sui mercati. Il volume di prodotti del broker non si limita alle valute virtuali più note, a partire da Bitcoin ed Ethereum, ma si estende ad un gran numero di Altcoin emergenti.

Sono attualmente oltre 230 i coin proposti, si propone di conseguenza come un punto di riferimento per gli appassionati del settore. Nel lotto non poteva mancare Bitcoin Gold, anche in considerazione della notorietà che l’azienda riveste proprio per il fatto di discendere dal Bitcoin.

I vantaggi di acquistare bitcoin gold

Prima di pensare ad acquistare Bitcoin Gold, si consiglia naturalmente di dare luogo ad una spassionata analisi, tesa a ravvisarne non solo i pregi, ma anche i difetti.

Sul primo piatto della bilancia occorre sicuramente mettere il fatto che possono rappresentare uno strumento di diversificazione rispetto ai classici Bitcoin ed Ethereum. Il fatto che se ne parli molto rappresenta poi un vantaggio, anche se in effetti, sinora, i toni della discussione si sono mantenuti sul negativo.

Quali sono i limiti e gli svantaggi del bitcoin gold?

Per ciò che riguarda gli svantaggi, sull’altro piatto occorre mettere i ripetuti problemi tecnici che hanno assillato il piano di sviluppo. Troppi gli attacchi, 51% andati a segno per non lasciare traccia sulla reputazione di Bitcoin Gold. Una reputazione che era peraltro uscita ammaccata dalle vicende iniziali relative allo scandalo mybtgwallet.com e ai token al pre-minati.

Investire in bitcoin gold è sicuro?

Investire in Bitcoin Gold, così come per qualsiasi asset finanziario, non è sicuro. Le fluttuazioni consuete sui mercati, infatti, sono destinate a riflettersi in maniera notevole sui risultati delle transazioni. Come dimostrano le statistiche impietose al riguardo. La maggioranza dei trader è destinata a perdere soldi, solo una minoranza trae profitto da questo genere di investimento.

Ciò non vuol dire che si deve perdere per forza, ma che occorre muoversi con grande cautela. Il modo migliore di farlo è stendere una rete protettiva intorno alle posizioni aperte. Soprattutto quando si tratta di monete elettroniche, piuttosto che di oro.

Previsioni bitcoin gold : cosa possiamo aspettarci?

Le Bitcoin Gold previsioni non sono esaltanti, ma neanche deprimenti. Attualmente la criptovaluta si trova al 115° posto nella classifica relativa alla capitalizzazione di mercato, lontanissima dal massimo storico. E’ abbastanza lecito supporre che nei prossimi mesi possa giovarsi di una schiarita sui mercati, vedendo crescere il proprio valore e il volume delle transazioni. Resta da capire di quanto, ovvero se riuscirà a sovraperformare il mercato o meno.

Quali sono le alternative all’acquisto di bitcoin gold?

Chi intende cercare alternative all’acquisto diretto di BTG si trova di fronte ad un ventaglio di ipotesi notevole. La prima è da individuare in Bitcoin Cash, altra derivazione di BTC partita con solo un paio di mesi di anticipo, ma già salutato da notevole riuscita.

Considerato che BTG si muove nel particolare terreno rappresentato dai progetti tesi a superare i problemi tecnici dell’icona crypto, altra possibile alternativa è poi rappresentata da Litecoin. Mentre se si intende investire in progetti completamente diversi, è possibile operare la propria scelta in diversi ambiti.

Ad esempio, tra le valute virtuali rivolte espressamente alla DeFi, come Sushiswap, Terra, Avalanche, Uniswap, Chainlink, Tezos o AAVE. Si tratta in effetti di progetti attesi ad una grande crescita nei prossimi anni, in linea con quella della finanza decentralizzata.

Se si intende puntare invece su criptovalute speculative, è possibile puntare il proprio sguardo sui cosiddetti meme coin. Una categoria in cui spiccano Dogecoin e Shiba Inu, favoriti dal costante pump and dump di Elon Musk e altri personaggi di spicco. Insomma, la scena crittografica è talmente vasta che resta solo l’imbarazzo della scelta.

Conclusione: conviene comprare bitcoin gold?

Conviene investire su BTG? La risposta deve essere considerata positiva. A renderla tale è proprio l’attuale Bitcoin Gold valore, attestato poco sopra i 28 dollari statunitensi (USD). Per capire il dato basti sapere che il massimo storico del coin è stato raggiunto a quota 539,72 USD.

Siamo quindi al momento sotto del 95% circa rispetto a quel picco. Ciò vuol dire che esistono margini per una possibile crescita del suo prezzo. Soprattutto se il mercato di settore dovesse superare la fase di difficoltà attraversata nei mesi da ottobre a dicembre del vecchio anno e poi proseguita all’inizio di quello nuovo.

FAQ | Comprare bitcoin gold

Comprare Bitcoin Gold è in grado di rivelarsi un’operazione proficua, soprattutto se chi lo fa riesce a trovare il punto di entrata giusto per inaugurare una posizione. Per farlo deve però tenere conto di alcuni fattori in grado di pesare sull’evoluzione del prezzo.

È il momento giusto per comprare bitcoin gold?

Come ricordato in precedenza in questa guida, il livello al momento molto basso del prezzo di Bitcoin Gold sembra preparare il terreno ideale per comprarlo. Per porre le basi per un guadagno occorre però scegliere il giusto punto d’ingresso sul mercato. In un’ottica di medio periodo, proprio questo sembra comunque il periodo migliore per andare long.

Bitcoin gold: è legale?

BTG è assolutamente legale. Non esiste infatti una normativa in grado di dichiarare illegale le monete virtuali. Più di una volta, però, il progetto è stato accusato di rappresentare una vera e propria truffa. Inoltre, è stato coinvolto in quella legata al sito mybtgwallet.com, lo schema che ha visto gli utenti inviare le proprie chiavi private al fine di generare portafogli. Dai quali, però, il contenuto veniva spostato in direzione di quelli dei truffatori. Una truffa tale da comportare una perdita secca a loro danno pari a circa tre milioni di dollari statunitensi (USD).

Dove acquistare bitcoin gold?

Gli investitori che intendono comprare questa valuta virtuale direttamente possono farlo aprendo un conto su un exchange crypto, a partire da Binance, e conservare le monete acquisite in un wallet. Il portafogli elettronico deve essere a sua volta affittato sulla piattaforma, oppure acquistato per installarlo su un personal computer o uno smartphone.

Se non si vuole avere a che fare con eccessive complicazioni, è anche possibile aprire un conto su Capital.com o altro broker di investimento online. In questo caso sarà possibile aprire CFD, ovvero derivati che vanno a riflettere i prezzi degli asset sottostanti.

Cosa posso comprare con bitcoin gold?

Come accade per BTC, Bitcoin Gold è accettato da molti punti vendita, fisici o virtuali, come pagamento di beni e servizi. Chi intenda utilizzarlo in tal senso può quindi provare ad informarsi sugli esercizi commerciali che ne permettono l’utilizzo in tal senso.


Katerina Kolavev | Operatore di borsa – Di origine Ucraina si è trasferita in Italia all’età di 5 anni. Appassionata di prodotti finanziari lavora per la Borsa di milano in veste di broker e dealer. Con una laurea magistrale e dottorato di ricerca in Finanza applicata ha più di 10 anni di esperienza.