Comprare fantom crypto: come guadagnare investendo sulla piattaforma

Ultimo aggiornamento il 16/05/22

Il settore degli asset virtuali è costituito da migliaia di progetti alternativi al Bitcoin. Che si propongono di ripercorrerne il successo o, almeno, trovare un loro spazio più o meno grande. Per chi intende investire in criptovalute, quindi, la scelta è straordinariamente ampia.

Tra i progetti che sono riusciti a mettersi in evidenza nel corso degli ultimi mesi, una casella spetta anche a Fantom crypto. Andiamo quindi ad analizzarlo nel dettaglio per riuscirne a capire l’opportunità di acquistare questa valuta virtuale.

Cos’è fantom (FTM)?

fantom logo

Fantom è una piattaforma di smart contract decentralizzata, senza necessità di autorizzazione e open source, rivolta ad applicazioni decentralizzate (dApp) e risorse digitali. In particolare, si propone come concreta alternativa a Ethereum.

Opera, la sua mainnet, è stata attivata nel dicembre 2019 con un preciso scopo: dare una risposta esauriente al cosiddetto trilemma della blockchain. La sua architettura di rete cerca cioè di dare vita a un reale equilibrio tra scalabilità, sicurezza e decentralizzazione. Ove ci riuscisse segnerebbe una netta cesura nei confronti delle blockchain di generazione precedente e dei loro limiti.

Il processo innescato vede anche la presenza di un market maker automatizzato (AMM) molto simile a quello di Uniswap, in cui non esistono autorità centrali di gestione. Prossimamente si aggiungerà anche Artion, un marketplace NFT annunciato a settembre del 2021.

All’interno del network FTM rappresenta il coin principale, da utilizzare per proteggere la rete tramite picchettamento, per la conferma dei processi decisionali, per i pagamenti e per le commissioni. E’ disponibile anche come token ERC-20 e BEP-2. La sua fornitura totale è stata fissata a 3.175 miliardi, di cui oltre due sono già circolanti. Si calcola che con il programma di lancio attualmente previsto, tutti i coin saranno rilasciati entro il 2023.

Chi ha creato fantom?

Il processo di creazione di Fantom crypto è stato avviato da Anh Byung Ik, uno scienziato informatico sud-coreano. Proprio lui nel 2018 ha posto le fondamenta del progetto, per poi abbandonarlo. Prima di farlo, però, è anche riuscito a reperire 35 milioni di dollari (USD), tramite ben quattro ICO (Initial Coin Offering). Al momento, a fungere da guida è David Richardson, il CEO dell’azienda, noto per aver svolto in precedenza il ruolo di amministratore delegato per Mid-Ocean Consulting.

Occorre poi sottolineare come a sovrintendere allo sviluppo di FTX sia la Fantom Foundation, creata in concomitanza con il lancio di OPERA, la mainnet. Proprio ad essa è affidato il compito di dare un indirizzo al progetto e reperire le risorse in grado di favorirne il successo.

Cosa rende unica fantom?

A consegnare profili di assoluta originalità a Fantom crypto è un nuovo meccanismo di consenso, Lachesis. L’algoritmo è stato creato ex novo proprio con l’intento di agevolare i servizi rivolti alla DeFi sulla base di smart contract.

Il suo operato, in particolare, sembra in grado di regalare prestazioni molto più elevate in modo più semplice, a partire dal processo di conferma delle transazioni. Che vanno di pari passo coi miglioramenti della sicurezza rispetto a quella tipica delle tradizionali piattaforme basate su tradizionali algoritmi PoS (proof-of-stake ). Si tratta in effetti di caratteristiche tali da far ritenere Fantom crypto una delle blockchain più innovative in assoluto.

Fantom è una criptovaluta riconosciuta?

Nonostante la relativa giovinezza, Fantom è già una criptovaluta conosciuta, anche se non è in grado di vantare la notorietà del Bitcoin o di Ethereum. Il progetto ha fatto molto parlare di sé negli ultimi mesi.

Soprattutto per il notevole rally di cui è stato protagonista nella seconda parte dell’anno, prima che i mercati ripiegassero decisamente. Proprio la sua corsa apparentemente senza freni ha spinto molti investitori a seguire il suo andamento e riservargli grande attenzione. Del resto meritata, considerato come attualmente Fantom crypto si trovi al 29° posto nella classifica di CoinMarketCap relativa alla capitalizzazione di mercato.

Come funziona fantom (FTM)?

Fantom crypto non utilizza una blockchain standard, servendosi invece di una rete DAG (Directed Acyclic Graph), architettura grazie alla cui presenza è possibile processare circa 20mila transazioni al secondo.

Il PoS atipico adottato nel caso di Fantom crypto è del tipo leaderless, ovvero non prevede la presenza di leader di blocco. Lachesis è un meccanismo di consenso aBFT (Asynchronous Byzantine Fault Tolerant), permettendo l’elaborazione dei dati di rete in momenti differenti. Inoltre, in un sistema di questo tipo è possibile tollerare sino ad un terzo di comportamenti non congrui o apertamente dannosi da parte dei nodi, senza che ne derivino danni alle operazioni. E, ancora, la minore durata del lock commit rende questo sistema molto più rapido di quanto non lo siano i sistemi BFT. Le transazioni, infatti, possono essere sbrigate in un secondo circa.

un grafico fantom logo
Fantom FTM Cryptocurrency. coin growth chart on the exchange, chart

Lo staking su Fantom

Un aspetto che occorre sottolineare per quanto riguarda la rete Fantom crypto è poi rappresentato dallo staking. In questo caso, infatti, anche le monete depositate possono essere usate per fare DeFi su Fantom crypto, aggiungendosi agli FTM conservati all’interno del proprio portafoglio virtuale. Senza contare che l’utente può scegliere in assoluta autonomia l’arco temporale in cui il quantitativo di token resterà in fase di staking. Naturalmente, al sistema è stato dato un indirizzo tale da premiare una maggior durata del deposito negli appositi dispositivi.

Come comprare fantom?

Sinora la nostra guida ha preso in considerazione gli aspetti tecnologici di Fantom crypto. Analisi necessaria proprio per capire meglio le caratteristiche di un’azienda che sembra avere le carte in regola per affermarsi. La domanda che ne consegue, per chi è interessato ad acquistare, è quindi la seguente: come è possibile investire sul prezzo del token?

Le soluzioni sono soprattutto due:

  1. l’acquisto diretto del coin inaugurando un account su un exchange centralizzato di criptovaluta, a partire da Binance;
  2. l’investimento sulla sua quotazione tramite i classici derivati noti come Contract for Difference (CFD).

Si tratta di due modalità di trading estremamente diverse. Il primo punto di divergenza è rappresentato dal fatto che l’acquisto diretto tramite scambio viene premiato solo da una crescita dei prezzi degli asset in ballo. Mentre coi CFD è possibile trarre profitto anche nel caso opposto ove si riesca a formulare la giusta previsione.

Una seconda differenza è poi quella rappresentata dalle complicazioni collegate alla detenzione dei token dopo un acquisto. La criptovaluta detenuta, infatti, deve essere conservata fuori dalla portata di estranei.

Lo strumento che lo rende possibile è il wallet, ovvero il portafoglio elettronico protetto da chiavi private in funzione di password d’accesso. Occorre quindi dotarsi di uno di essi, sotto forma di software o hardware. Nel primo caso occorre scaricare il programma, nel secondo installare il dispositivo.

Molte persone, di fronte a queste incombenze non sanno come procedere. Ove il processo vada comunque a buon fine, c’è da tenere in considerazione il problema rappresentato dalla pirateria informatica. Non stupisce, quindi, che molti decidano di adottare un indirizzo diverso dallo scambio di criptovalute. Rappresentata dai derivati offerti dai broker di trading online per guadagnare dai prezzi.

Fare trading con fantom su Capital.com: il nostro tutorial

Chi vuole fare trading su Fantom crypto investendo in CFD, è in grado di scegliere in un panorama estremamente ricco. Sono infatti molte le piattaforme che offrono servizi finanziari in Italia. Tra di esse, una menzione particolare spetta a Capital.com, broker che ha saputo segnalarsi per una delle proposte più complete in assoluto. Andiamo quindi ad esaminarlo nel dettaglio per capirne l’effettivo livello e l’opportunità di aprire un account sulla piattaforma.

Capital.com: investire in assoluta sicurezza

Quando si deve scegliere l’operatore con cui investire i propri soldi in operazioni sui prezzi, il primo aspetto da tenere presente è la sicurezza. Da questo punto di vista, Capital.com riesce a segnare un primo punto a suo favore. Presenta infatti un cospicuo numero di licenze, tra le quali quella di CySEC (Cyprus Security Exchange Commission), l’autorità preposta alla sorveglianza dei mercati europei.

Proprio questo permesso obbliga il broker a rispettare le normative emesse dall’Unione Europea a tutela degli investitori. A partire dalla rigida separazione dei fondi aziendali da quelli depositati dagli utenti sui conti aperti.

Anche per quanto riguarda la sicurezza dei dati sensibili, Capital conferma la tendenza a standard molto elevati. Resi possibili dal ricorso alle tecnologie più avanzate, tra cui la codificazione delle informazioni riservate collegate ai conti.

fantom usd pad cfd capitalcom screenshot web

L’eccellenza dei servizi proposti

Agli standard di sicurezza, Capital.com mixa poi profili di operatività molto alti. La piattaforma è infatti congegnata per facilitare al massimo l’attività di chi compra e vende, offrendo servizi di ottimo livello. Tra di essi si segnala in particolare l’accademia tesa a fornire ai trader gli strumenti per poter affrontare al meglio le turbolenze delle piazze finanziarie.

Grazie alle guide, ai video, ai webinar e agli altri mezzi interattivi proposti, gli utenti sono messi nelle migliori condizioni possibili per trarre profitto dal proprio trading sui prezzi. Potendo inoltre valutare lo stato di avanzamento della propria formazione grazie al conto demo gratuito offerto dalla piattaforma.

In questo contesto non va poi sottovalutata la presenza di un ottimo servizio di assistenza agli utenti. Un aspetto troppo spesso sottovalutato, ma al contempo importante. Quello fornito dalla piattaforma si rivela in grado di risolvere con notevole professionalità i problemi sottoposti alla sua attenzione, in tempi ragionevolmente brevi.

La proposta di Capital.com per le criptovalute

Capital.com è uno dei broker che hanno deciso di puntare con maggior decisione negli asset digitali. Il paniere di prodotti offerti alla propria clientela è effettivamente impressionante. Sono infatti oltre 230 le monete virtuali offerte ai trader, con un catalogo di prodotti tale da non temere confronti. Tra i quali troviamo non solo Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH), ma anche un gran numero di Altcoin. Un catalogo già impressionante, ma che continua a lievitare in continuazione. In questo contesto spicca anche la presenza di Fantom crypto, considerata con tutta evidenza un prodotto valido da proporre ad una clientela sempre più vasta.

Investire in criptovaluta coi CFD di Capital.com

Anche Capital offre CFD sulle criptovalute. I derivati proposti dalla piattaforma sono tra i più convenienti in assoluto attualmente presenti sul mercato. Perché puntare su questa forma di investimento, preferendola all’acquisto diretto di denaro digitale? I motivi principali possono essere considerati i seguenti:

  • la semplicità di questa forma di investimento, tale da spazzare via ogni possibile complicazione collegata alla necessità di detenere il bene. I Contract for Difference, infatti, riflettono il prezzo del bene sottostante e non obbligano chi compra a tenerlo negli strumenti addetti alla sua conservazione;
  • la possibilità di muovere cifre importanti anche senza avere grandi risorse di partenza. A rendere possibile ciò è la leva finanziaria, ovvero il fattore di moltiplicazione messo a disposizione dal broker. Adottandola si possono aprire posizioni allo scoperto, senza avere effettivamente i soldi investiti. Naturalmente, occorre procedere con una certa prudenza, in questo caso. La leva finanziaria, infatti agisce in entrambi i sensi: amplifica i guadagni, ma anche le eventuali perdite;
  • le posizioni possono essere aperte e chiuse quando si vuole. In tal modo è semplice passare alla presa di profitto se la transazione sta andando nel senso previsto, oppure limitare un importo passivo nell’eventualità avversa.

Come si può facilmente comprendere da quanto detto, quindi, i CFD presentano alcuni aspetti tali da farne una notevole soluzione per chi intende portare avanti un trading semplice. Proprio questo spiega il loro crescente successo, anche in Italia.

I vantaggi di acquistare fantom

Il vantaggio per chi compra Fantom crypto, su Binance o altra struttura, è da ravvisare soprattutto nella notevole reputazione che si è già conquistata l’azienda. Gli scopi che si prefigge e il link con i coin rivolti alla finanza decentralizzata (DeFi) ne fanno un ottimo strumento di investimento. Soprattutto in una logica di diversificazione del proprio spettro di investimenti. 

Occorre poi considerare la presenza dello staking, concepito in modo da premiare chi deposita le proprie monete virtuali anche parzialmente. In tal modo si va ad incentivare il possesso di FTM crypto più che la possibile compravendita, mantenendo stabile il suo prezzo.

Quali sono i limiti e gli svantaggi del FTM crypto?

In sede di analisi è difficile individuare eventuali limiti e svantaggi di Fantom crypto. Il piano di sviluppo sembra congegnato per consegnargli un notevole futuro e lo spinge ad operare in settori in grande crescita. FTM si propone poi come la possibile soluzione ai difetti sinora evidenziati da Ethereum, a livello tecnico.

Tanto da spingere molti esperti del settore e gli analisti a seguire la sua evoluzione.
L’unico parziale difetto di Fantom crypto è di non avere la stessa notorietà di BTC o delle Altcoin più note. La sottoesposizione mediatica lega di conseguenza il suo prezzo, almeno in parte, alle fortune dei mercati. Come in effetti sta accadendo nel corso degli ultimi mesi, che hanno visto scendere il prezzo dal massimo storico di 3,48 dollari statunitensi (USD) a 2,10.

Investire in fantom è sicuro?

Comprare Fantom crypto presso uno scambio, Binance ad esempio, o comunque investire i propri soldi su questa criptovaluta non è sicuro. Non a causa di problemi inerenti il lato tecnico, bensì per la particolare natura dell’asset. Trattandosi di un titolo finanziario è infatti sottoposto a fortissime tensioni sui mercati.

Tali da rendere difficile per i non esperti trarne reale profitto. Ove si desideri comunque farlo, si consiglia di seguire i consigli degli esperti e procedere con la necessaria prudenza, dando vita ad una accorta strategia di money management. Oltre a prevedere strumenti in grado di proteggere l’importo investito.

Previsioni fantom: cosa possiamo aspettarci?

Le Fantom previsioni sembrano abbastanza concordi: il suo prezzo dovrebbe crescere nel corso dei prossimi mesi. Un pronostico fondato non solo sulle sue notevoli caratteristiche tecnologiche, ma anche sulla prevedibile ripresa del settore dopo un periodo abbastanza gramo. Di cui sembrano destinati a giovarsi in particolare i token che hanno un link con la DeFi, come appunto FTM. La finanza decentralizzata è infatti attesa ad una ulteriore espansione nel corso dei prossimi anni e le prime avvisaglie dovrebbero giungere in tempi brevi. Proprio per questo gli analisti si sbilanciano positivamente su Fantom crypto.

Quali sono le alternative all’acquisto di fantom crypto?

Per chi non è eccessivamente convinto sull’opportunità di investire su Fantom crypto, le alternative non mancano di certo. Tra le prime sono sicuramente da seguire le criptovalute legate alla finanza decentralizzata. In questo particolare casella non possono mancare Chainlink, SushiSwap, Avalanche, PancakeSwap, Terra e AAVE. Un lotto quindi estremamente qualificato, tale da garantire notevoli occasioni di profitto.

Se invece si preferisce puntare su valute puramente speculative senza necessariamente dover partire da BTC, si può ripiegare sui cosiddetti meme coin, ovvero sui gettoni ispirati a Dogecoin. In questo lotto vanno sicuramente ricordati Shiba Inu e Floki Inu, i progetti più arrembanti al momento.

Infine, i token che hanno un link con il Metaverso, altra categoria di asset attesi ad una grande crescita nell’immediato futuro. Alla lista appartengono ad esempio Axie infinity, Decentraland e Enjin Coin, considerati al momento i campioni del settore.

Conclusione: conviene comprare fantom crypto?

Fantom crypto è una altcoin abbastanza particolare. Non si propone come criptovaluta speculativa, ma come progetto caratterizzato da robuste dosi di innovazione. Rivolto in particolare ad un futuro in cui la finanza potrebbe essere slegata dalla logica di centralizzazione in poche mani che la caratterizza oggi.

Conviene acquistare Fantom crypto (FTM) su un exchange (ad esempio Binance) o investire i propri USD o euro su di esso? La risposta è affermativa. Proprio la bontà del piano inizialmente proposto ai mercati sembra essere la base ideale per la crescita della sua quotazione. Una evoluzione che potrebbe realizzarsi soprattutto nel caso in cui il momento negativo del settore dovesse tramutarsi in un indirizzo opposto, nel corso delle prossime settimane.

FAQ | Comprare fantom crypto

Comprare Fantom crypto può rivelarsi un’operazione saggia sul medio termine. Si tratta infatti di una rete già abbastanza nota, caratterizzata da buona reputazione e dati di un certo interesse. Nei mesi passati ha mostrato notevole potenzialità, dando vita ad una crescita estremamente sostenuta, tale da attirare sguardi molto interessanti. Non è perciò improbabile che possa tornare a farlo nei prossimi.

È il momento giusto per comprare fantom?

La risposta può essere considerata assolutamente positiva. Il Fantom valore è in questo momento abbastanza lontano dal massimo storico e presenta ampi margini di crescita in cui inserire operazioni. Al tempo stesso occorre sottolineare come la sua quotazione non abbia mai subito i crolli che hanno caratterizzato altre valute virtuali. Denota quindi una notevole capacità di resistere anche in condizioni avverse di mercato. Proprio questo è il motivo che spinge a tutti gli esperti, o quasi, a consigliare un acquisto sul progetto.

FTM crypto: è legale?

Fantom crypto è assolutamente legale. Il progetto non è mai stato sfiorato sinora da accuse di alcun genere, come è invece accaduto a Ripple. Per assurdo, l’unico dubbio potrebbe sorgere da un eventuale bando nei confronti dell’intero settore, a livello globale. Ipotesi sempre più improponibile, conferma ne è l’approvazione del corso legale di BTC in El Salvador. Un atto normativo che potrebbe peraltro essere imitato da altri Paesi nell’immediato futuro.

Dove acquistare fantom crypto?

Chi vuole provare a trarre profitto dall’acquisto di Fantom crypto può aprire un account presso uno scambio di criptovalute. Tra gli exchange che lo hanno incluso nelle proprie contrattazioni ricordiamo Kriptomat, BitPanda, Crypto.com, Gate.io, Kucoin, FTX, Binance, Gemini, BC Bitcoin, OKX.

Prima di procedere in tal senso è però necessario munirsi di un wallet per Fantom crypto. Trattandosi di un token ERC-20, il portafoglio elettronico dovrà essere compatibile con questo formato. Tra quelli che lo sono, ricordiamo in particolare MetaMask o MyEtherWallet (software), e Ledger Nano X (hardware).

Se invece si intende eliminare ogni possibile complicazione e puntare sui CFD, occorre aprire un account presso un broker di trading online. In questo caso non esiste alcuna necessità di avere un wallet. Prima di depositare i propri soldi si consiglia però di seguire i consigli degli esperti per evitare sorprese. Soprattutto, di vagliare con attenzione le piattaforme di settore. Operando la scelta finale solo tra quelle provviste di regolare licenza rilasciata dalla Consob o da CySEC. In caso contrario la rischia di truffe è elevatissimo.

Cosa posso comprare con fantom crypto?

Fantom crypto non è una altcoin progettata per gli acquisti di beni e servizi, ma esclusivamente per agevolare le operazioni sulla sua blockchain. E’ quindi da escludere che possa assumere la stessa funzione detenuta nella vita di tutti i giorni da Bitcoin, nato espressamente per fungere da sistema alternativo di pagamenti.


Katerina Kolavev | Operatore di borsa – Di origine Ucraina si è trasferita in Italia all’età di 5 anni. Appassionata di prodotti finanziari lavora per la Borsa di milano in veste di broker e dealer. Con una laurea magistrale e dottorato di ricerca in Finanza applicata ha più di 10 anni di esperienza.